Volley maschile, la Lube Treia ingaggia Ricardinho

L'infortunio di Michele Baranowicz costringe i campioni d'Italia a ingaggiare un nuovo palleggiatore, uno dei più grandi di sempre.

La Cucine Lube Banca Marche Treia corre ai ripari. Dopo la conferma che la riabilitazione di Michele Baranowicz sarà lunga e il palleggiatore italiano salterà tutti i playoff, i dirigenti della società biancorossa hanno ingaggiato un altro regista che andrà ad affiancare Nat Monopoli, che si è fatto già trovare pronto per l'importante match di domenica scorsa a Perugia, vinto dalla Lube 3-0. Il nuovo arrivo è un palleggiatore "storico", il brasiliano Ricardinho, che ha anche passaporto spagnolo.

Per Ricardinho si tratta di un ritorno in Italia dove ha già vissuto sei stagioni, quattro a Modena e due a Treviso, dal 2004 al 2010, senza però riuscire a conquistare lo scudetto. E proprio la vittoria del campionato italiano è uno dei pochissimi titoli che mancano a questo monumento vivente del volley internazionale, che a novembre compirà 40 anni.

Ricardo Bermudez Garcia, questo il suo nome completo, proviene dal Maringá Volei è stato appena eliminato dal Sesi di San Paolo nei quarti di finale dei play off della Superliga Masculina. È uno dei palleggiatori più forti di sempre e nel suo palmares troviamo la preziosa medaglia d'oro alle Olimpiadi di Atene e quella di argento a Londra, due Mondiali, cinque World League, una Coppa del Mondo, due campionati Sudamericani e due Grand Champions Cup conquistate con la nazionale verdeoro più, a livello di club, quattro campionati brasiliani, uno campionato Paulista, una Coppa del Brasile e una Challenge Cup.

Ecco come Ricardinho ha commentato il suo ritorno in Italia sponda Lube Treia:

"Quando il direttore sportivo Stefano Recine mi ha chiamato mi è davvero mancata l’aria dall’emozione. Questo mio ritorno nel campionato italiano rappresenta una sfida meravigliosa, ho tanta carica addosso e cercherò di metterla a disposizione della squadra unitamente alla mia esperienza, alla grinta e alla voglia di giocare al massimo ogni pallone. Vestire la maglia della Cucine Lube Banca Marche è motivo di grande orgoglio, una roba incredibile, una vera e propria ciliegina sulla mia carriera. Ancor più bella proprio perché è stata una sorpresa. Ho sempre continuato a seguire il campionato italiano, e conosco bene anche la squadra che mi aspetta: la Lube è forte e ha tutte le carte in regola per difendere il tricolore che ha cucito sul petto"

Ricardinho ha già le idee molto chiare sul lavoro da fare appena arriverà a Civitanova Marche venerdì prossimo:

"Il mio primo obiettivo è quello di trovare nel più breve tempo possibile la palla perfetta per ognuno dei miei nuovi compagni. Con Fei e Sabbi, con cui ho già giocato insieme a Treviso, partirò sicuramente avvantaggiato da questo punto di vista. Da tempo con la mia famiglia stavamo pianificando di venire in Italia per poter riabbracciare tanti amici. Ma tornarci per giocare è davvero il massimo, anche perché mi permetterà di poter lottare concretamente per un traguardo che ancora manca nel mio curriculum, e che mai avrei pensato di poter inseguire di nuovo. Lo scudetto italiano"

Per Ricardinho è già pronta la maglia numero 15 (perché il 17 è già preso, proprio da Baranowicz). Intanto questo potrebbe non essere l'unico colpo di mercato della Lube in vista dei Playoff scudetto, perché la società sta cercando di prendere anche un nuovo (o vecchio?) opposto: si fanno i nomi di Osmany Juantorena, ex di Trento che da due stagioni è all'Halkbank Ankara, e quello di Ivan Zaytsev, che l'anno scorso era il capitano della Lube che ha vinto lo scudetto e quest'anno è andato alla Dinamo Mosca dove non ha avuto molta fortuna anche a causa dei postumi dell'infortunio rimediato ai Mondiali in Polonia.

Intanto Baranowicz è stato operato ieri presso la clinica Villa Maria Cecilia Hospital di Cotignola dal Professor Raul Zini che ha ridotto la frattura al quinto metacarpo della mano destra.

Ricardinho Garcia alla Lube Treia

Foto © Pagina Facebook Ricardinho Garcia Oficial

  • shares
  • +1
  • Mail