Atp Indian Wells 2015: Murray e Djokovic in semifinale, ritiro per Tomic

Atp Indian Wells 2015 | Quarti di finale | 19 marzo

Bianco

Andy Murray e Novak Djokovic si affronteranno sabato in semifinale all'Atp di Indian Wells 2015.

Murray ha sconfitto per la decima volta consecutiva Feliciano Lopez. 6-3; 6-4 il punteggio a favore dello scozzese che sarebbe potuto anche essere più largo se Andy non si fosse fatto breakkare, per l'unica volta nella partita, sul 5-2 del secondo parziale. Nel game seguente, Murray spreca anche un match point in risposta prima di chiudere 6-4. Nessun rimpianto per Lopez apparso stanco, poco propositivo a rete e mai in grado di impensierire l'avversario. Per Murray, è la terza semifinale nel torneo californiano.

Giornata di riposo per Djokovic che avrebbe dovuto sfidare Tomic nella nottata italiana. Poco dopo le 21 è arrivata la notizia del ritiro dell'australiano a causa di un problema alla schiena che si aggiunge al dolore procurato per il dente del giudizio. Queste le parole di Bernard all'annuncio del forfait, riportate da Tennisworlditalia

Ho il viso infiammato sul lato destro, mi è difficile anche ruotare la testa. Non posso girarmi e ho paura di correre a causa della schiena. Dovevo giocare con Djokovic, non potevo andare in campo in queste condizioni

Bianco

Atp Indian Wells 2015 | Quarti di finale | 19 marzo

Quarti di finale distribuiti su due giorni all'Atp di Indian Wells 2015. Si comincia oggi, giovedì 19 marzo, con Murray-Feliciano Lopez. In nottata Djokovic-Tomic. Domani altre due super sfide, Federer-Berdych e Nadal-Raonic.

Murray e Lopez scenderanno in campo sul Centrale alle 21 circa. Match inaspettato, perlomeno, per la presenza di uno dei contendenti. Se infatti l'approdo ai quarti dello scozzese non stupisce, non così può dirsi della qualificazione di Feliciano arrivata grazie al successo in due set su un Nishikori. I problemi al polso del nipponico poco o nulla tolgono ai meriti di Lopez che si conferma avversario ostico da affrontare sul veloce, specie se in vena con il servizio. Murray affronta, tuttavia, la sfida odierna con relativa serenità. I precedenti sono tutti dalla sua parte. 9 vittorie in altrettanti incontri disputati, l'ultimo un anno fa a Miami. Peraltro Andy ha sconfitto Lopez su tutte le superfici, compresa l'erba.

Chi passa affronterà in semifinale il vincente di Djokovic-Tomic, incontro previsto in nottata non prima delle 3 ora italiana. Anche in questo caso non può non sorprendere il nome dell'avversario del serbo. Lo aveva detto Tomic qualche settimane. Quest'anno farà il bravo e, finora, la promessa è stata mantenuta. Prima le due vittorie decisive con Rosol e Vesely nella sfida di Davis tra R.Ceca e Australia, ora, l'ottimo cammino a Indian Wells con le belle affermazioni su Coric e Ferrer che hanno preceduta quella nel derby con il connazionale Kokkinakis. Risultati importanti che un talento come l'australiano deve e può centrare con distanza ma che, forse, non basteranno per fare partita pari alla stregua di un Djokovic il quale, anche ieri, nel primo vero impegno californiano con Isner ha dimostrato ulteriormente che quando c'è da vincere lui c'è sempre. Sarà la quarta sfida tra i due. Le altre tre, manco a dirle, se le è aggiudicate il serbo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail