Basket | Un'ex stella NBA in Italia: Metta World Peace verso Cantù

Basket Serie A – Prima era Ron Artest, poi diventato Metta World Peace ed, infine, The Panda’s Friend: il giocatore è sempre lo stesso, un’ex stella NBA, famoso per la sua difesa, ma anche per la clamorosa rissa di Detroit-Indiana e per un’altra serie di colpi proibiti. La notizia del giorno è il possibile, forse probabile, suo approdo in Italia: prima il fratello e poi direttamente il giocatore, dal proprio profilo Twitter, ha annunciato l’imminente firma con l’Acqua Vitasnella Cantù, che dovrebbe arrivare nella giornata di domani.

Un colpo clamoroso per il campionato italiano, se diventerà ufficiale, che sicuramente riporterà alla ribalta mediatica la pallacanestro italiana e, in particolare, la squadra brianzola, attualmente all’ottavo posto in classifica, in coabitazione con Pistoia e Cremona. Un giocatore sempre discusso, ma uno dei migliori difensori di questo secolo nel campionato NBA, dove l’ultima apparizione risale al 2013 ed alla breve parentesi con i New York Knicks, prima di andare oltreoceano e giocare in Cina (19 punti e 6 rimbalzi di media).

I suoi anni migliori sono arrivati con gli Indiana Pacers ed i Los Angeles Lakers: con la formazione di Indianapolis, oltre alla già citata mega rissa in cui rimediò ben 73 giornate di squalifica, arrivò il premio di miglior difensore dell’anno (2004). In California, invece, vinse il suo unico titolo NBA, quello del 2010 e fu un anello conquistato da protagonista: nella gara 7 della finale contro Boston, fu decisivo con 10 punti, 5 rimbalzi e 5 recuperi. Ora proverà a far sognare anche i tifosi canturini.

  • shares
  • +1
  • Mail