Atp Miami 2015 | Risultati 28 marzo | Fognini e Bolelli ko, Djokovic al terzo turno

Atp Miami 2015. Secondo turno. Risultati sabato 28 marzo

Bianco

Secondo turno completato all'Atp di Miami 2015. 22 gli incontri disputati sabato 28 marzo. Ecco cosa è accaduto a Key Biscayne.

Le partite della notte: Si distrae un set Djokovic con Klizan ma rimedia prontamente e passa al terzo turno. Sembrava avviato a una facile vittoria il serbo con Klizan dopo un primo parziale stradominato 6-0. Bravo lo slovacco a reagire nel secondo quando, sotto 5-3, lascia andare il braccio e piazza quattro game di fila che trascinano il match al terzo nel quale Nole ristabilisce prontamente le distanze e si impone 6-1. Prossimo avversario, il belg Darcis. Nessun problema per Raonic con Gabashvili

23.15: Ultimi risultati prima della notte. Convincente affermazione di Dimitrov che liquida Pospisil con un doppio 6-2 e si presenta al meglio al prossimo confronto con Isner. Dolgopolov regala sempre sprazzi di ottimo tennis. Se ne è accorto Robredo che subisce l'affondo dell'ucraino sotto 6-5 nel terzo set e subisce il break che gli costa la sconfitta in rimonta. A sorpresa, Darcis elimina Muller.

23.15: Torna al terzo turno di un Masters, Janowicz. Vittoria corroborante per il polacco che estromette dal torneo un avversario importante come Bautista Agut. Decisivo il break nel game conclusivo della partita che regala a Jerzy il 6-4 e una qualificazione che mancava da Cincinnati. Lunedì, ottavi in palio con Goffin che si aggiudica la sfida tutto talento con Coric (6-0; 6-4) meno lottata del previsto.

21.20: Debutto davvero agevole per Ferrer che in meno di un'ora di gioco travolge Delbonis con un doppio 6-1. Prossimo avversario, Rosol. Sorprendente eliminazione per Karlovic, sconfitto nettamente 6-4; 6-2, dal ritrovato Falla, sprofondato alla 133esima posizione del ranking Atp dopo una pessima seconda parte di stagione nel 2014.

20.45: Ecatombe azzurra a Miami. Dopo Fognini, esce anche Bolelli, eliminato da Troicki 7-5; 3-6; 6-4. Sconfitta che lascia l'amaro in bocca quella di Simone che getta alle ortiche il primo set con 4 game di fila subiti dal 5-3, rientra subito in partita nel secondo con due break poi, in un equilibrata terza frazione, viene punito nell'unico passaggio a vuoto sul 3-3; 15-40. Peccato, era una partita che si poteva vincere. Per il serbo è il secondo ko rifilato a Bolelli dopo quello di inizio stagione a Sydney. Lunedì, sfida con Nishikori.

20.25: Rientro con vittoria per Tsonga. Il francese che non disputava un match dalla finale di Davis dello scorso novembre, batte 6-3 al terzo Smyczek. Contro Monfils, al prossimo turno, servirà ben altra prestazione. Fatica Gael con Krajinovic, superato solo 7-4 nel tie break del terzo set nel quale il francese ha sprecato 4 match point, in risposta, equamente divisi tra decimo e dodicesimo game Chi non ingrana, invece, è Gulbis. Altra sconfitta al primo turno per il lettone, stavolta, contro Monaco che passa in due set 6-2; 6-4, con rimonta nel secondo dal 2-4. Finora il lettone ha vinto solo una partita nel 2015, a Indian Wells, con Gimeno Traver. Verdasco batte Duckwort e, domenica, affronterà Nadal al terzo turno.

Bianco

20.05: Dopo Indian Wells, Fognini esce al debutto anche a Miami. A eliminarlo Jack Sock in due set, 7-6; 6-1. Come si evince dal punteggio Fabio è stato in partita solo nel primo parziale nel quale recrimina per un break point non sfruttato sul 4-3. Va detto tuttavia che Sock, precedentemente, non ha sfruttato tre occasioni per strappare la battuta all'avversario nel quinto game. Nel tie break equilibrio fino al 3-3 poi l'americano allunga e si impone 7-4. Nel secondo set, Fognini, come spesso gli sta accadendo quando deve recuperare il punteggio, molla gli ormeggi si ritrova sotto 4-1 e si congeda mestamente con un deludente 6-1. Prosegue il buon momento di Sock che si giocherà gli ottavi, domani, con Thiem.

18.30: Due francesi al terzo turno, Simon e Mannarino. Gilles supera 6-0 al terzo Kukushkin. Il connazionale invece completa vittoriosamente il recupero con Ramos e, domani, affronterà Wawrinka in una sfida dall'esito non scontato visto il momento di forma decisamente precario dell'elvetico.

17.20: Kei Nishikori è la prima testa di serie della parte alta a passare al terzo turno. Il nipponico impiega appena un'ora per sbrigare la pratica Youzhny cui lascia solo tre game a ulteriore conferma che il russo non può più competere ad alti livelli.

Atp Miami 2015 | Programma e risultati sabato 28 marzo

Recuperi match non disputati venerdì

Sock b. Fognini 7-6; 6-1
Tsonga b. Smyczek 6-4; 3-6; 6-3
Monfils b. Krajinovic 3-6; 6-2; 7-6(4)
Monaco b. Gulbis 6-2; 6-4
Mannarino b. Ramos 6-4; 3-6; 6-2
Verdasco b. Duckworth 4-6; 6-2, 6-1

Secondo turno parte alta tabellone

Nishikori b. Youznhy 6-2; 6-1
Troicki b. Bolelli 7-5; 3-6; 6-4
Djokovic b. Klizan 6-0; 5-7; 6-1
Simon b. Kukushkin 6-3; 6-7; 6-0
Dimitrov b. Pospisil 6-2; 6-2
Isner b. Rublev 6-3; 6-4
Raonic b. Gabashvili 6-1; 6-4
Ferrer b. Delbonis 6-1; 6-1
Dolgopolov b. Robredo 6-7; 6-3; 7-5
Bellucci b. Cuevas 2-6; 6-2; 7-5
Chardy b. Melzer 6-4; 6-1
Goffin b. Coric 6-0; 6-4
Rosol b. A.Zverev 7-6; 6-3
Falla b. Karlovic 6-4; 6-2
Darcis b. Muller 6-4; 6-7; 6-3
Janowicz b. Bautista Agut 6-4; 1-6; 6-4

Atp Miami 2015 | Secondo turno | Venerdì 27 marzo

Bianco

Comincia il secondo turno all'Atp di Miami 2015. Venerdì 27 marzo si sono disputati 10 incontri con il debutto delle prime teste di serie. Altri 6 sono stati rinviati per maltempo

Il programma della notte: Pioggia e vento hanno impedito di completare il programma del venerdì. Tra i match non iniziati c'è anche quello di Fognini con Sock. Rinvio anche per Tsonga e Monfils. Si riprenderà sabato 28 marzo con le restanti partite di secondo turno e l'esordio dei big della parte alta del tabellone.

23.30: Un incerto Wawrinka impiega tre set e quasi tre ore di gioco per eliminare Berlocq, in rimonta, 6-7(9); 7-5; 6-2. Tanta, troppa fatica per l'elvetico che, di positivo, in questa giornata, può salvare solo il risultato. Stan cambia l'inerzia della partita sul 5-5 del secondo set con il break a 30 confermato, non senza fatica, per il 7-5. Berlocq accusa il colpo e si ritrova sotto 4-1 nel terzo. Con orgoglio, l'argentino non si arrende e costringe Wawrinka agli straordinari anche nell'ultimo game della partita risolto al terzo match point dopo due break point che avrebbero potuto riaprire la partita.

23.20: Debutto vincente per Nadal che si impone 6-4; 6-2 su Almagro. Partita poco spettacolare con Rafa in discrete condizioni (la caviglia infortunata in allenamento ha risposto bene) e, senza dubbio, agevolato dai tanti errori di Almagro (31). Primo set deciso da un unico break che spezza l'equilibrio sull'1-1. Almagro ha due chance per tornare in parità nel decimo game sul 15-40 ma le vanifica e Nadal arriva indenne al 6-4. Secondo parziale con poco da raccontare. Dall'1-1, sono 4 i giochi di fila per Rafa che chiude poco dopo 6-2 senza esultare anche per rispetto del connazionale, arrabbiatissimo a fine partita.

21.40: Gran bella vittoria di Thiem contro Feliciano Lopez. Nel primo set, il talento austriaco recupera un break di svantaggio (0-2) e prevale 7-4 al tie break. Secondo frazione altrettanto equilibrato. Lopez allunga dal 2-2 e il 6-4 conseguente gli permette di giocarsi la qualificazione al terzo parziale, nel quale, a fare la differenza è un unico break a favore di Thiem sul 2-1. L'allievo di Bresnik potrebbe essere il prossimo avversario di Fognini.

19.50: Positivo esordio di Murray che accede al terzo turno grazie a un agevole 6-4; 6-2 rifilato a Young. In entrambi i set, lo scozzese incamera un doppio break di vantaggio. Solo nel primo si distrae e consente all'avversario di accorciare le distanze. Fallosissimo l'americano nel secondo parziale (35 gratuiti in totale) con tanto di imprecazioni colorite captate dai microfoni a bordo campo.

19.15: Bella rimonta di Kevin Anderson. Sotto di un set e per due volte di un break nel secondo (2-3; 5-6) con Querrey, il sudafricano vince il tie break 7-3, strappa subito il servizio nel game inaugurale del terzo all'americano e conserva il vantaggio fino al 6-4 conclusivo che gli vale il passaggio al terzo turno. Per Murray c'è Giraldo, vincitore 6-0 al terzo su Haase.

18.20: Tomas Berdych è il primo qualificato di giornata. Il ceco rispetta i pronostici e supera 6-3; 6-4 il coreano Chung che, comunque, non sfigura al cospetto del rivale soprattutto nel secondo set quando si porta in vantaggio 4-1 prima di subire 5 game di fila. Era inevitabile. Troppo il divario tra i due. A Berdych è bastata una piccola accelerata per avere la meglio e passare al terzo turno dove avrà un impegno ben più probante con Tomic. Vedremo ora come proseguirà la stagione del coreano. Ad aprile iniziano i tornei su terra battuta e Chung, finora, non ha mai disputato in carriera un match ufficiale sul rosso.

Bianco

Atp Miami 2015 | Risultati 27 marzo

Berdych b. Chung 6-3; 6-4
Murray b. Young 6-4; 6-2
Nadal b. Almagro 6-4; 6-2
Wawrinka b. Berlocq 6-7; 7-5; 6-21
Anderson b. Querrey 6-7; 7-6; 6-4
Thiem b. F.Lopez 7-6; 4-6; 6-4
Tomic b. Krajicek 7-6; 7-5
Giraldo b. Haase 6-2; 3-6; 6-0
Leo Mayer b. Nieminen 6-4;7-6
Garcia Lopez b. Struff 6-4; 6-4

Rinviati a sabato 28

Fognini - Sock
Monfils - Krajinovic
Gulbis - Monaco
Tsonga - Smyczek
Ramos - Mannarino 4-6; 6-3; 1-1
Verdasco - Duckworth 1-0

Atp Miami 2015 | Programma venerdì 27 marzo

Entra nel vivo l'Atp di Miami 2015. Si disputano oggi, venerdì 27 marzo, 16 match di secondo turno della parte bassa del tabellone. Debutto per alcuni dei favoriti per la vittoria finale.

Sul Centrale, alle 18, Murray ritrova Donald Young a tre settimane dal confronto di Coppa Davis vinto dal britannico in quattro set. Si prospetta un esordio agevole per Andy che tiene tantissimo a questo torneo in quanto risiede e si allena per gran parte dell'anno proprio a Miami. Per il vincitore, prossimo turno con Giraldo o Haase. In serata, alle 21 circa, quarto match sempre sul Centrale tra Nadal e Almagro. Non è cominciata bene la trasferta in Florida per l'iberico, infortunato alla caviglia lunedì in allenamento. Fortunatamente, la distorsione si è rivelata meno grave del previsto e non preclude la possibilità per Rafa di difendere la finale raggiunta lo scorso anno. L'unica vittoria di Almagro contro l'amico-connazionale risale proprio a 12 mesi fa, sulla terra di Barcellona. Difficile replicare l'exploit anche se Rafa non è al meglio.

Alle 23, tocca a Fognini. Per l'azzurro, reduce dalla deludente eliminazione di Indian Wells con Mannarino, un avversario scomodo, Jack Sock. Rientrato dall'operazione all'anca, l'americano si è presentato al Masters californiano, raggiungendo subito gli ottavi, persi con Federer. Al contempo, è riuscito a vincere il titolo di doppio, in finale contro lo stesso Fognini e Bolelli. Pronostico aperto. Non ritengo Fognini favorito per il passaggio al terzo turno contro il vincente di F.Lopez - Thiem.

Programma molto ricco. Alle 16, Berdych testa le ambizioni del giovane Chung in un match che dovrebbe essere tranquillamente appannaggio del ceco. Wawrinka, contro Berlocq, deve rifarsi della comparsata di Indian Wells. Esordio stagionale per Tsonga, atteso nel match notturno, alle 3 ora italiana, da Smyczek. Interessante anche il confronto tra Gulbis e Monaco.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail