Atp Miami 2015 | Djokovic trionfa in finale su Murray | Video highlights

Atp Miami 2015. La finale Djokovic-Murray


Bianco

Novak Djokovic trionfa all'Atp di Miami 2015. Sconfitto, in finale, Andy Murray in tre set con il punteggio di 7-6; 4-6; 6-0 in quasi tre ore di gioco.

E' stata una partita a lungo combattuta quella disputata nel catino infuocato del Centrale di Key Biscayne. Parte bene Murray nel primo set nel quale dilapida due break di vantaggio e soccombe 7-4 al tie break. Djokovic cerca di sfruttare l'inerzia favorevole ma ha il demerito di non concretizzare nessuno dei quattro break point in apertura del secondo parziale. Murray rimane così in scia e piazza l'allungo sul 5-4 in suo favore con Nole che cede inaspettatamente a 0 il servizio. E' una furia il serbo che si prende anche un warning dall'arbitro per alcune espressioni non certo oxfordiane rivolte a uno spettatore troppo tifoso dell'avversario. Sbollita la rabbia, nel momento in cui sembrava fuori dal match, Djokovic ritrova carica ed energia mentre Andy crolla repentinamente e il doppio break che lancia il serbo sul 4-0 è il viatico al bagel finale.

Ha vinto di testa oltrechè di gambe Djokovic. Un successo meritato che conferma quanto Nole, al momento, sia troppo superiore agli avversari non solo nel gioco e nella tattica. Il punteggio, tuttavia, punisce eccessivamente Murray che incassa la terza sconfitta stagionale dal rivale. Da domani, lo scozzese salirà al terzo posto del ranking Atp, un piccolo regalo in vista del matrimonio con Kim che verrà celebrato sabato prossimo a Dunblane in Scozia.

Ecco gli highlihgts della finale

Wta Miami 2015 | La Finale Djokovic-Murray

Atp Miami 2015: rivivi il live di Djokovic-Murray

22.00: DJOKOVIC VINCE L'ATP DI MIAMI . 6-0 il punteggio del terzo set. Per Nole è il quinto trionfo in carriera a Key Biscayne, la terza doppietta Indian Wells-Miami. Murray si è ritrovato senza energie nel momento decisivo del match.

21.54: Impietoso Djokovic breakka per la terza volta Murray e si porta sul 5-0. Manca pochissimo al traguardo per il serbo che, al cambio di campo, può vincere il titolo. Punteggio, tuttavia, troppo pesante e immeritato per un Murray.

21.50: Djokovic approfitta della frustrazione di Murray e allunga ulteriormente 4-0. Match in ghiaccio per il serbo.

21.45: Crolla Murray. Secondo break per Djokovic che vola 3-0. Il terzo game è un autentico calvario per lo scozzese che recupera da 0-40 e cede al sesto break point concesso all'implacabile Novak.

21.35: Djokovic conferma il break e allunga 2-0. Spettacolare lo scambio a rete che dà il punto decisivo a Nole nei vantaggi.

21.29: Break immediato di Djokovic nel primo game del terzo set. 1-0 chirurgico per il serbo che sbollenta la rabbia e mette alle corde l'avversario. Murray capitola ai vantaggi.

21.19: Il secondo set è di Murray, 4-6. Harakiri di Djokovic che subisce il break, l'unico del parziale, a 0 nel decimo game. Furibondo, il serbo si prende anche un warning dal giudice di sedia per alcune espressione colorite rivolte al suo angolo.

21.13: Murray tiene nuovamente la battuta a 30, sale 4-5. Erroraccio del serbo che spreca la comoda voleè per il possibile 40-40. Djokovic costretto a servire per prolungare il secondo set.

21.07: Djokovic incamera un game in battuta molto scomodo a 30 e ritrova la parità. 4-4. Tensione in campo. Entrambi i contendenti sembrano provati dal gran caldo e dall'umidità.

21.02: Con un ace Murray vince il settimo gioco a 30 e torna in vantaggio. 3-4. Siamo nella fase decisiva del secondo parziale.

20.57: Djokovic, agevolato dagli errori di Murray, recupera da 15-30 e piazza tre punti di fila nel sesto game che gli permettono di tenere il servizio e pareggiare 3-3. Secondo set molto equilibrato finora.

20.51: Nuovo vantaggio per Murray. Il secondo set resta on serve. 2-3 per lo scozzese con Djokovic che si prende una pausa nel quinto gioco.

20.47: Djokovic salva un break point sotto 30-40, incamera 3 punti di fila e riporta in equilibrio il secondo set. 2-2.

20.41: Terzo game durissimo per Murray costretto a sventare quattro break point, due sul 15-40, gli altri ai vantaggi. Occasione sprecata per Djokovic che deve inseguire sotto 1-2.

20.33: Djokovic pareggia immediatamente. 1-1. A suggellare la parità il quarto ace della partita per Nole.

20.29: Il secondo set comincia con Murray al servizio. Game a 15 per il britannico e 0-1. Buon inizio per Andy che non può permettersi ulteriori cali.

20.22: Djokovic vince il primo set 7-6. 7-3 il punteggio del tie break nel quale il serbo è sempre stato avanti e ha capitalizzato al meglio il 4-0 iniziale. Sconsolato, Murray si avvia al proprio angolo, consapevole delle occasioni mancate e dei due break dilapidati. Ora rimontare sarà durissima.

20.13: Il primo set finisce al tie break, epilogo più giusto per quanto visto finora. Murray soffre nel 12.o game nel quale rimonta da 0-30 e passa ai vantaggi. 6-6. Da segnalare uno scambio vibrante da 35 colpi, vinto dallo scozzese.

20.05: Agevolmente Djokovic torna in vantaggio. 6-5 per il serbo. Terzo game consecutivo a 15 per chi risponde. Murray non può sbagliare per approdare al tie break.

20.01: Con sicurezza Murray si porta sul 5-5. Il primo set prosegue. Ottima reazione dello scozzese che lascia Djokovic a 15 in risposta.

19.56: Djokovic sale 5-4 e mette pressione a Murray che, ora, deve servire per prolungare il primo set. Game a 15 per Nole che inanella un mini parziale di 8 punti a 1 dal 3-4 in suo sfavore.

19.54: Controbreak Djokovic. Ancora una volta Murray non riesce a confermare il vantaggio e gioca un game in fotocopia a quello precedente di Djokovic. Nole ne approfitta, gli strappa il servizio a 15 ed è di nuovo parità. 4-4. Fase decisiva del primo set.

19.48: Break Murray. Pessimo turno in battuta per Djokovic che rimane a 0 e permette al rivale di allungare 3-4 nel primo set. Mini parziale di 8-0 per lo scozzese negli ultimi due game.

19.46: Gran game al servizio di Murray che lascia a 0 Djokovic e riequilibra subito il set. 3-3. Prima mezzora di partita decisamente gradevole con Murray che si lascia leggermente preferire.

19.40: Djokovic rimonta da 0-30 con quattro punti consecutivi nel quinto game e si riporta in vantaggio. 3-2 per il serbo nel primo set on serve.

19.36: Controbreak di Djokovic. Murray non concretizza due palle per il possibile 3-1 e cede il servizio ai vantaggi. Nuova parità. 2-2

"Gemellaggio" tra tifosi sulle tribune del Centrale di Key Biscayne

19.28: Break Murray nel terzo game. 1-2 per lo scozzese. Spavaldo e aggressivo, Andy pressa il serbo e si porta sullo 0-30. Djokovic rimonta prontamente poi un suo errore e uno smash dell'avversario gli costano il break.

19.23: Murray tiene a 0 il primo turno in battuta del match. 1-1

19.20: E' di Djokovic il primo game della partita. Inizio lottato. Murray rimonta da 30-0 e non sfrutta una palla break. Nole si salva ai vantaggi. 1-0

19.14: Partita cominciata.

19.10: Quasi ultimato il riscaldamento. Djokovic servirà per primo. Splende il sole e fa caldo a Miami. Si gioca all'1 ora locale.

18.40: Ci siamo. Tra venti minuti circa l'inizio della finale dell'Atp di Miami 2015 tra il detentore del titolo Novak Djokovic e Andy Murray.

Atp Miami 2015 | La finale Djokovic-Murray

Djokovic - Murray è la finale dell'Atp di Miami 2015. La seguiremo in diretta, su Outdoorblog, dalle 19 con cronaca e aggiornamenti in tempo reale dal Campo Centrale di Key Biscayne.

Sfida, quella odierna, che non certo bisogno di presentazioni. Quella tra Nole e Andy è infatti una delle rivalità che ha contraddistinto e continuerà a contraddistinguere il tennis contemporaneo. Non a caso il confronto di stasera è il 26esimo tra i due, il 10° a coincidere con una finale, il 3° in questa stagione dopo l'epilogo dell'Australian Open appannaggio di Djokovic in quattro set e la recente semifinale di Indian Wells, vinta facilmente dal serbo in due set.

Proprio dal Masters californiano, Nole ha avviato una striscia vincente che è proseguita anche in Florida dove l'unico brivido è stata la sfida con Dolgopolov agli ottavi con l'ucraino rimontato da un vantaggio di 7-6 e 4-1 nel secondo set. Cammino non esaltante per Murray. Il britannico si è limitato al compitino e ha avuto la meglio, senza impressionare, di Young, Giraldo, Anderson, Thiem e Berdych, non certo un tabellone impossibile.

Entrambi i contendenti hanno l'opportunità di arricchire il proprio palmares con un altro titolo a Miami. Djokovic ha vinto a Key Biscayne già quattro volte, l'ultima lo scorso anno. Il serbo, inoltre, cerca la terza doppietta in carriera con Indian Wells. Murray, invece, il terzo successo dopo quelli del 2009 e del 2013, quest'ultimo giunto al termine di una drammatica finale con Ferrer.

Per Andy sarebbe anche un bel regalo di nozze visto che sabato prossimo sposerà la fidanzata Kim Sears. Djokovic però non è certo in vena di regali. Anche stasera Nole parte favorito e l'impressione è che solo lui possa perdere la finale. Velatamente lo ammette lui stesso nelle dichiarazioni pre match

Aver vinto gli ultimi scontri diretti può essere soltanto un elemento a mio favore. Mi ha dato la fiducia e un leggero vantaggio a livello mentale. Mi aspetto una vera battaglia, con scambi molto lunghi anche perchè ci conosciamo a memoria..

Murray, comunque, non parte certo battuto e può giocarsi le sue chance

Ora so cosa aspettarmi e saprò farmi trovare pronto. Il torneo è stato comunque molto positivo per me. Adesso arriva la parte più complicata. Continuerò a fare ciò che ho fatto sino ad ora

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 19 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO