Atp Barcellona 2015: Nishikori batte Andujar in finale con un doppio 6-4

Atp Barcellona 2015. Nishikori si conferma campione


Bianco

Kei Nishikori vince l'Atp di Barcellona per il secondo anno consecutivo. Sconfitto, in finale, Andujar con un doppio 6-4.

Cinica affermazione del tennista nipponico che, paradossalmente, ha giocato peggio dell'avversario. Nel primo set, basta una piccola accelerata a Kei per ottenere il break sul 5-4 in suo favore. Nel secondo parziale, Andujar dispensa un gran bel tennis con una serie di efficaci discese a rete e si porta sul 2-4. La reazione di Nishikori non si fa attendere. Controbreak nell'ottavo game e immediato sorpasso sul 5-4. Lo spagnolo si ritrova così a servire sotto pressione per prolungare la partita. Obiettivo fallito. Sul 30-30 un doppio fallo mortifero manda Nishikori a match point, prontamente concretizzato con un fulminante lungolinea di rovescio.

Andujar protagonista di un ottimo torneo con le vittorie in serie su F.Lopez, Fognini e Ferrer ha poco da rimproverarsi per la sconfitta odierna che dimostra, tuttavia, l'enorme divario tecnico e di mentalità che separa il numero 5 del mondo dal 66. Per Nishikori un'ottima conferma in vista dei due Masters di Madrid e Roma nei quali il giapponese, Djokovic permettendo, può ambire ad altri risultati prestigiosi sul rosso.

Bianco

Atp Barcellona 2015 | Le semifinali | 25 aprile


Bianco

Atp Barcellona 2015. Nishikori e Andujar sono i due finalisti del torneo catalano. Sconfitti, in semifinale, Klizan e Ferrer, entrambi in due set.

Netta la vittoria del nipponico su Klizan, demolito 6-1; 6-2. Due set identici. In entrambi, Kei ipoteca la contesa con un doppio break in avvio che gli consente di involarsi 4-0 e 4-1, distacco incolmabile per lo slovacco, autore tra l'altro di ben 22 errori gratuiti. Per Nishikori è la seconda finale consecutiva nel torneo catalano, la terza in carriera in un torneo su terra.

Decisamente più sorprendente l'esito della seconda semifinale con Pablo Andujar che si impone 7-6; 6-3 nel derby spagnolo contro Ferrer. Parte bene David nel primo set. Con il break in apertura, il valenciano si porta sul 3-0 ma non sfrutta il vantaggio. Andujar lo raggiunge sul 4-4 e lo supera strappandogli il servizio nell'undicesimo game. Avanti 6-5 è Pablo a non concretizzare l'opportunità di servire per il parziale. Sono tre i set point sprecati prima del controbreak di Ferrer che porta il set al tie break. Ferrer lo controlla fino al 6-2 poi si blocca e subisce sei punti di fila per l'incredibile 8-6 per l'avversario. Galvanizzato Andujar acquista ulteriore fiducia, approfitta della rottura prolungata del connazionale, lo breakka anche in avvio di secondo set e, dal 3-0, arriva indenne al 6-3 finale.

Traguardo meritatissimo per Andujar che, in tre giorni, ha sconfitto una dietro l'altra, tre teste di serie, F.Lopez, Fognini e, oggi, Ferrer. Quest'ultimo ha confermato anche in semifinale le incertezze già palesate nei turni precedenti con Ymer e Kohlschreiber. L'accentuata discontinuità gli è costata la possibile quarta finale stagionale. Barcellona si conferma un torneo stregato. Nelle ultime tre edizioni, David ha rimediato due sconfitta al debutto (Tursunov e Gabashvili) e la sorprendente eliminazione odierna.

Bianco

Atp Barcellona 2015 | Le semifinali


Bianco

Atp Barcellona 2015. E' il giorno delle semifinali. Si comincia alle 13.30 con Nishiori-Klizan. A seguire Ferrer-Andujar.

Ottimo cammino, sin qui, per il campione in carica. Perfetto con Gabshvili e Giraldo, solo ieri Nishikori ha ceduto un set a Bautista Agut poi battuto 6-1 al terzo. Si trova bene Kei sulla terra catalana dove l'anno scorso diede spettacolo, ripetendosi poco dopo anche al Masters di Madrid, perso in finale per ritiro contro Nadal. Klizan è invece l'outsider della parte alta del tabellone. Lo slovacco ha approfittato delle eliminazioni di teste di serie quotate come Cilic e Tsonga per poi battere ai quarti Tommy Robredo, avversario quantomai ostico sul rosso, superficie sulla quale lo stesso Martin sta trovando una certa continuità, confermata dalla recente vittoria all'Atp 250 di Casablanca. I precedenti sono dalla parte di Klizan. 2 su 2 per lo slovacco. L'ultima affermazione, nel 2014, al primo turno del Roland Garros anche se, va detto, che Nishikori si era presentato a Parigi con la schiena a pezzi.

Non prima delle 16 il derby spagnolo tra Ferrer e Andujar. Non è stato un Ferrer brillante quello visto finora a Barcellona. Con Ymer agli ottavi e, ieri, contro Kohlschreiber, David ha faticato specie nel secondo set. Andujar, invece, è reduce da due vittorie di prestigio contro due teste di serie, il connazionale Feliciano Lopez e il nostro Fognini, quest'ultimo inconcludente e svuotato di energie il giorno dopo l'exploit con Nadal negli ottavi. Nonostante possa rappresentare un avversario scomodo, non credo che Andujar possa spuntarla anche con Ferrer. Tre i precedenti, tutti vinti da David facilmente in due set. Dovesse qualificarsi, il valenciano accederebbe alla quarta finale stagionale dopo quelle, vinte, a Doha, Acapulco e Rio de Janeiro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail