Coppa Davis 2012, semifinale Spagna - USA 3-1, iberici in finale

15.09: la Spagna batte gli USA 3-1 e raggiunge la finale di Coppa Davis 2012. Attende ora di conoscere la sua avversaria, fra Argentina e Repubblica Ceca, con i padroni di casa che non possono schierare Del Potro, infortunato.

Gli spagnoli confermano la tradizione vincente in casa.

16 settembre 2012: David Ferrer serve per andare in finale. Dopo aver perso il primo contro John Isner al tie break (chiuso 7-3 dall'americano), lo spagnolo è salito in cattedra e ha vinto il secondo 6-3, il terzo 6-4, e conduce 5-2 nel quarto.

Spagna - USA 2-1

15 settembre 2012: come prevedibile, i gemelli Bryan tengono vive le speranze degli States.
Gli spagnoli riescono solamente a reggere un set e a dare battaglia nel terzo e nel quarto, ma alla fine sono i due fortissimi fratelli statunitensi ad avere la meglio con un parziale di 3-6 6-3 5-7 5-7.

Al termine dei primi due giorni di incontri, dunque, la Spagna conduce per 2-1.

Il coach Jim Courier ha detto:

«Sono stati bravi e ci hanno dato la possibilità di lottare anche domani. Abbiamo una chance».

Spagna - USA 2-0

AGGIORNA LA DIRETTA

Almagro ha vinto 7-5 nel quinto set, battendo così 3 set a 2 (6-4, 4-6, 6-4, 3-6, 7-5) l'americano John Isner. Adesso la Spagna è in vantaggio 2-0 nel conto totale delle partite in virtù anche della vittoria di David Ferrer contro Sam Querrey.

19:10 - 6-3 per Isner nel quarto set. Si va al quinto set

17:58 - 6-4 per Almagro nel terzo. 2-1 per lo spagnolo nel conto dei set.

17:15 - 6-4 per Isner nel secondo set. 1-1.

16:51 - 3-2 per Isner nel secondo set.

16:20 - 1-0 per Almagro nel primo set. 6-4 il punteggio della prima frazione

16:20 - 5-3 per Almagro nel primo set

16:00 - In campo Almagro e Isner per la seconda partita. Punteggio di 2-1

Ferrer - Querrey 3 set a 1

15:08 - Con il punteggio di 4-6, 6-2, 6-2, 6-4, David Ferrer batte Sam Querrey e porta la Spagna in vantaggio per 1 a 0. Tra 10 minuti circa in campo Nicolas Almagro contro John Isner per la seconda partita

Coppa Davis 2012, 14 settembre: Spagna e USA si scontrano per contendersi un posto in finale contro la vincente fra Argentina e Repubblica Ceca (l'altra semifinale).

Si gioca sulla terra rossa di Gijon e la Spagna dovrà mantenere una tradizione di imbattibilità casalinga dal 1999 ma rinunciando a Rafael Nadal, il cui infortunio è peggio del previsto, come noto, e anche a Fernando Verdasco. Così, nel singolare, le speranze degli iberici sono aggrappate a David Ferrer (già semifinalista agli US Open 2012, e a Nicolás Almagro. Gli americani, che quest'anno hanno battuto sulla terra rossa sia la Svizzera di Roger Federer sia la Francia, però, non vanno certo a Gijon da sconfitti.

Oggi aprono i due singolari: Ferrer - Querrey e Almagro - Isner.

Domani il doppio, con i fortissimi gemelli Bryan per gli americani che sfideranno Granollers e Lopez per la Spagna.



Coppa Davis 2012, Spagna-USA

Spagna Coppa Davis

Nel weekend dal 14 al 16 settembre si giocheranno semifinali e spareggi di Coppa Davis. La Spagna, detentrice dell'insalatiera d'argento, ma orfana di Rafa Nadal il cui rientro è previsto per i primi di novembre, affronta in semifinale gli Stati Uniti sulla terra rossa di Gijon, nelle Asturie.

Tra i due Paesi il conto dei confronti diretti è pari, 5 a 5, ma gli iberici hanno vinto le ultime due sfide. La Spagna è in testa al ranking mondiale per nazioni e può vantare un decennio impressionante, pieno di successi (vittorie nel 2000, 2004, 2008, 2009, 2011 e una finale nel 2003). Gli Stati Uniti invece, a fronte dei 32 successi nella storia della Davis, hanno in bacheca una sola vittoria negli ultimi 18 anni (quella del 2007) e nei pronostici sono outsider.

I convocati spagnoli, capitanati da Alex Corretja, sono Ferrer, Almagro, Granollers e lo specialista di doppio Lopez. Gli Usa, guidati da Jim Courier, schiereranno Isner e Querrey nei singolari e i gemelli Bryan nel doppio, unico punto nettamente a favore della nazionale americana. Nei singolari il confronto sulla carta è favorevole agli spagnoli, soprattutto grazie allo splendido momento di forma di David Ferrer, numero 5 della classifica ATP e semifinalista agli US Open.

I percorsi di avvicinamento alla semifinale sono stati diversi per le due squadre. La Spagna ha passeggiato contro Kazakhistan e Austria, perdendo solo nel doppio contro gli austriaci, gli Stati Uniti invece hanno eliminato la Svizzera di Federer per 5 a 0 e poi sono andati a vincere in Francia per 3 a 2. Gli Usa appaiono quindi più motivati e agguerriti.

La sfida si presenta dunque molto equilibrata, con leggero vantaggio per la Spagna, soprattutto perché gioca in casa. I bookmaker non la pensano come noi e ritengono la Spagna sicura vincitrice (quota di 21:10 contro 7:1 per gli USA).

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail