Giro di Romandia 2015: Pinot vince la tappa regina. Nibali nono | Video

La Maglia Gialla passa a Ilnur Zakarin, ma Chris Froome resta il favorito per la vittoria finale.

Bella vittoria di Thibaut Pinot nella quinta tappa del Giro di Romandia 2015, la più difficile con quattro gpm di prima categoria. Il francese della FDJ, terzo classificato al Tour de France 2014, ha così raccolto oggi il suo primo successo stagionale, imponendosi davanti ai super big come Chris Froome, Nairo Quintana e Vincenzo Nibali.
Pinot però non conquista la Maglia di leader della classifica generale che va invece sulle spalle di Ilnur Zakarin del Team Katusha, che si è piazzato alle sue spalle con 7" di ritardo. Domani però c'è la cronometro finale e il favorito è Chris Froome, che può vincere il Giro di Romandia perché il suo ritardo da Zakarin è di soli 14" e 8" da Pinot che sono meno forti di lui nella corsa contro il tempo.

Per quanto riguarda l'andamento della tappa, nei primi chilometri il gruppo ha proceduto in fila indiana, ma senza buchi, poi al 12° km è partita la fuga di Maxim Belkov del Team Katusha e di Bryan Naulleau del Team Europcar, che hanno via via incrementato il loro vantaggio fino a quasi otto minuti.
Il gap è cominciato a diminuire sulla salita del Col de Mosses, sul quale ha transitato per primo Belkov. Dopo lo scollinamento il distacco era di poco meno di cinque minuti, poi è ricominciato a salire, tornando di nuovo attorno agli otto minuti, per poi abbassarsi di nuovo sul secondo gpm, quello di Giettes, che ha fatto anche molta selezione in gruppo, riducendolo a una quarantina di corridori guidati dagli uomini Astana che hanno imposto, soprattutto con Andriy Grivko, un ritmo piuttosto elevato in salita. Anche sul Giettes Belkov ha transitato per primo assicurandosi la Maglia di Re della Montagna del Giro di Romandia.

Belkov è rimasto poi in fuga da solo ai -28 km aggiudicandosi anche il gpm di Petite Forclaz ed è stato ripreso dal gruppo in discesa a una ventina di chilometri dalla fine.
Sull'ultima salita, quella verso il traguardo di Champex-Lac, anche in questo caso un gpm di prima categoria come i tre precedenti, ovviamente è stata fatta tanta selezione e si è formato un gruppetto di una decina di corridori. Gli ultimi chilometri sono stati caratterizzati dagli attacchi degli scalatori, tra i quali Michele Scarponi per l'Astana, Romain Bardet dell'AG2R La Mondiale, Ilnur Zakarin e Simon Spilak del Team Katusha, Thibaut Pinot della FDJ.

Spilak e Bardet sono riusciti ad avvantaggiarsi di qualche metro, ma sono stati superati da Pinot, mentre dietro a inseguire c'erano Zakarin e poi il gruppetto con Chris Froome del Team Sky, Nairo Quintana della Movistar, Eafal Majka della Tinkoff-Saxo. Sono invece rimasti più arretrati Vincenzo Nibali e Michele Scarponi dell'Astana con Rigoberto Uran dell'Etixx-Quick Step e Simon Yates dell'Orica GreenEdge.

Negli ultimi due chilometri Zakarin ha attaccato e ha guadagnato una cinquantina di metri sul gruppetto di Froome, comprendente ormai anche i primi contrattaccanti Spilak e Bardet.
Pinot ha tagliato da solo il traguardo, Zakarin è arrivato 7" dopo, mentre Bardet ha vinto lo sprint del gruppetto di Froome con 20" di ritardo da Pinot. Rigoberto Uran dell'Etix-Quick Step è arrivato con 53" di ritardo insieme con la coppia italiana dell'Astana composta da Vincenzo Nibali e Michele Scarponi.

Thibaut Pinot ha vinto la quinta tappa del Giro di Romandia 2015

Questi i primi dieci al traguardo della frazione da Fribourg a Champex-Lac lunga 166,1 km:


    1) Thibaut Pinot (FDJ) 4h 38' 54"
    2) Ilnur Zakarin (Team Katusha) +7"
    3) Romain Bardet (AG2R La Mondiale) +20"
    4) Nairo Quintana (Movistar) +20"
    5) Simon Spilak (Team Katusha) +20"
    6) Rafal Majka (Tinkoff-Saxo) +20"
    7) Chris Froome (Team Sky) +20"
    8) Rigoberto Uran (Etixx-Quick Step) +53"
    9) Vincenzo Nibali (Astana) +53"
    10) Michele Scarponi (Astana) +53"

E queste le prime dieci posizioni della classifica generale quando manca solo la crono di domani:


    1) Ilnur Zakarin (Team Katusha) 18h 13' 00"
    2) Thibaut Pinot (FDJ) +6"
    3) Chris Froome (Team Sky) +14"
    4) Simon Spilak (Team Katusha) +19"
    5) Nairo Quintana (Movistar) +54"
    6) Rigoberto Uran (Etixx-Quick Step) +1' 01"
    7) Simon Yates (Orica GreenEdge) +1' 01"
    8) Vincenzo Nibali (Astana) +1' 04"
    9) Michele Scarponi (Astana) +1' 04"
    10) Yuri Trofimov (Team Katusha) +1' 06"
Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO