Giro della California 2015: Sagan ha vinto la generale, a Cavendish l’ultima tappa | Video

Peter Sagan ha vinto la classifica generale grazie agli abbuoni.

Un colpo di reni ha permesso a Peter Sagan di vincere il Giro della California 2015. Lo slovacco della Tinkoff Saxo, infatti, è riuscito a piazzarsi al terzo posto dell’ultima tappa, quella da 105 km a Los Angeles vinta, neanche a dirlo, da Mark Cavendish, che ha così fatto poker in questa edizione dell’Amgen Tour of California e si è assicurato la Maglia Verde della classifica a punti, quella che, per la prima volta dopo cinque anni, non viene vinta da Sagan che però ha compiuto la più ardua e inaspettata impresa di assicurarsi la classifica generale.

È stata soprattutto la prestazione nella tappa regina a permettere allo slovacco di vincere il Giro della California. Infatti, nonostante sia stata l’unica frazione in cui non è arrivato sul podio, è riuscito a contenere il distacco da Julian Alaphilippe, compagno di Cavendish nell’Etixx-Quick Step e vincitore sul Mt. Baldy, che ieri ha conquistato la leadership, ma oggi non è riuscito a difenderla proprio a causa di quel colpo di reni con cui Sagan si è assicurato il terzo posto e dunque gli abbuoni che gli hanno consentito di superare il francesino in classifica staccandolo di 3”. Al terzo posto della generale si piazza Sergio Henao del Team Sky, che non è riuscito a raccogliere l’eredità di Sir Bradley Wiggins, il vincitore della scorsa edizione.

Per quanto riguarda la tappa odierna, è stata caratterizzata dalla fuga di Yves Lampaert e Matteo Trentin dell’Etixx-Quick-Step, Jacques Janse Van Rensburg della MTN-Qhubeka, Ruben Zepuntke della Cannondale-Garmin e Danny Pate del Team Sky che sono stati però presto ripresi grazie al lavoro della Tinkoff-Saxo.
Durante la corsa Cavendish ha impedito a Sagan di ottenere punti bonus dagli sprint intermedi per proteggere il suo compagno Alaphilippe, per questo allo slovacco restava solo una possibilità, quella di arrivare sul podio alla fine della tappa per uno degli abbuoni da 10, sei o quattro secondi.

Nel circuito di Los Angeles si è formata una nuova fuga con Manuel Senni della BMC, Jesse Anthony della Optum-Kelly Benefit Strategies e i due corridori della Hincapie Racing Oscar Clark e Joseph Lewis, ma anche in questo caso il tentativo non ha avuto vita lunga, così come è stato subito bloccato l’attacco di Gregory Daniel dell’Axeon.
Alla fine si è deciso tutto in volata e Mark Cavendish ha fatto ancora una volta la differenza, mettendo la sua ruota di prepotenza davanti a tutte le altre, Wouter Wippert della Drapac si è dovuto accontentare del secondo posto (che fa il paio con quello ottenuto nella quarta tappa, oltre al terzo nella seconda), mentre Sagan, con il terzo, ha vinto la generale e ha festeggiato impennandosi dopo essersi reso conto di aver raggiunto l’obiettivo. All’inizio infatti non ne era sicuro, perché pensava che Tyler Farrar della MTN-Qhubeka fosse riuscito a superarlo, poi la sua squadra gli ha dato la buona notizia.

Julian Alaphilippe si può consolare con la maglia di miglior giovane, mentre Daniel Oss si era già assicurato ieri la maglia a pois del re della montagna. Oscar Clark della Hincapie Racing Team, che oggi è arrivato ultimo, ha vinto il titolo di corridore più combattivo.

Peter Sagan ha vinto il Giro della California 2015

Questi i primi dieci sul traguardo dell’ultima tappa, tutti con lo stesso tempo:


    1) Mark Cavendish (GBr) Etixx - Quick-Step 2h 14’ 55”
    2) Wouter Wippert (Ned) Drapac
    3) Peter Sagan (Svk) Tinkoff-Saxo
    4) Tyler Farrar (USA) MTN - Qhubeka
    5) Tom Van Asbroeck (Bel) Team LottoNL-Jumbo
    6) Lucas Sebastian Haedo (Arg) Jamis - Hagens Berman
    7) Zico Waeytens (Bel) Team Giant-Alpecin
    8) Andrea Peron (Ita) Team Novo Nordisk
    9) Logan Owen (USA) Axeon Cycling Team
    10) Martijn Verschoor (Ned) Team Novo Nordisk

E queste le prime dieci posizioni della classifica generale:

    1) Peter Sagan (Svk) Tinkoff-Saxo 28h 13’ 12”
    2) Julian Alaphilippe (Fra) Etixx - Quick-Step +3”
    3) Sergio Luis Henao Montoya (Col) Team Sky +37”
    4) Joseph Lloyd Dombrowski (USA) Cannondale-Garmin +1’ 14”
    5) Robert Gesink (Ned) Team LottoNL-Jumbo +1’ 15”
    6) Haimar Zubeldia Aguirre (Spa) TrekRacing +1’ 16”
    7) Ian Boswell (USA) Team Sky +1’ 23”
    8) Riccardo Zoidl (Aut) TrekRacing +1’ 24”
    9) Peter Kennaugh (GBr) Team Sky +1’ 44”
    10) Rob Britton (Can) Team SmartStop +2’ 10”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail