Roland Garros 2015 | Murray in semifinale, sconfitto Ferrer al quarto set

Roland Garros 2015. Murray batte Ferrer nei quarti di finale e conquista la terza semifinale in carriera nello Slam parigino. Andy conferma di nuovo la propria competitività sul rosso. Non a caso quella odierna è la 16.a vittoria consecutiva ottenuta dallo scozzese sulla terra battuta, un filotto cominciato all'Atp di Monaco di Baviera, proseguito a Madrid e ancora in corso a Parigi. Vedremo se venerdì continuerà ancora contro Djokovic. Sarà dura...

19.40 Murray passa in semifinale. 7-6;6-2;5-7;6-1 il punteggio in favore dello scozzese che non accusa il colpo del terzo set perso in extremis e vince rapidamente il quarto, 6-1, con Ferrer che gli nega il bagel annullandogli un altro match point al servizio. È' la prima vittoria sul rosso per Murray contro Ferrer che, ancora una volta, si ferma al cospetto di uno dei Fab Four

19.10 Ferrer si impone 5-7 nel terzo set. Sembrava fatta per Murray, avanti 3-0 con break in avvio. Ferrer non si deprime, impatta 3-3, sventa anche un match point sotto 5-4; 30-40, e breakka Murray sul 5-5. Che occasione persa per lo scozzese costretto a prolungare la partita.

18.08: Murray si aggiudica anche il secondo parziale, 6-2. Ferrer non sfrutta tre break point da 0-40 nel terzo gioco e lo scozzese lo punisce nel game successivo anche grazie a due doppi falli. Murray conferma subito il break, si porta sul 4-1, poi, avanti 5-2 ne ottiene un altro a 30 e, con fiducia, si avvia al terzo parziale.

17.30: Murray vince il primo set al tie break, 7-3 in più di un'ora di gioco. Per tre volte lo scozzese non riesce a gestire un break di vantaggio, l'ultimo sul 5-4 con Ferrer che gli strappa il servizio a 0. Anche nel TB, l'iberico tenta la rimonta ma dal 6-1 riesce solo ad accorciare le distanze.

Roland Garros 2015 | Murray - Ferrer

Roland Garros 2015. Murray e Ferrer si affrontano oggi, alle 16 circa, nel match valido per i quarti di finale. Si gioca sul Lenglen, visto che il Centrale è occupato dalla super sfida tra Nadal e Djokovic, attesa fin dal sorteggio del tabellone.

Nonostante l'attenzione sia tutta concentrata su Rafa e Nole, la sfida tra Murray e Ferrer si prospetta di grande interesse, oltrechè per la posta in palio, anche per il buon momento di forma di entrambi i contendenti i quali, sulla carta, hanno le stesse possibilità di accedere alla semifinale, traguardo, peraltro, già raggiunto in passato.

Mai come in questa edizione del Roland Garros, Murray si è presentato con ambizioni di successo anche nello Slam parigino, in ciò confortato dai risultati di aprile-maggio, con le due vittorie di fila all'Atp di Monaco di Baviera e, soprattutto, al Masters di Madrid nella finale dominato contro Nadal, affermazioni importanti soprattutto per chi, fino a un mese fa, non aveva ancora in bacheca un titolo sul rosso.

Ferrer è la solita certezza. Trovare David ai quarti di finale di uno Slam o di un Masters è diventata, ormai, un'abitudine. Al RG, il valenciano ha sofferto solo con Bolelli, rimontato sotto due set a uno. Le altre tre partite si sono risolte nella solita sfuriata. Se Lacko o Gimeno non potevano impensierirlo, la batosta rifilata a Cilic, negli ottavi, è un segnale ulteriore della pericolosità di David.

I precedenti sono dalla parte di Murray (9-6). Piuttosto datate le quattro sfide disputate sulla terra, tutte vinte da Ferrer. L'ultima è del 2012 giocata proprio ai quarti di finale dello Slam parigino, nella quale David si è imposto un quattro set, un precedente decisamente ben augurante.

TENNIS-FRA-OPEN

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail