Roland Garros 2015: Fognini - Bolelli eliminati in semifinale dai Bryan

Roland Garros 2015. Fognini e Bolelli sconfitti in semifinale nel doppio

Roland Garros 2015. Bolelli e Fognini sconfitti dai gemelli Bryan con un doppio 6-3 nella semifinale del torneo di doppio.

Buon inizio degli azzurri che passano a condurre 3-2 e servizio, nel primo set, grazie al break nel quinto game. E’ l’unico guizzo per Simone e Fabio che imboccano, inaspettatamente, un passaggio a vuoto che consente agli avversari di azzerare subito lo svantaggio e vincere quattro game di fila per il 3-6 in appena mezzora. L’equilibrio nel secondo parziale tiene fino all’1-1. Nel terzo gioco, gli americani si prendono il break in rimonta da 40-30 e lo difendono dal tentativo di rientro degli azzurri che sprecano due opportunità, sul 3-4; 15-40, subendo quattro punti consecutivi. E’ la resa per i nostri che, sotto 3-5, si fanno breakkare di nuovo con Bolelli al servizio. La partita si conclude con un voleè sbagliata di Fognini. In finale ci vanno i Bryan. Sarà la sesta per i gemelli al Roland Garros.

Roland Garros 2015 | Fognini-Bolelli contro i Bryan

Roland Garros 2015. Oggi, alle 12, Fognini e Bolelli affrontano nella semifinale del torneo di doppio i gemelli Mike e Bob Bryan, padroni della specialità nell'ultima decade.

Un altro buon risultato per la coppia italiana che, nell'anno dell'improvvisa separazione tra Errani e Vinci, sta regalando grandi soddisfazioni al tennis italiano. Nei primi mesi del 2015, Fabio e Simone hanno vinto gli Australian Open lo scorso gennaio, centrato due finali in due Masters, a Indian Wells e Montecarlo, perdendole entrambe e, raggiunto, la semifinale odierna nel secondo Slam stagionale, traguardi importanti che, di fatto, già garantiscono la partecipazione al Masters di specialità previsto a novembre nell'ambito delle Atp Finals di Londra.

Quello di oggi, sullo Chatrier, è il secondo confronto tra gli azzurri e i gemelli Bryan. L'altro si è disputato circa un mese e mezzo fa nella finale di Montecarlo, persa dai nostri 7-6; 6-1 in poco più di un'ora di gioco. Nonostante la competitività e il palmares sterminato della coppia americana, Fabio e Simone possono giocarsi le loro chance di qualificazione in finale, forti oltrechè di un'intesa sempre più affinata, anche di una maggiore adattabilità al gioco su terra battuta, superficie congeniale soprattutto a Fognini.

Chi passa affronterà nella finale di sabato pomeriggio un'altra coppia di specialisti ovvero i vincitori del confronto, in programma sul Lenglen alle 12.30 circa, tra Dodig-Melo e Rojer-Tecau, altri habituée delle fasi finali degli Slam. Assenti i campioni in carica, Roger Vasselin - Benneteau, assenti dal torneo per l'infortunio di quest'ultimo, costretto a rinunciare anche al torneo di singolare.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail