Roland Garros 2015 | S.Williams e Safarova finaliste, eliminate Bacsinszky e Ivanovic

Roland Garros 2015. Le semifinali femminili. Giovedì 4 giugno

Roland Garros 2015. Serena Williams e Lucie Safarova sono le due finaliste del torneo femminile. Sconfitte, in semifinale, Bacsinszky e Ivanovic . La cronaca delle partite.

S.Williams b. Bacsinszky 4-6; 6-3; 6-0: Molto equilibrato il primo set. Serena non è al meglio. Lo si vede dalla lentezza (forse anche troppo accentuata) nel recupero tra un punto e l’altro e da qualche colpo di tosse, sintomo dell’influenza che la perseguita da giorni. La Bacsinszky ne approfitta, fa il suo in maniera ordinata, e con l’unico break del parziale sul 2-2 ottiene il vantaggio decisivo per il 4-6, punteggio con cui si chiude il parziale e che la Williams non riesce a riequilibrare nonostante un break point nel decimo e conclusivo game.

Per la quarta volta nel torneo, la numero uno del mondo deve recuperare un set di svantaggio e ci riesce anche stavolta. La svolta della partita arriva, sul 2-2 della seconda frazione, quando Serena si scuote dopo un altro break subito. Improvvisamente i sintomi influenzali lasciano il posto ai vincenti e gli effetti per la Bacsinszky sono immediati. Con uno score emblematico di 17 punti a 6, la Williams raggiunge e sorpassa l’elvetica, vince quattro game di fila e con il 6-3 trascina la sfida al terzo.

La Bacsinszky inizia nel peggiore dei modi il set decisivo. Due evitabilissimi errori di dritto sul 30-30 del game inaugurale regalano l’immediato break a Serena, brillantemente difeso dall’americana nel gioco successivo con quattro punti di fila da 15-40. La sensazione che il treno sia definitivamente passato per la svizzera diventa una conferma con il secondo break che lancia la Williams sul 4-0. Timea non riesce più a tenere una palla in campo e Serena, imperterrita e indistruttibile, arriva con il bagel alla terza finale al RG. Per la Bacsinszky, in lacrime a fine partita, si conclude un grande torneo. Da lunedì sarà numero 15 del ranking Wta.


TENNIS-FRA-OPEN

Safarova b. Ivanovic 7-5; 7-5: Inizio di primo set nettamente appannaggio della Ivanovic. La Safarova, molto contratta, la agevola con 8 gratuiti nei primi tre game, tutti vinti dalla serba. Lucie rischia di subire il doppio break nel sesto game prima di avviare la rimonta, grazie anche al tunnel che imbocca l’avversaria senza uscirne. Al servizio per chiudere il parziale, in vantaggio 5-3, Ana incassa il primo break della partita e perde, senza lottare, i successivi tre game con uno score complessivo di 16 punti a 5 per la Safarova. 7-5 per la ceca.

Il momento è propizio per Lucie e la conferma arriva con il break in avvio di secondo parziale che porta la tennista di Prostejov sul 3-1. La Ivanovic ha il merito di non arrendersi, prova a rimontare ma riesce solo a trascinare due volte la rivale, ai vantaggi, in due turni in battuta senza però mai arrivare a break point.

A un passo dalla vittoria, sul 5-4 e servizio, il braccio della Safarova si ingessa. La ceca inizia con un doppio fallo e un errore di dritto, risale 30-30, commette un altro doppio errore in battuta, salva la palla break per un mortifero gratuito in risposta della Ivanovic, spreca un primo match point con il terzo doppio fallo, concede altri due break point, li annulla, ma capitola sul terzo con il nastro che manda fuori un dritto incrociato. 5-5, si prosegue ma per poco. La Ivanovic restituisce immediatamente il break con un pessimo turno in battuta e, stavolta, la Safarova non sbaglia. Finisce 7-5. E’ un RG da sogno per Lucie che, domani, disputerà anche la finale del torneo di doppio in coppia con la Mattek contro le connazionali Hradecka-Hlavackova

Roland Garros 2015 | Le semifinali femminili

Roland Garros 2015. Oggi, giovedì 4 giugno, si disputano le due semifinali del torneo femminile. Si comincia alle 15 con Ivanovic-Safarova. A seguire, Serena Williams-Bacsinszky. Entrambe le partite si disputano sullo Chatrier.

Semifinale inaspettata quella della parte bassa del tabellone tra Ivanovic e Safarova, due outsider al posto delle favorite della vigilia del torneo, Halep e Sharapova. Traguardo meritato per entrambe soprattutto per la ceca, il cui cammino, finora, è stato decisamente più impegnativo rispetto a quello della rivale. Lisicki, Sharapova, Muguruza, le ultime tre avversarie eliminate dalla ceca, arrivata alla sua seconda semifinale Slam in carriera dopo quella, disputata e persa un anno fa dalla Kvitova, a Wimbledon.

Accoppiamenti ampiamente alla portata (Doi, Vekic, Makarova, Svitolina) per la Ivanovic che torna tra le migliori quattro del RG dopo sette anni, dall'edizione del 2008 che la stessa serba vinse in finale contro la Safina. Pronostico leggermente favorevole alla ceca che, un anno fa, proprio al RG, ha eliminato la Ivanovic con un doppio 6-3. Non mi stupirei comunque anche di un epilogo diverso che farà la gioia di Schweinsteiger, fidanzato di Ana, onnipresente in tribuna e le cui esultanze per le vittorie della compagna hanno un'enfasi maggiore rispetto a quelle della finale della scorsa Coppa del Mondo di calcio.

A seguire, Serena Williams sfida Timea Bacsinszky. Che storia quella della tennista svizzera, ritiratasi nel 2013, tornata nel circuito un anno dopo e protagonista di un ottimo 2015 con le vittorie a Acapulco e Monterrey e la semifinale odierna che le consentirà anche di entrare nella top 20 del ranking Wta. Difficile, tuttavia, solo immaginare che Serena non sarà in finale sabato. Ieri, contro la Errani, la numero uno del mondo ha ribadito di essere la più forte, spazzando via con una solida prestazione, le incertezze mostrate a inizio torneo con i tre set persi contro Azarenka, Stephens e Friesdam. Serena lo sa. Solo lei può perdere questo Roland Garros...

TENNIS-FRA-OPEN

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail