Roland Garros 2015 | Wawrinka primo finalista, Tsonga sconfitto in quattro set

TENNIS-FRA-OPEN

17.05: Wawrinka è il primo finalista del Roland Garros. Sconfitto Tsonga 6-3; 6-7; 7-6; 6-4. Il quarto set deciso da un unico break, a 0, per l'elvetico nel primo game in battuta di Tsonga, ancora condizionato dal tie break perso precedentemente. Stan ha difeso il vantaggio annullando 6 break point complessivi nel secondo e nel quarto game, entrambi vinti ai vantaggio da 30-40. Tsonga ritarda la resa con una strenua difesa del servizio nel settimo gioco durato ben 20 punti con Wawrinka quattro volte a un punto dal doppio break. Contenuta l'esultanza dello svizzero sull'errore dell'avversario che gli consegna la vittoria e la prima finale parigina, la seconda in uno Slam dopo quella dell'Australian Open 2014. Esce tra gli applausi Tsonga. Per la seconda volta, gli è sfuggito l'epilogo del RG.

16.05: A Wawrinka il terzo set. Altro epilogo al tie break con la successione dei servizi che scandisce il punteggio precedentemente. 7-3 il punteggio per l'elvetico con quattro punti di fila dal 3-3. Nel TB, Tsonga subisce gli stessi punti concessi all'avversario in 6 turni in battuta. Il francese recrimina anche per sei break point non sfruttati e distribuiti su tre game. Temperatura rovente sul Centrale allo scoccare delle tre ore di gioco.

14.55: Tsonga si aggiudica il secondo parziale, 7-1 al tie break e riequilibra la partita. Rimpianti per Wawrinka che, in pieno controllo della partita, perde il break di vantaggio sul 4-3 e non sfrutta cinque occasioni per allungare nuovamente sul 5-5, tutte comunque annullate brillantemente da Tsonga grazie all'apporto della prima di servizio. Nel tie break, dominio del francese con sei punti di fila e il 6-0 che diventa 7-1.

14.00: Wawrinka vince il primo set 6-3. Partenza contratta dello svizzero, costretto ad annullare tre break point nel game inaugurale dell'incontro. Pian piano Stan entra in partita e sorprende l'avversario nel quarto gioco, strappandogli il servizio ai vantaggi. Tsonga non sfrutta un'occasione per rientrare, sul 4-2; 30-40, e agevola il compito all'elvetico che, arriva, in sicurezza, al 6-3

Roland Garros 2015 | Tsonga-Wawrinka

Roland Garros 2015. Wawrinka e Tsonga si affrontano alle 13 nella prima semifinale del torneo maschile. A seguire, il secondo match di giornata quello, altrettanto atteso, tra Djokovic e Murray.

E' decisamente una semifinale imprevista quella tra Stan e JW. Altri, infatti, secondo le previsioni dovevano essere i contendenti per la finale nella parta bassa del tabellone, da Federer a Berdych passando per Nishikori. Ebbene, a estromettere le tre teste di serie favorite sono stati proprio i due semifinalisti. Tsonga ha cominciato la sua scalata domenica prima battendo Berdych e impedendogli, per la prima volta in stagione, di non raggiungere almeno i quarti. Due giorni dopo, il francese ha esaltato il pubblico dello Chatrier con un'altra vittoria inaspettata e, per questo, esaltante contro Nishikori piegato 6-3 al quinto quando la rimonta del nipponico, da 2 set a 0, sembrava avviata a completarsi.

La semifinale del RG rappresenta il miglior risultato stagionale per Tsonga, rientrato solo a marzo dopo l'infortunio al braccio e, alquanto discontinuo nel rendimento, fino a Parigi. Discontinuità che ha contraddistinto, finora, anche il 2015 di Wawrinka. Negli Slam, tuttavia, l'elvetico sembra trovarsi maggiormente a sua agio. Già a Melbourne, a inizio anno, era arrivato in semifinale (sconfitto da Djokovic). A Parigi, il traguardo è stato bissato con l'ambizione, supportata da prestazioni di grande livello, di proseguire ulteriormente fino all'atto finale del secondo Major stagionale.

Contro Simon e, soprattutto Federer, Stan è stato semplicemente perfetto. Nel derby elvetico, ad esempio, ha conquistato l'88% dei punti con la prima di servizio, percentuale arricchita da una straordinaria efficacia negli altri fondamentali con Federer innocuo in risposta. Dovesse ripetersi, per Tsonga, sarà davvero dura contrastarlo. Tutto il pubblico è dalla sua parte ... basterà ?.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail