Rugby | Jerry Collins muore in un incidente stradale

Rugby. E' morto l'ex All Blacks, Jerry Collins

Lutto nel mondo del rugby. Jerry Collins, ex All Blacks, è morto stanotte in un incidente stradale avvenuto in Francia, nei pressi di Montpellier. Aveva 34 anni. Deceduta anche la moglie, Alana Madill. Sopravvissuta la figlia della coppia, di appena tre mesi, ricoverata in ospedale in gravi condizioni. Da chiarire ancora la dinamica dell'incidente. Dai primi rilievi pare che l'auto di Collins si sia arrestata per poi essere travolta da un mezzo pesante.

Un fulmine a ciel sereno per il rugby neozelandese e gli appassionati della palla ovale. Difficile dimenticare uno come Collins. Origine samoane, fisico imponente, capigliatura biondo ossigenata, specialista nei placcaggi. Per la durezza del suo stile di gioco, è stato soprannominato Terminator. Cresciuto nel Super 15, ha indossato per sette stagioni la maglia degli Hurricanes, squadra di cui è stato anche capitano, prima di trasferirsi in Europa dove ha militato, in Galles, negli Ospreys e in Francia con il Tolone. Dal 2011 al 2013 l'esperienza in Giappone prima del ritorno in Francia dove giocava, tuttora, con il Narbonne in seconda divisione.

Con la nazionale neozelandese, Collins ha collezionato 48 presenze. La sua carriera con la maglia All Blacks si è interrotta, per sua scelta, nel 2007 all'indomani della sconfitta nei quarti di finale di Coppa del Mondo contro la Francia a Cardiff. Tanti i messaggi di cordoglio arrivati da tutto il mondo del rugby, dai colleghi nonchè dagli appassionati. Sul sito ufficiale degli All Blacks campeggia una sua immagine in home page a ricordo di un campione indimenticato e indimenticabile

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail