Scherma, Europei Montreux 2015: Cassarà-Garozzo-Luperi, podio del fioretto maschile tutto azzurro

Finale italiana tra Andrea Cassarà e Daniele Garozzo, bronzo per Edoardo Luperi.

Andrea Cassara' campione d'Europa 2015

L'Italia comincia come meglio non poteva gli Europei di Scherma 2015 a Montreux, con quattro medaglie nel primo giorno delle finali, tre provengono dal fioretto maschile. Gli azzurri hanno dominato riempiendo i tre gradini del podio con Andrea Cassarà, che per la quarta volta in carriera si è laureato campione d'Europa, Daniele Garozzo che ha perso in finale con il compagno più esperto, ed Edoardo Luperi che ha chiuso al terzo post come lo spagnolo Carlos Llavador.

Andrea Cassarà ha superato ieri la fase a gironi con sei vittorie e nessuna sconfitta, poi ha eliminato il polacco Michal Janda addirittura per 15-0 nel tabellone dei 32, agli ottavi ha avuto la meglio per una stoccata (15-14) contro il francese Jeremy Cadot, ai quarti ha battuto il russo Dmitry Rigin 15-9 e in semifinale ha battuto lo spagnolo Carlos Llavador 15-10.

Daniele Garozzo, al suo esordio nella competizione continentale, ha superato la fase a gironi con tre vittorie e due sconfitte, poi ha battuto il danese Alexander Tsoronis per 15-8 nel tabellone dei 64 e in quello dei 32 ha avuto la meglio sul francese Enzo Lefort per 15-8. Agli ottavi ha battuto il tedesco Moritz Kroplin per 15-12, ai quarti si è imposto 15-8 contro il britannico James Davis, infine in semifinale ha vinto il derby contro Edoardo Luperi, anch'egli all'esordio europeo, per 15-6.

Prima di perdere contro Garozzo, Luperi ha superato la fase a gironi con quattro vittorie runa sconfitta, ha battuto il portoghese Teixeira per 15-5, poi il bielorusso Aliaksandr Chaliankov per 15-9, agli ottavi ha eliminato il ceco Alexander Choupenitch per 15-11 e ai quarti ha vinto 15-5 contro il romeno Radu Daraban.

L'unico altro azzurro in gara oltre ai tre medagliati è Giorgio Avola, che ha superato ieri la fase a gironi con quattro vittorie e una sconfitta, poi ha battuto lo svedese Rizell per 15-9 nel tabellone dei 64, in quello dei 32 però è stato battuto dal francese Jeremy Cadot per una sola stoccata, 15-14. Il transalpino è stato poi eliminato, come detto, da Cassarà agli ottavi.

Foto © Federscherma

  • shares
  • Mail