World League Volley 2015: l'Italia batte la Serbia al tie-break a Bologna

Gli azzurri hanno risposto all'1-3 di Pesaro con un 3-2 a Bologna.

Italia-Serbia 3-2 in World League a Bologna domenica 7 giugno 2015

L'Italvolley ce l'ha fatta a prendersi la rivincita sulla Serbia in World League imediando alla sconfitta di Pesaro con una soffertissima vittoria a Bologna. Nikola Grbic e i suoi se ne vanno dall'Italia comunque con quattro punti, perché, oltre ai tre di venerdì, anche oggi sono riusciti a strapparne uno costringendo gli azzurri a sudare fino al tie-break per riuscire a vincere.

E dire che l'Italia era partita benissimo, vincendo nettamente il primo set per 25-14 dopo aver dominato dall'inizio alla fine. Ma, come abbiamo avuto modo di dire più volte, i ragazzi di Mauro Berruto peccano ancora in continuità e nel secondo parziale sono stati sempre sotto e alla fine hanno regalato sei set-point ai serbi, annullandone sono uno con Birarelli prima che un errore al servizio di Vettori chiudesse il set sul 25-19 per gli ospiti.
L'ottimo momento della Serbia è continuato nel terzo set, quando è partita subito forte andando sul +4 al primo time-out tecnico e sul +3 al secondo per poi guadagnare sei set-point senza farsene annullare neanche uno e chiudere sul 25-18.

Nel quarto parziale finalmente la reazione degli azzurri che hanno trovato il break di vantaggio a ridosso della prima pausa obbligatoria (8-6), poi hanno leggermente aumentato il gap alla seconda (16-13) e sono riusciti a mantenere il controllo del gioco fino a ottenere cinque set-point, uno solo annullato dai serbi prima del 25-18 finale.

Il tie-break è stato equilibratissimo, ma gli azzurri sono riusciti a trovare il break nel momento decisivo, sul 12-10, poi hanno sfruttato il primo di due match point con un muro di Anzani su Petric per il 15-12 conclusivo.

Ecco il risultato: Italia-Serbia 3-2 (25-14, 19-25, 18-25, 25-20, 15-12).

La situazione nella Pool A ora è la seguente: Brasile 11, Italia 8, Serbia 5, Australia 0

La presentazione di Italia-Serbia


Italia-Serbia a Bologna World League 2015

Italia e Serbia tornano in campo per il loro secondo incontro nell'ambito della Pool A della World League 2015. Dopo la vittoria degli uomini di Nikola Grbic a Pesaro, gli azzurri hanno la possibilità di trovare il pronto riscatto al Pala Dozza di Bologna, dalla ore 18 di stasera. A differenza del match di due giorni fa, questo si potrà vedere in diretta tv su RaiSport 1.

Per avere subito la rivincita e soprattutto per non perdere malamente altri punti in casa, l'Italia deve assolutamente giocare molto meglio di quanto abbia fatto venerdì scorso. La partita è stata per lunghi tratti equilibrata, ma il modo in cui Travica e compagni hanno perso la testa a metà del quarto set è piuttosto preoccupante, così come è preoccupante il fatto che Berruto abbia effettuato un po' troppi cambi riportando a galla i fantasmi dei Mondiali in Polonia.

Tra le note positive del match di venerdì c'è il rientro in campo in azzurro di Ivan Zaytsev, che a tratti è stato vero e proprio trascinatore dell'Italia nei momenti difficili. In generale, però, gli errori sono stati troppi e hanno permesso a una Serbia non irresistibile di guadagnare tre punti tutti insieme in trasferta.

Di certo gli incontri tra Italia e Serbia sono sempre molto incerti, anche giocando dieci volte di seguito si avrebbe ogni volta un risultato diverso. Le squadre e i giocatori si conoscono benissimo e anche i serbi, come gli azzurri, hanno il difetto di essere discontinui e di incappare in momenti di totale blackout.

Intanto nella Pool A l'Italia è stata sorpassata al primo posto in classifica dal Brasile che ha vinto senza problemi i due match contro l'Australia: 3-1 il primo e 3-0 il secondo, anche se in quest'ultimo caso nel primo parziale ha dovuto soffrire fino ai vantaggi imponendosi per 31-29, poi il resto della partita è stato in discesa.

Foto © FIVB

  • shares
  • Mail