Giro del Delfinato 2015, quarta tappa: doppietta di Bouhanni | Video

Dietro il francese si sono piazzati Jonas Van Grenechten e Luka Mezgec.

Nacer Bouhanni ha vinto la sua seconda tappa a questo Giro del Delfinato 2015. Il francese della Cofidis sembra non avere rivali negli ultimi metri di corsa e anche oggi si è imposto di potenza nella volata finale, dando un bel distacco agli uomini che hanno completato il podio, ossia Jonas Van Grenechten della IAM e Luka Mezgec della Giant-Alpecin. Bouhanni consolida il suo primato nella classifica a punti, ora che non ha neanche più Sacha Modolo della Lampre-Merida a dargli fastidio. Purtroppo l'italiano si è ritirato ieri, perché dopo il Giro d'Italia e le prime tappe del Delfinato ha accusato eccessiva stanchezza e come lui anche Simon Getsche della Giant-Alpecin che si è ritirato stamattina. Rohan Dennis della BMC conserva per oggi la sua Maglia Gialla.

La tappa di oggi ha portato i corridori da Anneyron-Porte de DrômArdèche a Sisteron. Al km 3 hanno attaccato Martijn Keizer della LottoNL-Jumbo e Tosh Van der Sande della Lotto-Soudal, che al km 8 avevano già guadagnato un minuto di vantaggio, poi salito a un massimo di 7' 25" al km 25.

All'ascesa del primo gpm di giornata, il Col de Lescou, di terza categoria, lungo 3,9 km e con una pendenza media del 4,7%, il distacco era sceso a 6' 30" mentre la pioggia ha cominciato a cadere molto intensamente.

Sulla salita della Côte de la Marquise (quarta categoria, lunga 1,3 km con una pendenza media del 6,7%), a 12 km dalla fine, Keizer si è reso conto che Van der Sande non aveva più le gambe per sostenere il suo ritmo ed è andato via da solo. Al suo inseguimento, oltre a Van der Sande si sono lanciato anche Tim Wellens, anch'egli della Lotto-Soudal, Lawson Craddock della Giant-Alpecin e Cyril Gautier del Team Europcar.

A 8 km dalla fine Wellens ha raggiunto Keizer che era rimasto in fuga da solo e nel frattempo il gruppo ha ripreso gli altri tre, ma in contropiede è partito Wilco Kelderman della LottoNL-Jumbo, subito inseguito da Julian Alaphilippe dell'Etixx-Quick Step. Su questi due è poi arrivato Vincenzo Nibali dell'Astana, ma tutti e tre sono stati presto ripresi dal gruppo, mentre Wellens ha continuato la sua fuga in solitaria con 12" di vantaggio, ma anche lui è stato ripreso ai -2,5 km dal traguardo ed è cominciata la solita lotta in testa al gruppo tra le squadre dei velocisti anche se non si sono creati treni. Alla fine Bouhanni ha confermato la sua superiorità vincendo lo sprint finale con facilità.

Domani vero e proprio assaggio del Tour de France con la tappa da Digne-les-Bains a Pra-Loup.

Nacer Bouhanni ha vinto la quarta tappa del Giro del Delfinato 2015

Questi i primi dieci oggi al traguardo della quarta tappa, tutti con lo stesso tempo:


    1) Nacer Bouhanni (Cofidis) 5h 30' 53"
    2) Jonas Van Grenechten (IAM)
    3) Luka Mezgec (Giant-Alpecin)
    4) Edvald Boasson Hagen (MTN-Qhubeka)
    5) Alexey Tsatevich (Team Katusha)
    6) Julian Alaphilippe (Etixx-Quick Step)
    7) Sam Dumoulin (AG2R La Mondiale)
    8) Tiesj Benoot (Lotto-Soudal)
    9) Kévin Réza (FDJ)
    10) Nathan Haas (Cannondale-Garmin)

E queste le prime dieci posizioni della classifica generale dopo quattro tappe:


    1) Rohan Dennis (BMC) 13h 31' 30"
    2) Tejay Van Garderen (BMC) s.t.
    3) Andriy Grivko (Astana) +4"
    4) Vincenzo Nibali (Astana) +4"
    5) Lieuwe Westra (Astana) +4"
    6) Michele Scarponi (Astana) +4"
    7) Rein Taaramäe (Astana) +4"
    8) Gorka Izagirre (Movistar) +5"
    9) Alejandro Valverde (Movistar) +5"
    10) John Gadret (Movistar) +5"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail