Wta Hertogenbosch 2015 | Camila Giorgi in finale

Wta Hertogenbosch 2015. Le semifinali. Sabato 13 giugno

Wta Hertogenbosch 2015. Camila Giorgi è in finale nel torneo olandese su erba. Decisiva la vittoria, 6-2; 6-4 Kiki Bertens.

Primo set dominato dalla Giorgi in appena mezzora. Il 6-2 è frutto di due break, il primo, a 30, sul 2-1, l’altro nel settimo e ultimo game con la Bertens disastrosa al servizio con tre doppi falli di fila. Tre in totale, nella prima frazione, i doppi errori in battuta di Camila, padrona degli scambi e nettamente superiore all’avversaria come conferma ulteriormente la differente velocità di palla e il dato dei punti vinti con la prima di servizio (12 su 13).

L’inizio del secondo parziale è altrettanto favorevole per l’azzurra. La Bertens, nonostante l'intervento del coach, non ingrana e perde, di nuovo, il servizio nel secondo gioco facendosi rimontare da 40-0 con cinque punti di fila subiti. Il 2-0 sembra spianare definitivamente la strada alla Giorgi ma, il primo, e inevitabile, passaggio a vuoto in battuta è dietro l’angolo e rimette in partita l’olandese che si ritrova, insperatamente e senza strafare, sul 2-2.

La partita torna così in equilibrio e la Bertens ha il merito di tenercela con tre break point complessivi annullati nel sesto e nell’ottavo gioco che avrebbero permesso a Camila l’allungo, forse, decisivo. L’appuntamento con la vittoria è tuttavia solo rimandato per la Giorgi. Sotto 5-4, la Bertens va di nuovo in sofferenza al servizio, si fa rimontare da 40-15 e con il quarto doppio fallo del game regala la seconda finale stagionale a Camila dopo quella raggiunta lo scorso aprile sul veloce di Katowice.

Domani, alle 12, la Giorgi affronterà l'elvetica Belinda Bencic, vincitrice con un doppio 6-3 su Jelena Jankovic.

Wta Hertogenbosch 2015 | Risultati quarti di finale

Venerdì 12 giugno

Wta Hertogenbosch 2015. Camila Giorgi approda in semifinale. Sconfitta, in rimonta, la kazaka Shvedova, 4-6; 6-3; 7-6(9).

Solita partita della Giorgi che, oramai, ci ha abituati a continue ascese e risalite, oltreché a una marea di doppi falli. Solo oggi ne ha messi a referto ben 23, un numero enorme che "macchia" anche le giornate più positive. Non era cominciato bene il match per Camila, subito costretta a rincorrere da 1-3 nel primo set. Raggiunta l'avversaria sul 4-4, con tre doppi falli consecutivi, la Giorgi regala un altro break alla Shvedova, subito confermato per il 4-6.

La reazione dell'azzurra arriva nella seconda frazione. La kazaka piazza subito un break in avvio ma il vantaggio è effimera. La Giorgi impatta prontamente 1-1 e, dal 3-3, con tre game consecutivi, ottiene il 6-3 che prolunga la partita al terzo. Il parziale decisivo diventa molto combattuto dal 3-3. Nel settimo gioco, Camila annulla quattro break point, di cui 2 dal 15-40 e rimane attaccata all'avversaria che la costringe a servire, per due volte, per salvare il match sotto 4-5; e 5-6. La qualificazione si decide in un emozionante tie break. La Giorgi fallisce una prima palla match sul 6-5, annullata dalla Shvedova con una prima vincente. Poco dopo è la kazaka ad andare a un punto dalla vittoria, sul 7-6; 8-7; 9-8. Camila si salva alla grande con tre vincenti e, dal 9-9, piazza due punti consecutivi che la portano alla seconda semifinale dell'anno dopo quella disputata lo scorso aprile sul veloce di Katowice.

Prossima avversaria della Giorgi, domani, l'olandese Kiki Bertens, vincitrice con un netto 6-4; 6-1 sulla campionessa uscente Coco Vandeweghe. Nell'altra semifinale, sfida tra Jankovic (6-4; 6-1 alla Beck) e Bencic. Quest'ultima si impone sulla Mladenovic 7-6; 6-7; 7-5, rimontando l'avversaria da 3-5 nel terzo set con tre match point annullati, in risposta, nel nono game.

Wta Hertogenbosch 2015 | Presentazione Quarti di finale

Wta Hertogenbosch 2015. Venerdì 12 giugno con i quarti di finale nel torneo olandese che, con il concomitante evento di Nottingham, apre la stagione su erba del tennis femminile

Tra le 8 protagoniste rimaste a contendersi il titolo c'è anche Camila Giorgi. Proprio l'azzurra aprirà il programma odierno, alle 11, contro la kazaka Shvedova, colei che ha estromesso dal torneo la testa di serie n°1, Eugenie Bouchard, una sorpresa relativa vista la perdurante crisi di gioco e risultati della tennista canadese. Buono, finora, anche il cammino della Giorgi, reduce dalla bella affermazione in rimonta, 6-4 al terzo, sulla beniamina di casa Michaella Krajicek, un'autentica macchina da ace che Camila ha fronteggiato al meglio con il suo tennis potente assai adatto alla rapidità dei campi in erba. E' il primo confronto tra le due. Giorgi favorita ma, come sempre, anche contro avversarie alla portata, le prestazioni di Camila sono sempre un'incognita.

Chi passa trova, domani, in semifinale la vincente di Bertens-Vandeweghe. Quest'ultima è la campionessa in carica mentre la Bertensè l'unica tennista di casa rimasta in tabellone, motivo in più per ben figurare e regalare una gioia al pubblico locale che, oggi, tiferà anche per Robin Haase, impegnato nei quarti maschili contro Karlovic.

Nei due quarti di finale della parte bassa del tabellone, Jelena Jankovic, testa di serie n°2 del seeding olandese, contende la semifinale alla tedesca Beck. Ultimo match di giornata quello tra Belinda Bencic, reduce da una pessima stagione sul rosso e Kristina Mladenovic, la francese, non più solo specialista e protagonista nei tornei doppio. Dovesse passare, Kiki, raggiungerebbe la seconda semifinale negli ultimi tre tornei disputati. L'altra è arrivata, tre settimane fa, a Wta su terra di Strasburgo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail