Basket | Finale Scudetto | Reggio Emilia batte Sassari 82-63 in gara 1

Basket. Finale Scudetto. Gara 1 vinta da Reggio Emilia.

reggio-emilia-sassari-gara-1-finale-basket

Basket. La Grissin Bon Reggio Emilia batte la Dinamo Sassari 82-63, in gara 1 della Finale Scudetto. Vittoria meritata per gli emiliani, ben al di sopra delle aspettative. Serata storta per i sardi, sempre indietro nel punteggio e mai in grado di impensierire i rivali.

Primo quarto appannaggio dei padroni di casa che raggiungono il massimo vantaggio di +8 per poi subire il parziale rientro della Dinamo Sassari che va, al primo riposo, sotto 23-18. In avvio di secondo quarto, una schiacciata di Cervi infiamma il PalaBigi e riporta, di nuovo, Reggio a +8. L’entusiasmo del pubblico romagnolo aumenta con la tripla di Silins che costringe coach Sacchetti a chiamare il time out con i suoi sotto di 11.

Al rientro in campo una schiacciata di Sanders interrompe il digiuno degli ospiti ma non basta a fermare i biancorossi che, con Ciancirini e Cervi, padrone sotto canestro senza Lawal, aumentano il gap e si portano sopra di 13 lunghezze (37-24) e non è finita. Due liberi dello stesso Cinciarini e un contropiede in solitario di Kaukenas procurano un nuovo allungo della Grissin Bon che sale a + 17 (41-24). Sassari riprende a segnare ma il gap rimane immutato con Reggio che risponde prontamente ai canestri di Dyson e Brooks (45-28). Un’altra tripla di Silins è un’autentica mazzata per Sassari, alla stregua di un altro canestro da distanza ravvicinata di Ciancirini per il nuovo massimo vantaggio di Reggio che va all’intervallo avanti di +20 (52-32).

Il riposo non giova a Sassari. Nel terzo quarto è sempre Reggio a condurre le ostilità. La schiacciata di Silins consolida il vantaggio dei biancorossi a un più che rassicurante +24 (58-34). La Dinamo prova ad accorciare le distanze ma fatica tantissimo al tiro e non intacca minimamente la supremazia reggiana che prosegue grazie alle realizzazioni di un ottimo Polonara. Si segna poco e questo agevola ulteriormente il compito agli uomini di Menetti che mantengono, di fatto, inalterato il distacco prima dell’ultima frazione (64-46).

Il vantaggio elevato rilassa eccessivamente gli emiliani. Sassari prova ad approfittarne e accorcia a -13 (68-55) a 5' dal termine. Le triple lituane di Kaukenas e Lavrinovic, intervallate da quella di Devecchi, smuovono ulteriormente il punteggio prima della schiacciata di Polonara (18 punti totali) che chiude, di fatto, la contesa (77-61). Non resta che attendere la sirena. Finisce 82-63 con una tripla di Della Valle. Si torna in campo martedì 16 giugno, per gara 2, sempre a Reggio Emilia.

Grissin Bon Reggio Emilia b. Dinamo Sassari: 82-63
(23-18; 29-14; 12-14; 18-17)

Foto: Pallacanestro Reggiana Facebook Pagina ufficiale

Basket | Finale Serie A | Presentazione Gara 1

Basket. Stasera alle 20.45 si disputa Gara 1 della Finale Scudetto tra Reggio Emilia e Sassari. Si gioca in casa degli emiliani, al PalaBigi, ovviamente tutto esaurito per l'occasione.

Epilogo di stagione decisamente inaspettato. Sia la Grissin Bon che la Dinamo sono al debutto assoluto nelle finali scudetto, un traguardo ampiamente meritato che giunge a coronamento di una splendida cavalcata nei playoff, il cui apice è stata gara 7 delle semifinali, nella quale Sassari ha eliminato i campioni in carica dell'Olimpia Milano in trasferta, realizzando una delle sorprese più grandi della storia recente del basket nostrano, mentre Reggio si è imposta a Venezia, nonostante importanti defezioni.

Assenze che Reggio dovrà fronteggiare anche per l'intera serie delle Finali scudetto. Coach Menetti, infatti, non può disporre dell'ex Diener (problema al gluteo) e di Mussini (lesione al legamento della caviglia) ma avrà dalla sua l'esperienza di giocatori del calibro di Kaukenas che, con la Montepaschi Siena ha disputato e vinto 5 scudetti, di Lavrinovic e Ciancirini.

Sassari non ha infortunati ma, in gara 1, deve rinunciare al suo uomo migliore, Shane Lawal, squalificato per una giornata a causa dell'esultanza giudicata troppo eccessiva e provocatoria al termine dell'ultimo match di semifinale vinto a Milano. L'assenza del nigeriano (11 punti, 9 rimbalzi e 2 stoppate di media nei playoff), rappresenta un handicap notevole per la Dinamo sotto canestro, della quale Reggio può approfittare sfruttando le potenzialità di Lavrinovic. Confermato il resto del quintetto con Dyson, Sanders, Logan e Kadji.

Nei due precedenti in regular season, una vittoria per parte. A Sassari, si impose la Dinamo 87-74 con 25 punti di Dyson. Al ritorno, riscatto casalingo di Reggio, 74-66.

Per seguire in diretta televisiva Gara 1 della finale tra Reggio e Sassari bisogna sintonizzarsi su Raisport 1. Per chi dispone di una buona connessione internet, c'è anche lo streaming sul sito dell'emittente raisport.rai.it.

Foto da dinamobasket.com

  • shares
  • Mail