Giro di Svizzera 2015: Durasek vince la prima tappa in linea | Video

Tom Dumoulin conserva la Maglia Gialla.

Kristijan Durasek ha vinto la seconda tappa del Giro di Svizzera 2015 beffando gli avversari più quotati di lui grazie a una splendida azione negli ultimi 700 metri. Il croato della Lampre-Merida, approfittando dell'ingenuità del gruppetto dei migliori che guidava la corsa, è scattato ed è arrivato da solo al traguardo. In particolare a favorirlo è stata l'indecisione di due uomini del Team Katusha, Simon Spilak e Dani Moreno. La squadra russa era l'unica a poter contare su due corridori nel finale di gara, ma non hanno trovato un accordo e non hanno chiuso il buco su Durasek che si è involato indisturbato verso l'arrivo. Tom Dumoulin del Team Giant-Alpecin conserva la Maglia Gialla guadagnata ieri vincendo il cronoprologo.
Dietro Durasek si sono piazzati proprio Dani Moreno, che ha vinto lo sprint del gruppetto di inseguitori, e il colombiano della Trek Julián Arredondo.

La fuga di giornata ci ha messo un po' a partire, perché i primi tentativi sono stati tutti annullati dal gruppo che si è dato pace solo quando a staccarsi, sulla prima discesa dell'Allenwinden son stati Valerio Agnoli dell'Astana, Cameron Meyer dell'Orica GreenEdge, Luka Pibernik della Lampre-Merida e Jürgen Roelands della Lotto Soudal. I quattro battistrada hanno avuto a lungo un vantaggio di circa tre minuti sul gruppo controllato dalla Giant Alpecin della Maglia Gialla. Nel frattempo Benjamin King della Cannondale-Garmin e Simone Antonini della Wanty Groupe Gobert, si sono messi all'inseguimento dei fuggitivi, ma non sono mai riusciti a raggiungerli e alla fine si sono rialzati facendosi riassorbire dal plotone.

I quattro battistrada sono stati ripresi a 15 km dalla fine, sulla seconda salita del Michaelsreuz dove la gara si è infuocata grazie soprattutto a Jakob Fugsang dell'Astana, che è scattato tre volte trovando le risposte di Julián Arredondo della Trek e Geraint Thomas del Team Sky, mentre altri big come il campione del mondo Michal Kwiatokowski dell'Etixx-Quick Step e la Maglia a Pois del Tour de France 2014 Rafal Majka della Tinkoff-Saxo sono rimasti indietro. Tom Dumuolin, invece, procedendo al suo ritmo senza rischiare di andare fuori giri è riuscito a rimanere sempre davanti e con un gruppetto comprendendo Dani Moreno, Durasek, Thibaut Pinot della FDJ e Miguel Angel Lopez dell'Astana ha raggiunto Fuglsang che dopo l'ennesimo scatto si era avvantaggiato di qualche metro insieme con Thomas e Spilak. L'azione decisiva è stata quella di Durasek che ha approfittato di una fase di studio tra i suoi compagni di fuga ed è partito da solo negli ultimi 700 metri evitando così di arrivare a una volata a ranghi ristretti che avrebbe sicuramente perso. Bravo il croato, un po' polli i Katusha che erano in superiorità numerica.

Kristijan Durasek ha vinto la seconda tappa del Giro di Svizzera 2015

Questi i primi dieci oggi al traguardo della tappa da 61,1 km a Risch.Rotkreuz:


    1) Kristijan Durasek (Lampre-Merida) 3h 36' 52"
    2) Daniel Moreno (Team Katusha) +4"
    3) Julián Arredondo (Trek) +4"
    4) Thibaut Pinot (FDJ) +4"
    5) Geraint Thomas (Team Sky) +4"
    6) Simon Spilak (Team Katusha) +4"
    7) Miguel Angel Lopez (Astana) +4"
    8) Jakob Fuglsang (Astana) +4"
    9) Tom Dumoulin (Giant-Alpecin) +4"
    10) Peter Sagan (Tinkoff-Saxo) +14"

E queste le prime dieci posizioni della classifica generale dopo due tappe:


    1) Tom Dumoulin (Giant-Alpecin) 3h 42' 37"
    2) Geraint Thomas (Team Sky) +7"
    3) Daniel Moreno (Team Katusha) +11"
    4) Jakob Fuglsang (Astana) +14"
    5) Peter Sagan (Tinkoff-Saxo) +15"
    6) Steve Morabito (FDJ) +15"
    7) Thibaut Pinot (FDJ) +16"
    8) Kristijan Durasek (Lampre-Merida) +18"
    9) Bob Jungels (Trek) +19"
    10) Simon Spilak (Team Katusha) +19"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail