Basket | Finale Scudetto | Reggio Emilia domina Sassari in gara 2 e sale 2-0

Basket. Reggio Emilia batte Sassari 84-71 in gara 2 della Finale Scudetto e si porta sul 2-0 nella serie. Altro dominio dei biancorossi. Male Sassari che non riesce a migliorare la brutta prestazione di domenica scorsa.

L’inizio della Dinamo non è migliore di quello di Gara 1. Reggio, invece, è la stessa brillante e concreta di domenica. Le difficoltà della Dinamo agevolano ulteriormente i padroni di casa che, sempre e costantemente avanti nel punteggio, chiudono il primo quarto a +10 (27-17). Nel secondo quarto, i sardi cercano di affacciarsi con più convinzioni nella metacampo reggiana ma il -5 (29-24) è solo un’illusione. I biancorossi ritrovano subito continuità e vanno al riposo con un meritato +11 (47-36). Emblema della fatica di Sassari, l’immagine del rientrante Lawal (non pervenuto per tutta la partita), in ginocchio a metacampo, prima di avviarsi negli spogliatoi.

Il terzo quarto inizia con un canestro di Ciancirini e il +13 emiliano (49-36). Passa un minuto e una tripla di Silnis regala il massimo vantaggio (+16) ai padroni di casa (55-39). Sassari continua a non ingranare e Polonara infierisce con altri tre punti. Reggio aumenta ulteriormente il divario e sale a 60-43. Sacchetti chiama il timeout ma, al rientro in campo, il distacco dei sardi arriva a +20 con un gioco da tre punti di Cianciarini (63-43). Negli ultimi 4 minuti, Reggio si limita ad amministrare. Gli ospiti si rifanno vivi con un mini parziale di 2-6 ma Della Valle li annienta con una tripla a 30” dal termine (68-49).

Risalire da -19 è impresa ardua per chiunque. Impossibile per la Dinamo. Gli ultimi 10 minuti sono quasi uno stillicidio per Sassari, i cui canestri vengono subito vanificati nei ribaltamenti di fronte di Reggio. Le distanze, di fatto, rimangono invariate. Il punto esclamativo lo mette capitan Cinciarini a 1 minuto dal termine. Lawal, poi, completa la disastrosa serata dei sardi sbagliando una facile schiacciata. Finisce 84-71. Grande festa al PalaBigi. Reggio Emilia sale 2-0 nella serie delle finali prima delle prossime due sfide in programma a Sassari, giovedì e sabato prossimo.

Basket | Presentazione Gara 2 della finale

Basket. Stasera alle 20.45 si disputa Gara 2 della Finale Scudetto tra Reggio Emilia e Sassari. Si gioca, di nuovo, in casa degli emiliani, al PalaBigi, a due giorni dall'82-63 per Reggio che ha aperto la serie in favore dei biancorossi.

Sassari riparte dal perentorio e inappellabile -19 di Gara 1. Troppo brutta per essere vera la prestazione dei sardi. Coach Sacchetti ha tenuto subito a rapporto la squadra, chiedendo ai suoi maggiore impegno e aggressività, proposito non difficile da realizzare visto che fare peggio di domenica è quasi impossibile. Scontata la squalifica, torna in quintetto Shane Lawal. Troppo importante la presenza del nigeriano sia in difesa in zona rimbalzi quanto in attacco come punto di riferimento sotto canestro. L'obiettivo della Dinamo è, ovviamente, riequilibrare subito la serie. Trovarsi sotto 2-0 non è certo un buon viatico in vista delle prossime due gare casalinghe. Peraltro, l'attesa è già febbrile nel capoluogo con i biglietti sold out in poche ore.

Reggio Emilia, in fiducia dopo la convincente prestazione di gara 1, affronta il match odierno con la consapevolezza che, con un'altra vittoria, sarebbe già a metà dell'opera. Ha funzionato tutto domenica scorsa, forse anche oltre le più rosee aspettative, con Polonara (MVP della serata), Silnis, Kaukenas e Lavrinovic in serata di grazia e artefici di una prestazione collettiva concreta e bella da vedere sia in difesa che in attacco. Coach Menetti non ha certo avuto bisogno di motivare ulteriormente i suoi. Ci penserà anche il pubblico del PalaBigi, anch'esso protagonista domenica. Anche stasera non entrerà nemmeno uno spillo nel palazzetto emiliano. Per questo, è stato allestito un maxischermo in Piazza Martiri.

Il pubblico da casa, invece, potrà seguire gara 2 della finale scudetto, sintonizzandosi su Raisport 1 oppure in streaming sul sito dell'emittente raisport.rai.it

Foto: Pagina Facebook Pallacanestro Reggiana

  • shares
  • Mail