Atp Halle 2015 | Federer ai quarti | Risultati del 17 giugno

Atp Halle 2015. Roger Federer passa ai quarti di finale grazie alla vittoria in due set, 6-3; 7-5 su Ernst Gulbis in poco più di un'ora di gioco.

Primo set molto rapido, appena 28 minuti di gioco. Più centrato in avvio rispetto al laborioso esordio con Kohlschreiber, Federer, con quattro punti di fila, risale da 15-40 nel terzo game e respinge l’unico assalto in risposta del lettone. Sul 3-2 arriva il break per l’elvetico che decide il parziale. Roger approfitta prontamente di un doppio fallo e di una scellerata smorzata di Gulbis e gli strappa il servizio a 15, consolidando poi il vantaggio con un veloce game a 0 in battuta. Sotto 5-2, Ernst può solo accorciare le distanze ma non evitare il 6-3.

Seconda frazione altrettanto rapida ma molto più equilibrato. Poco o nulla da segnalare se non la successione del punteggio scandita dai turni di servizi. La parità resiste fino al 5-5 quando Gulbis, con tre errori di fila, manda Federer sullo 0-40. Il lettone recupera due punti, poi, con un doppio fallo regala il break a Roger che decide l’incontro. Finisce 7-5. E' la 49esima vittoria per lo svizzero in 53 partite disputate a Halle.

Venerdì, ai quarti, Federer affronterà Florian Mayer. Il tedesco supera 6-3; 7-6 Steve Johnson e conquista il miglior risultato dopo il rientro avvenuto lo scorso aprile in seguito all’infezione all’inguine che l’ha tenuto lontano dal circuito per un anno. Nell’altro quarto di finale della parte alta del tabellone si sfideranno Berdych (6-3; 6-2 in un’ora a Coric) e Karlovic. Dopo quella con Giraldo, per il gigante croato altra vittoria in rimonta con la wild card A.Zverev, sconfitta 6-7(5); 6-3; 6-3 grazie a due break nel secondo e terzo parziale (2-2 e 3-2)

Atp Halle 2015 | Programma ottavi, 17 giugno

Atp Halle 2015. Federer-Gulbis è il match clou dei primi 4 match di ottavi di finale in programma mercoledì 17 giugno al Gerry Weber Open.

La partita è prevista non prima delle 17.30 (diretta su Supertennis) sul campo Centrale, il cui tappeto verde risulta già alquanto danneggiato dopo le prime due giornate di torneo. Dopo il faticosissimo esordio con Kohlschreiber, sconfitto 7-5 nel tie break del terzo set, per Roger, un altro avversario non proprio malleabile nel cammino verso la conferma del titolo vinto la scorsa edizione.

Certo, Gulbis non è quello che un anno fa sconfisse l'elvetico negli ottavi del Roland Garros ma, nonostante il pessimo rendimento stagionale (solo 4 partite vinte) e il crollo nel ranking (ore è 87°), può sempre rappresentare un'insidia specie se dovesse ritrovare efficacia con i colpi migliori del suo repertorio ovvero servizio e dritto. Federer, comunque, favorito. Qualificandosi, avrebbe, paradossalmente, un quarto di finale più abbordabile contro il vincitore di F.Mayer - Johnson, match inaugurale di giornata, tra due outsider presenti nella parte di tabellone lasciata sguarnita da Tomic, sconfitto dallo stesso Johnson all'esordio.

In programma anche gli altri due ottavi della parte alta del tabellone. Alle 14 circa, Ivo Karlovic testa le ambizioni di Alexander Zverev, in quello che è a tutti gli effetti un vero e proprio confronto generazionale tra un tennista esperto, da anni sul circuito, e un giovane destinato a un possibile ruolo da protagonista in futuro. Si potrebbe dire, quasi, lo stesso di Berdych - Coric, partita prevista prima di quella di Federer. E' il primo confronto tra i due con il ceco, ovviamente, per il passaggio ai quarti in vista della possibile semifinale con Roger.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail