Giro di Svizzera 2015: Pinot si prende tappa e Maglia a Sölden. Secondo un grande Pozzovivo | Video

Thibaut Pinot si prende anche la Maglia di leader della classifica.

Grande prestazione di Thibaut Pinot che ha vinto la quinta tappa del Giro di Svizzera 2015, da Unterterzen/Flumserberg a Sölden/Rettenbachgletscher, la più lunga (237,3 km) e la più dura con due gpm entrambi Hors Catégorie, l’ultimo proprio all’arrivo.
Dimostrando una grande capacità di gestirsi in salita e una straordinaria intelligenza tattica il corridore della FDJ ha risposto a un attacco di Simon Spilak del Team Katusha a -2,5 km, poi se lo è tolto dalla ruota ed è andato ad acciuffare e superare l’ultimo dei fuggitivi rimasto in testa alla corsa, Stefan Denifl della IAM. Alle spalle del francese si è piazzato uno straordinario Domenico Pozzovivo dell’AG2R La Mondiale che ormai si può dire pienamente recuperato dalla caduta al Giro d’Italia. Pinot si prende anche la Maglia Gialla di leader della classifica davanti a Geraint Thomas del Team Sky.

Per quanto riguarda la tappa di oggi, stamattina non è partito il vincitore di ieri Michael Matthews dell’Orica GreenEdge, mentre la fuga di giornata è stata animata da Przemyslaw Niemiec della Lampre-Merida, Gregory Rast della Trek, Stefan Denifl e Matthias Brändle della IAM, Benjamin King della Cannondale-Garmin, Thomas De Gendt della Lotto Soudal, Stefan Schumacher della CCC Sprandi Polkowice e Mirko Selvaggi della Wanty-Groupe Gobert.

Il distacco di questo gruppetto di fuggitivi è arrivato fino a oltre i nove minuti, poi a 15 km dalla fine è sceso sotto i cinque minuti e ai -11 km mentre King si è rialzato, Denifl è invece partito all’attacco in solitaria. Dal dal gruppo ha attaccato prima Igor Anton della Movistar, senza successo, poi Simon Spilak del Team Katusha che è riuscito a portarsi a poco più di tre minuti di distacco da Denifl, mentre dietro di lui si è formato un gruppetto di inseguitori composto dai principali uomini di classifica, capitanato da Sergio Henao del Team Sky. La Maglia Gialla Tom Dumoulin ha cercato di resistere con le unghie e con i denti, ma si è attardato di una quarantina di secondi rispetto al gruppetto di Henao dal quale poi è partito all’attacco Domenico Pozzovivo dell’AG2R La Mondiale. Alla fine Dumoulin ha perso la Maglia, ma in classifica generale resta sorprendentemente in top-ten con solo 1’ 32” di ritardo da Pinot.

Il corridore lucano si è riportato su Spilak e con lui sono arrivati anche Thibaut Pinot della FDJ, Geraint Thomas del Team Sky, Miguel Ángel Lopez dell’Astana e Jan Hirt della CCC Sprandi Polkowice.
Ai -2,5 km Spilak ha attaccato ancora e alla sua ruota è rimasto solo Pinot, ma il resto del gruppetto era comunque a pochi metri di distanza. Il francese, con piccoli allunghi, si è liberato di Spilak e a un chilometro e mezzo dalla fine ha superato anche Denifl ed è passato in testa alla corsa. Nel frattempo Denifl è stato raggiunto anche da Thomas, Pozzovivo, Spilak e Lopez.

Pinot ha tagliato il traguardo da solo a braccia alzato prendendosi anche la Maglia Gialla, alle sue spalle si è piazzato Pozzovivo che ha attaccato ai -400 metri staccando tutti gli altri. Denifl alla fine ha perso 1’ 31” in un chilometro e mezzo, ma si è consolato con la Maglia di Re della Montagna.

Thibaut Pinot ha vinto la quinta tappa del Giro di Svizzera 2015

Questi i primi dieci al traguardo della quinta tappa:


    1) Thibaut Pinot (FDJ) 6h 22’ 47”
    2) Domenico Pozzovivo (AG2R La Mondiale) +34”
    3) Simon Spilak (Team Katusha) +37”
    4) Miguel Ángel Lopez (Astana) +43”
    5) Geraint Thomas (Team Sky) +43”
    6) Jakob Fuglsang (Astana) +1’ 15”
    7) Jan Hirt (CCC Sprandi Polkowice) +1’ 18”
    8) Sergio Henao (Team Sky) +1’ 18”
    9) Stefan Denifl (IAM) 1’ 31”
    10) Tom Dumoulin (Giant-Apecin) +1’ 37”

E questa è la nuova situazione nelle prime dieci posizioni della classifica generale:


    1) Thibaut Pinot (FDJ) 17h 42’ 01”
    2) Geraint Thomas (Team Sky) +47”
    3) Simon Spilak (Team Katusha) +50”
    4) Domenico Pozzovivo (AG2R La Mondiale) +55”
    5) Miguel Ángel Lopez (Astana) +1’ 07”
    6) Jakob Fuglsang (Astana) +1’ 27”
    7) Tom Dumoulin (Giant-Apecin) +1’ 32”
    8) Steve Morabito (FDJ) +2’ 29”
    9) Sebastien Reichenbach (IAM) +2’ 43”
    10) Sergio Henao (Team Sky) +2’ 46"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail