Atp Halle 2015: Seppi in finale con Federer, Nishikori si ritira

Atp Halle 2015. Le semifinali. Sabato 20 giugno

Atp Halle 2015. Roger Federer e Andreas Seppi sono i due finalisti del Gerry Weber Open.

Federer si impone con un doppio 7-6 su Karlovic. Tutto come previsto nel primo set. Pochi scambi e dominio del servizio. Il più pericoloso in risposta è Karlovic che costringe Federer due volte ai vantaggi. Inevitabile il tie break che si decide con una splendida risposta di rovescio sul 3-3. E’ il primo dei quattro punti di fila per l’elvetico che incamera il 7-3 con il doppio fallo del croato sul punto finale, unica macchia al servizio per Ivo autore di 13 ace.
Nel secondo parziale, Karlovic si procura la prima palla break del match sul 1-2; 30-40 ma Federer la annulla con una prima vincente e altri due punti di fila per la nuova parità, 2-2 che resiste, di nuovo, senza sussulti fino al 6-6, punteggio che prelude a un altro tie break. Roger lo vince 7-4 grazie a un evitabile errore in volee dell'avversario che gli regala il vantaggio decisivo sul 4-4. Per l'elvetico è la decima finale in carriera nel torneo tedesco.

Seppi, invece, approfitta del ritiro di Nishikori costretto ad abbandonare il campo sotto 4-1 nel primo set. Il nipponico si arrende per un problema muscolare al polpaccio. Nel breve spezzone di partita, Kei ha di fatto giocato da fermo con la gamba destra bloccata. Forse il ritiro è stata anche una scelta precauzionale in vista di Wimbledon. Per l'azzurro è la seconda vittoria per ritiro dopo quella di ieri con Monfils. Un altro colpo di fortuna dopo due mesi travagliati a causa dell'infortunio all'anca. Per Andreas è la seconda finale stagionale dopo quella di Zagabria a febbraio, persa con Garcia Lopez

Atp Halle 2015 | Le semifinali

Atp Halle 2015. Oggi le semifinali. Alle 13 Federer-Karlovic. A seguire Seppi affronta Nishikori. Entrambe le partite, in diretta su Supertennis.

Federer affronta Karlovic per la 14.a volta. Precedenti nettamente a favore del campione in carica (13-1). Di questi, due si sono disputati proprio sull'erba, a Wimbledon, nel 2004 e nel 2009, entrambi con vittoria dell'elvetico, risultati quest'ultimi, tuttavia, ben poco indicativi. Da allora però ben poco è cambiato nel gioco del croato che continua a puntare tutto sul suo incredibile servizio, un mix di potenza e precisione difficile da fronteggiare su una superficie rapida come l'erba. Ieri, nel quarto di finale contro Berdych, Karlovic ha stabilito il nuovo primato di ace (45) in un match 2 su 3. Anche oggi dovremmo assistere al solito canovaccio tattico. Il croato si giocherà gran parte delle sue chance di finale con la prima di servizio. Se il rendimento non dovesse essere quello dei giorni scorsi, Federer può affondare e far prevalere la maggiore varietà di soluzioni tattiche.

E' stata una settimana molto positiva quella di Seppi a Halle. Ritrovata una discreta forma fisica dopo il malanno all'anca che ne ha pregiudicato la stagione sulla terra battuta, l'azzurro ha eliminato Haas, Robredo e Monfils (quest'ultimo per ritiro), conquistando la seconda semifinale stagionale dopo quella dello scorso febbraio sul veloce indoor di Zagabria. Nishikori, invece, ha confermato il risultato già raggiunto un anno fa a Halle quando venne eliminato proprio in semifinale da Federer, futuro vincitore del torneo. C'è un precedente importante sull'erba tra i due. Risale al terzo turno di Wimbledon 2013 con Seppi che si impose, in rimonta, 6-4 al quinto. Se Andreas dovesse ripetere quell'exploit sarebbe una sorpresa. Al momento, infatti, Nishikori gli è superiore in tutto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail