Route du Sud 2015: Contador vince la tappa regina e umilia Quintana in discesa | Video

Alberto Contador vola al comando della breve corsa a tappe francese.

Alberto Contador ha vinto la tappa più importante della Route du Sud 2015, quella decisiva (domani l'ultima tappa per velocisti), e vola in testa alla classifica generale. Il Pistolero non è riuscito a scrollarsi di dosso Nairo Quintana in salita e allora lo ha attaccato (di brutto!) in discesa e ha allungato e ha chiuso a braccia alzate sul traguardo di Bagnères-de-Luchon con un gap di 13" sul colombiano. Terzo si è piazzato il sorprendente giovane francese Pierre-Roger Latour dell'AG2R La Mondiale.
L'indicazioni che la corsa di oggi ci ha dato in vista del Tour de France è che Quintana, se vuole, ha le gambe per battere anche Contador in salita, ma lo spagnolo ha una classe, una tecnica e un'intelligenza tattica che lo rendono ancora il migliore al mondo, fermo restando che Chris Froome e Vincenzo Nibali possono lottare alla pari con lui e il colombiano, dunque potremo avere uno dei Tour più belli degli ultimi anni, ci resta solo da contare i giorni (due settimane) che mancano all'inizio della Grande Boucle.

I primi protagonisti della giornata sono stati Quentin Jauregui dell'AG2R La Mondiale, Mads Pedersen della Cult Energy, Ariz Bagües della Murias Taldea, Loïc Chetout della Cofidis, Alexandre Blain del Team Marseille 13 KTM, Fabricio Ferrari della Caja Rural, Jérôme Cousin del Team Europcar, Daniel Felipe Martinez del Team Colombia e Kristoffer Skjerping della Cannondale-Garmin che hanno guadagnato un vantaggio massimo sul gruppo intorno ai cinque minuti. Martinez ha scollinato per primo sulle prime due salite del giorno e proprio dopo il Col d'Azet, al km 103, sono stati ripresi tutti i fuggitivi. In seguito ci sono stati altri attacchi, Egoitz García della Murias Taldea e Romain Hardy della Cofidis hanno provato a staccarsi guadagnando qualche secondo di vantaggio, ma sono stati ripresi prima della salita di Port de Bailès a circa 33 km dalla fine da gruppo guidato dalla Tinkoff-Saxo di Alberto Contador. Sulle prime rampe del gpm Julien El Fares del Team Marseille 13 KTM ha provato un attacco, ma è stato presto ripreso, si è nel frattempo formato un gruppetto di testa comprendente El Pistolero e Nairo Quintana che gli è sempre rimasto a ruota, poi ai -27 km è partito l'attacco di Pierre-Roger Latour che ha guadagnato qualche secondo di vantaggio.

Contador e Quintana si sono parlati, dopo che Latour era in fuga da solo da circa quattro chilometri, e hanno deciso di andarlo a riprendere procedendo però non uno a ruota dell'altro, ma affiancati. Ai -22 km i due super-campioni hanno raggiunto Latour, che è rimasto con loro, mentre Stephane Rossetto della Cofidis ed Eduardo Sepúlveda della Bretagna-Séché Environnement erano a una quindicina di secondi di ritardo. Il Pistolero ha provato più volte a staccarsi, ma Quintana ai risposto sempre, poi, in discesa, ai -17,5 km Alberto Contador è riuscito a guadagnare un bel po' di vantaggio (intorno ai 10"), Quintana è riuscito a ridurlo a 3", ma lo spagnolo, forse avvertito dalla radio della pressione del colombiano, ha di nuovo accelerato riportando il gap oltre i 10". Contador è andato a tutta e ha pennellato le curve alla perfezione, mentre Quintana ha dimostrato qualche difficoltà in più in curva. Alla fine lo spagnolo ha tagliato il traguardo da solo facendo il suo classico gesto di esultanza, quello del Pistolero.

Alberto Contador vince la tappa regina della Route du Sud 2015

Questi i primi dieci al traguardo della terza tappa da Izaourt a Bagnères-de-Luchon lunga 181 km:


    1) Alberto Contador (Tinkoff-Saxo) 4h 48' 05"
    2) Nairo Quintana (Movistar) +13"
    3) Pierre-Roger Latour (AG2R La Mondiale) +35"
    4) Stephane Rossetto (Cofidis) +48"
    5) Eduardo Sepúlveda (Bretagna-Séché Environnement) +48"
    6) Miguel Angel Rubiano (Team Colombia) +1' 03"
    7) Alberto Gallego (Rádio Popular ONDA Boavista) +1' 58"
    8) Julien Loubet (Team Marseille 13 KTM) +2' 56"
    9) Federico Figueiredo (Rádio Popular ONDA Boavista) +2' 56"
    10) Nathan Brown (Cannondale-Garmin) +2' 56"

E queste le prime dieci posizioni della classifica generale:


    1) Alberto Contador (Tinkoff-Saxo) 13h 11' 04"
    2) Nairo Quintana (Movistar) +17"
    3) Pierre-Roger Latour (AG2R La Mondiale) +41"
    4) Stephane Rossetto (Cofidis) +58"
    5) Eduardo Sepúlveda (Bretagna-Séché Environnement) +58"
    6) Miguel Angel Rubiano (Team Colombia) +1' 31"
    7) Alberto Gallego (Rádio Popular ONDA Boavista) +2' 08"
    8) Julien Loubet (Team Marseille 13 KTM) +3' 06"
    9) Federico Figueiredo (Rádio Popular ONDA Boavista) +3' 06"
    10) Nathan Brown (Cannondale-Garmin) +3' 06"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail