Giro di Svizzera 2015: Lutsenko vince l'ottava tappa | Video

Domani la cronometro decisiva a Berna.

Alexey Lutsenko ha vinto l'ottava tappa del Giro di Svizzera 2015, una frazione di quattro giri nel circuito cittadino a Berna che domani sarà teatro della decisiva cronometro individuale. Il corridore dell'Astana è stato in fuga con altri diciannove uomini per tutta la tappa, poi ha attaccato nel finale seguito solo da Jan Bakelants dell'AG2R La Mondaile che però era sfinito e non poteva competere con lui per la vittoria finale. Al terzo posto si è piazzato Warren Barguil del Team Giant-Alpecin, uno dei fuggitivi di oggi, che ha guadagnato più di un minuto rispetto agli uomini della top-ten della classifica dalla quale è uscito Jakob Fuglsang dell'Astana che oggi ha avuto problemi di stomaco. Thibaut Pinot della FDJ resta leader della corsa nonostante abbia perso qualche secondo rispetto ad alcuni dei diretti inseguitori a causa di un buco creatosi nel finale di gara.

Fin dai primi chilometri è partita una fuga di 20 corridori: Jan Bakelants e Sébastien Turgot dell'AG2R La Mondiale, Stijn Devolder della Trek, Jonathan Fumeaux della IAM, Danilo Wyss della BMC, Daniele Bennati e Nikolay Trusov della Tinkoff-Saxo, Bert-Jan Lindeman del Team LottoNL-Jumbo, Marco Haller e Viacheslav Kuznetsov del Team Katusha, Warren Barguil del Team Giant-Alpecin, Cameron Meyer e Michael Albasini dell'Orica GreenEdge, Winner Anacona della Movistar, Jürgen Roelandts della Lotto-Soudal, Michal Kwiatkowski e Matteo Trentin dell'Etixx-Quick Step, Alexey Lutsenko dell'Astana, Davide Rebellin della CCC Sprandi Polkowice e Marco Marcato della Wanty-Groupe Gobert.

In testa al gruppo hanno lavorato soprattutto il Team Sky e la Cannondale-Garmin, interessate a contenere il distacco, ma non necessariamente a riprendere la fuga vista l'assenza di velocisti tra le loro fila. Di fatto fuori dalla fuga sono rimaste solo quattro squadre, oltre alle due appena citate anche la FDJ della Maglia Gialla Thibaut Pinot e Lampre-Merida.

Ai -20 km Alexey Lutsenko è partito all'attacco da solo e poco dopo è stato raggiunto da Jan Bakelants, ma non gli ha mai dato il cambio, anzi ha continuato ad andare a tutta per toglierselo dalla ruota. Nel frattempo il gruppetto di inseguitori ha perso pezzi, incluso il campione del mondo Kwiatkowski che evidentemente oggi era solo di supporto a Trentin e proprio l'italiano ha guidato altri otto corridori dell'iniziale gruppetto di fuggitivi (Bennati, Devolder, Wyss, Haller, Barguil, Albasini, Meyer e Anacona) a caccia dei due in testa alla corsa.

A 5 km da termine il vantaggio di Lutsenko e Bakelants avevano 14" di vantaggio sui nove inseguitori. Finalmente nell'ultimo chilometro il kazako ha dato il cambio al compagno di fuga, poi in vista dell'arrivo ha sprintato e ha tagliato il traguardo a braccia alzate.

Aleksey Lutsenko ha vinto l'ottava tappa del Giro di Svizzera 2015

Questi i primi dieci al traguardo della tappa di oggi:


    1) Alexey Lutsenko (Astana) 3' 28" 11
    2) Jan Bakelants (AG2R La Mondiale) +1"
    3) Warren Barguil (Team Giant-Alpecin) +17"
    4) Marco Haller (Team Katusha) +22"
    5) Daniele Bennati (Tinkoff-Saxo) +22"
    6) Michael Albasini (Orica GreenEdge) +22"
    7) Matteo Trentin (Etixx-Quick Step) +22"
    8) Danilo Wyss (BMC) +22"
    9) Winner Anacona (Movistar) +22"
    10) Stijn Devolder (Trek Factory Racing) +22"

E queste le prime dieci posizioni della classifica generale quando manca solo la cronometro:


    1) Thibaut Pinot (FDJ) 29h 25' 28"
    2) Geraint Thomas (Team Sky) +34"
    3) Simon Spilak (Team Katusha) +47"
    4) Domenico Pozzovivo (AG2R La Mondiale) +50"
    5) Miguel Ángel López (Astana) +1' 14"
    6) Tom Dumoulin (Team Giant-Alpecin) +1' 24"
    7) Steve Morabito (FDJ) +2' 29"
    8) Sebastien Reichenbach (IAM) +2' 43"
    9) Sergio Luis Henao (Team Sky) +2' 46"
    10) Warren Barguil (Team Giant-Alpecin) +2' 51"

Foto © Tour de Suisse

  • shares
  • Mail