Basket: Banchi lascia Milano, rescissione consensuale

Luca Banchi lascia l’Olimpia Milano di basket: dopo due stagioni, il coach che ha riportato il tricolore che mancava da 18 anni nel capoluogo lombardo, ha rescisso consensualmente il rapporto che lo legava alla società. Il contratto di Banchi sarebbe scaduto a giugno del 2016, ma le parti hanno deciso di divorziare al termine di un lungo vertice al quale hanno partecipato lo stesso allenatore e il Livio Proli. Ora bisognerà trovare l’intesa economica per l’interruzione del contratto, che prevederà probabilmente una buonuscita per il coach.

A pesare i risultati dell’ultima stagione: la dirigenza dell’Olimpia si aspettava sicuramente di più e ad oggi non è ancora stato scelto il successore di Banchi. La società si prende ancora del tempo prima di decidere chi dovrà guidare una Milano orfana anche di Hackett in quella che dovrà essere la stagione della rinascita. Luca Banchi ha firmato con l’Olimpia nell’estate del 2013, dopo aver vinto il tricolore a Siena. Ecco il comunicato ufficiale con il quale l’Armani Milano annuncia la separazione dall’allenatore che ha riportato il tanto agognato scudetto:

"L'Armani Milano e il capo allenatore Luca Banchi hanno deciso di non proseguire il rapporto di collaborazione nella prossima stagione. La società desidera ringraziare Banchi per l'impegno, la professionalità e la dedizione mostrate durante la sua permanenza a Milano e gli formula i migliori auguri per il suo futuro".

Luca Banchi lascia Milano

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail