Europei di Nuoto Netanya 2015: Italia staffetta d'oro. Sul podio anche Rivolta e Di Pietro

Azzurri d'oro nella staffetta 4x50 misti mista, argento con Matteo Rivolta nei 100 delfino e bronzo con Silvia Di Pietro nei 50 delfino.

La seconda giornata degli Europei di nuoto in vasca corta a Netanya è ancor più ricca per l'Italia che nella prima aveva già conquistato tre medaglie (un argento e due bronzi). Oggi gli azzurri hanno conquistato altre tre medaglie, ma una è d'oro ed è quella della staffetta mista 4x50 misti con Simone Sabbioni, Fabio Scozzoli, Silvia Di Pietro ed Erika Ferraioli.
Di Pietro ha vinto anche il bronzo nei 50 m delfino, una medaglia mai vinta prima dall'Italia né al maschile né al femminile. Storico anche l'argento di Matteo Rivolta nei 100 delfino, una disciplina che al maschile non aveva mai visto un italiano sul podio.

Qui di seguito tutti i risultati della seconda giornata degli Europei di Nuoto 2015 in vasca corta a Netanya.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE I RISULTATI

Italia oro nella 4x50 misti mista


staffetta-doro.jpg

Sentiremo l'Inno di Mameli in chiusura di giornata! L'Italia ha vinto l'oro nella staffetta 4x50 misti mista: due ragazzi e due ragazze che hanno anche stabilito il record dei campionati. L'Italia ha schierato Simone Sabbioni nel dorso, Fabio Scozzoli nella rana, Silvia Di Pietro (che ha appena vinto il bronzo nei 50) nel delfino ed Erika Ferraioli nello stile libero. Il tempo finale degli azzurri è di 1' 38" 33. Argento alla Russia in 1' 38" 36 e bronzo alla Bielorussia in 1' 39" 03.

4x50-misti-mista.jpg

Di Pietro bronzo nei 50 delfino F


podio-50-farfalla-f.jpg

Arriva la prima medaglia al femminile per l'Italia in questi Europei: è il bronzo di Silvia Di Pietro nei 50 delfino, una medaglia ancor più storica di quella di Rivolta, perché su questa distanza nessun azzurro né uomo né donna era mai riuscito ad arrivare sul podio. Silvia ha nuotato in 25" 26 e si piazza dietro l'imprendibile svedese Sarah Sjoestroem (24" 58, nuovo record dei campionati) e dietro la danese Jeanette Ottesen (25" 04).

50-delfino-f.jpg

Carlin oro negli 800 sl F


carlin.jpg

La britannica Jazmin Carlin ha vinto l'oro negli 800 stile libero con un tempo di 8' 11" 01 davanti all'ungherese Boglarka Kapas (8' 11" 43) e all'olandese Sharon Rouwendaal (8' 15" 84). Sono arrivate ai piedi del podio le due azzurre in gara: Diletta Carli quarta in 8' 17" 92, Martina Rita Caramignoli quinta in 8' 18" 06.

800-stile-libero-f.jpg

Rivolta argento nei 100 farfalla M


rivolta-podio.jpg

Matteo Rivolta ha vinto la medaglia d'argento ed è la prima volta che un italiano (uomo) sale sul podio dei 100 m delfino. Il varesino, che si era qualificato con il miglior tempo delle semifinali, in finale ha nuotato in 49" 50. L'oro va all'ungherese Laszlo Cseh che ha nuotato in 49" 33, bronzo al russo Nikita Konovalov in 50" 28. L'altro azzurro in gara, Piero Codia, si è classificato quinto con un tempo di 50" 48. Cseh proprio oggi compie 30 anni.

100-delfino-m.jpg

Le finaliste dei 100 misti F


finaliste-100-misti-f.jpg

Il fenomeno ungherese Katinka Hosszu ha stabilito il nuovo record dei campionati nelle semifinali dei 100 misti con un tempo di 57" 49, anche il precedente record era suo e lo aveva fissato in batteria.

Sabbioni in finale dei 100 dorso M


finalisti-100-dorso-m.jpg

Simone Sabbioni si è qualificato alla finale dei 100 dorso con il quarto tempo delle semifinali: l'azzurro ha nuotato in 50" 83 che è la migliore prestazione italiana di sempre con il costume in tessuto (il record italiano è di Damiano Lestingi con costume gommato). Resta fuori dalla finale Niccolò Bonacchi che ha nuotato in 51" 62 arrivando ottavo nella stessa batteria in cui Sabbioni è arrivato terzo e 15° in totale. Il più veloce di tutti è stato il polacco Radoslaw Kawecki che ha ottenuto un crono di 50" 11.

Hosszu oro nei 100 dorso F


hosszu.jpg

Katinka Hosszu vince la medaglia d'oro e stabilisce il nuovo record dei campionati nella gara femminile dei 100 dorso con un tempo di 55" 42. Argento per la polacca Alicja Tchorz in 57" 17 e bronzo all'islandese Eyglo Osk Gustafsdottir.

100-dorso-f.jpg

Verraszto oro nei 400 misti M


verraszto.jpg

L'ungherese David Verraszto ha vinto l'oro nei 400 misti con un tempo di 4' 02" 43 davanti al britannico Roberto Pavoni (4' 02" 69) e all'israeliano Gal Nevo (4' 04" 68).

400-misti-m.jpg

Pellegrini e Ferraioli in finale dei 100 sl F


100-sl-finaliste-f.jpg

Sia la primatista italiana Erika Ferraioli sia Federica Pellegrini si sono qualificate alla finale dei 100 stile libero. Le azzurre erano nella stessa batteria e si sono qualificate rispettivamente con il quinto e il sesto tempo in totale. Ferraioli ha nuotato in 52" 65, Pellegrini in 52" 69. La più veloce di tutte è stata l'olandese Ranomi Kromowidjojo con un tempo di 51" 39.

Koch oro nei 200 rana M


koch-200-rana-m.jpg

Il tedesco Marco Koch si aggiudica la medaglia d'oro nei 200 rana maschili stabilendo il nuovo record dei campionati in 2' 00" 53. Argento all'ungherese Daniel Gyurta (2' 01" 99) e bronzo al britannico Andrew Willis (2' 02" 76).

200-rana-m.jpg

Biedermann oro nei 200 sl M


biedermann.jpg

Il tedesco Paul Biedermann vince l'oro nei 200 stile libero maschili con un tempo di 1' 42" 68. Argento al belga Pieter Timmers (1' 42" 85), bronzo ex aequo al belga Glenn Surgeloose e al russo Vlacheslav Andrusenko (1' 43" 55). L'azzurro Filippo Magnini ha chiuso in quinta posizione a soli 5/100 dal podio dopo essere stato tra i primi tre per gran parte della gara, 1' 43" 60 il suo crono.

200-sl-m.jpg

Di Pietro record italiano nei 50 farfalla F


di-pietro.jpg

Bravissima Silvia Di Pietro in semifinale dei 50 farfalla. L'azzurra ha vinto la sua batteria con il tempo di 25" 22 che è il nuovo record italiano e si qualifica alla finale con il secondo miglior tempo. Più veloce di lei è stata solo la svedese Sarah Sjoestroem. Fuori invece Elena Gemo che è arrivata sesta nella stessa batteria di Di Pietro con un tempo di 26" 17.
Queste le finaliste che rivedremo in acqua alle 18:10.

50-farfalla-f.jpg

Programma sessione pomeridiana


Ore 17:30, 50 farfalla F semifinali con Silvia Di Pietro ed Elena Gemo
Ore 16:38, 200 stile libero M finale con Filippo Magnini
Ore 16:45, 200 rana M finale
Ore 16:52, 100 stile libero F semifinali con Federica Pellegrini ed Erika Ferraioli
Ore 17:06, 400 misti M finale
Ore 17:20, 100 dorso F finale
Ore 17:25, 100 dorso M semifinali con Simone Sabbioni e Niccolò Bonacchi
Ore 17:39, 100 misti F semifinali
Ore 17:53, 100 farfalla M finale con Matteo Rivolta e Piero Codia
Ore 17:58, 800 stile libero F finale con Diletta Carli e Martina Rita Caramignoli
Ore 18:10, 50 farfalla F finale
Ore 18:19, 4x50 mista mista finale con l'Italia

Risultati della mattina del 3 dicembre 2015


Buoni risultati per gli azzurri anche nella mattinata della seconda giornata degli Europei di Nuoto in vasca corta in corso a Netanya.
La giornata è cominciata con la qualificazione di capitan Filippo Magnini alla finale dei 200 stile libero con il sesto tempo utile (1' 43" 93), poi nei 50 farfalla femminili sono passate Silvia Di Pietro, con un tempo di 25" 64 (vicino al suo record italiano di 25" 38), ed Elena Gemo, con un crono di 26" 38, anch'ella vicina al suo miglior personale che è di 26" 22. Per ogni gara possono superare il turno solo due atlete per ogni nazione e in questo caso è rimasta fuori Ilaria Bianchi, che ha ottenuto un tempo troppo alto, 27" 02, il 24° in totale, lontanissimo dal suo miglior personale che è il 25" 62 del 2014. Il tempo di Di Pietro è stato il terzo in totale, quello di Gemo il 13°.

Nei 200 rana maschili Luca Pizzini, nuotando in 2' 07" 41, non ha superato le batterie, il suo tempo è stato l'11°, mentre nei 100 stile libero femminili passano in semifinale Federica Pellegrini, che ha eguagliato il suo miglior personale in 52" 86 ottenendo il 4° tempo, ed Erika Ferrarioli che ha nuotato in 53" 04, l'8° tempo. Restano fuori Aglaia Pezzato (53" 95) e Chiara Masini Luccetti (54" 57).

Nei 100 dorso maschili vanno in semifinale Simone Sabbioni, bronzo ieri nei 200, che ha nuotato stamattina in 51" 35 (4° tempo totale), e Niccolò Bonacchi (51" 81). Fuori invece Lorenzo Mora (51" 23) e Luca Mencarini (54" 52).
Nessuna delle due azzurre impegnate nelle batterie dei 100 misti è riuscita a superare il turno: Ilaria Bianchi ha ottenuto il 19° tempo nuotando in 1' 01" 33, Ilaria Cusinato il 20° in 1' 01" 38. Fuori anche Federico Turrini, 21° nelle batterie dei 400 misti in 4' 16" 52, lontanissimo dal suo miglior personale che è di 4' 02" 60 stabilito nel 2013, ma purtroppo ha la febbre da qualche giorno e non poteva fare di meglio.

Nella staffetta della staffetta 4x50 mista mista l'Italia si è presentata in acqua con Niccolò Bonacchi per il dorso, Fabio Scozzoli per la rana, Silvia Di Pietro per la farfalla ed Erika Ferraioli per lo stile libero e si è qualificata in semifinale con un tempo di 1' 39" 83, il secondo in totale dietro la Russia che ha nuotato in 1' 39" 62. Questi i parziali degli azzurri: Bonacchi 24" 00, Scozzoli 26" 39, Di Pietro 25" 33, Ferraioli 24" 11.

La mattinata si è chiusa in bellezza con la nostra coppia d'oro dei 1500 stile libero: Gregorio Paltrinieri si è qualificato alla finale con il miglior tempo, nuotando in scioltezza in 14' 21" 50, la sua seconda miglior prestazione in carriera in vasca corta dopo il record europeo fissato l'anno scorso a Doha (14' 16" 10), mentre Gabriele Detti, ieri bronzo nei 400, si è qualificato con il quarto miglior tempo totale (ma primo nella sua batteria) nuotando in 14' 36" 42.

Risultati Europei Nuoto vasca corta 2015 Netanya 3 dicembre

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail