Sci | Slalom Gigante Beaver Creek | Vittoria di Hirscher, che bravo Tonetti

hirscher-gigante-beaver-creek.jpg

Sci. Marcel Hirscher si impone nello Slalom Gigante di Beaver Creek e bissa il successo di ieri in SuperG. L'austriaco distanza di 98", Muffat Jeandet. Terzo Kristoffersen a 1.31. Due azzurri tra i primi dieci. Florian Eisath è sesto. Splendido ottavo Riccardo Tonetti. Quest'ultimo è partito nella prima manche con il n°48 e ha guadagnato sette posizioni rispetto alla prima manche terminata al 14° posto.

Con la vittoria odierna, Hirscher accorcia le distanze da Svindal nella classifica generale di Coppa del Mondo. Il norvegese è ancora in testa con 57 punti di vantaggio sul rivale al quale, verosimilmente, contenderà il primato per tutta la stagione.

Sci | Gigante Beaver Creek | Prima manche

hirscher-prima-manche-beaver-creek-slalom-gigante.jpg

Sci. Marcel Hirscher al comando dello Slalom Gigante di Beaver Creek dopo la prima manche. Secondo il tedesco Luitz a 15". Terzo Myhrer a +24".

Hirscher fa subito il vuoto su Dopfer, primo a partire. Un secondo e 24” il vantaggio dell’austriaco che si piazza subito al comando in attesa degli altri avversari. Fanara esce a metà tracciato senza conseguenze fisiche. Fuori anche Ligety. L’americano, avanti a Hirscher nei primi due intermedi, commette un errore di linea, si inclina troppo e non riesce a recuperare il controllo degli sci. L’ecatombe iniziale prosegue con l’uscita di Pinturault. Brutta caduta per il francese che batte anche la testa a terra ma si rialza senza danni.

Neureuther riesce ad arrivare al traguardo con 71” di ritardo da Hirscher. Meglio del tedesco fa Kristoffersen a 51” dal leader, stesso tempo di Muffat Jeandet. L’azzurro Eisath rimane sotto il secondo (sarà ottavo al termine della manche) poi la gara vive una fase interlocutoria con la pista che comincia a segnarsi. Chiude il primo gruppo di merito, Roberto Nani. L’italiano migliora il primo intermedio di Hirscher ma comincia a perdere terreno e arriva a 1.16” dall’austriaco. Male Jansrud. Le emozioni però non sono finite. Stefan Luitz, con il pettorale 19, si piazza al secondo posto a soli 15” dal tempo di Hirscher. Poco dopo, lo svedese Myhrer, 24esimo a partire, è terzo a 34”, risultato che rende ancora più incerta la seconda manche prevista alle 20.45.

Otto gli azzurri tra i primi trenta, Eisath ottavo, Riccardo Tonetti sceso con il n°48 si piazza quattordicesimo, Blardone quindicesimo, sedicesimi ex aequo De Aliprandini e Ballerin, diciottesimo Moelgg, Nani diciannovesimo.

Sci, Presentazione Gigante maschile Beaver Creek

sci-slalom-gigante-beaver-creek-6-dicembre.jpg

Sci. Il weekend di gare maschili a Beaver Creek si conclude, oggi domenica 6 dicembre, con lo Slalom Gigante. La prima manche è in programma alle 17.45. La seconda alle 20.45, entrambe trasmesse in diretta tv su Raisport 1 ed Eurosport.

Il Gigante di Beaver Creek si disputa sulla Birds of Prey. Partenza a 3.155 metri. A 2724 l’arrivo con 431 metri di dislivello. Tracciatore della prima manche il tecnico tedesco Doppelhofer. Seconda frazione a cura dell'elvetico Dettling.

Quello odierno è il secondo Gigante della stagione dopo quello che ha aperto l'annata, a fine ottobre, a Soelden, vinto da Ligety su Fanara e Hirscher. Quest'ultimo, a 24 ore dal sorprendente successo di ieri in SuperG su un tracciato accorciato e reso più adatto alle sue caratteristiche, punta al bis nella disciplina prediletta con l'ulteriore opportunità di accorciare le distanze da Svindal nella classifica generale, guidata dal norvegese con 317 punti, 157 in più dello stesso Hirscher.

A -137, secondo nella graduatoria di Cdm, c'è Ted Ligety, altro favorito. Alla stregua di Hirscher, ieri, l'americano ha stupito con il secondo posto in SuperG e proverà a confermarsi sulla pista di casa nella quale vanta 4 vittorie in Coppa e 1 nel Mondiale di specialità disputato lo scorso febbraio.

Possibili outsider nel previsto duello Hirscher-Ligety i soliti specialisti del Gigante, i tedeschi Dopfer e Neureuther, i francesi Fanara e Pinturault e il norvegese Kristoffersen che precederà al cancelletto di partenza i connazionali Jansurd e Svindal, rispettivamente numero 15 e 16 della start lis. Nutrita e ambiziosa la rappresentativa azzurra con Eisath e Nani partenti nel primo gruppo di merito. Oltre a loro, ci saranno anche Borsotti, Blardone, De Aliprandini, Ballerin, Moelgg e Dominik Paris, quest'ultimo all'esordio assoluto in Gigante in Coppa.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail