I Mondiali di volley maschile 2018 si giocheranno in Italia e Bulgaria

La fase iniziale si disputerà nei due Paesi, quella finale interamente in Italia.

Mondiali di volley maschile 2018 in Italia e Bulgaria

Ora è ufficiale: la FIVB, Federazione internazionale di pallavolo, ha approvato la richiesta delle Federazioni italiana e bulgara di organizzare i prossimi Mondiali di volley maschile, quelli del 2018. Le due nazioni che hanno ospitato gli ultimi europei, quest'anno, saranno dunque teatro di una competizione ancora più importante, quella iridata.

Solo che questa volta, a differenza di quanto è avvenuto agli Europei, le cui fasi finali si sono svolte interamente a Sofia, l'Italia avrà un ruolo ancora più importante, perché ospiterà tutta la fase finale in una sua città, molto probabilmente Torino, anche se non è ancora ufficiale.

In pratica avremo la certezza che gli azzurri, oltre a essere qualificati di diritto, giocheranno anche tutte le partite tra le mura amiche e siamo già pronti a scommettere sul tutto esaurito nei palazzetti come è stato per le ragazze di Marco Bonitta nel 2014.

Proprio i Mondiali femminili dell'anno scorso (oltre a quelli maschili del 2010) sono stati il trampolino di lancio per l'Italia verso l'organizzazione di quelli del 2018. Il fatto che il pubblico abbia risposto con incredibile entusiasmo, tanto che a distanza di un anno ancora si parla di quell'evento, ha convinto la FIVB a concedere alla Fipav il diritto di occuparsi anche dei Mondiali del 2018.

Ovviamente il Presidente della Federvolley italiana Carlo Magri è molto soddisfatto:

"La felicità per aver ottenuto un evento così importante come il Mondiale è davvero grandissima. Ancora una volta la Federazione Internazionale ha voluto premiare le capacità organizzative della pallavolo Italiana, messe in risalto dagli ultimi eventi ospitati. Ottenere l’organizzazione di tre Mondiali consecutivi in un contesto economico così complesso e difficile è prova del buon lavoro della Fipav"

e Magri, insieme con il Presidente del Coni Giovanni Malagò, pensa ancora più in grande:

"Spero che questo attestato di fiducia verso la nostra federazione possa essere di buon auspicio per la Candidatura Olimpica di Roma 2024"

Questa sarà la prima volta nella storia, dopo 18 edizioni, che un Mondiale di Volley verrà ospitato da due nazioni differenti, mentre per quanto riguarda l'Italia, nel 2018 festeggerà anche il quarantennale della prima rassegna iridata organizzata nel nostro Paese: quella del 1978 (Italia sconfitta solo in finale dall'URSS), infatti, è passata alla storia come il Gabbiano d'Argento e, ricorda Magri:

"In quell’occasione gli azzurri compirono una meravigliosa impresa e la mia speranza è che la nostra nazionale riesca a regalarci emozioni simili con risultati ancora migliori"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail