Sci | Vonn trionfa nello Slalom Gigante di Are, Brignone terza | Ordine arrivo

vonn-vince-slalom-gigante-are.jpg

Sci. Inarrestabile Lindsey Vonn. L'americana si impone nello Slalom Gigante di Are di sabato 12 dicembre con appena 7 centesimi di vantaggio su Eva Maria Brem. Terza Federica Brignone a +35".

La seconda manche, disputata con le luci artificiali e sotto una fitta nevicata, si vivacizza con il primato dell’elvetica Simone Wild che, partita da quindicesima, precede la connazionale Gut, la Weirether e la Rebensburg, tutte potenziali favorite alla vigilia almeno per il podio. Nulla da fare anche per Marta Bassino, decima nella prima tornata.

A scalzare la Wild ci pensa la sciatrice di casa, Pietilae Holmner che guadagna due posizioni, superando Drev e Gagnon, quest’ultima uscita di pista. Il tempo della svedese si infrange con la splendida discesa di Federica Brignone. Nonostante il dolore alla spalla per la botta subita nella prima manche, l’azzurra guadagna un secondo sulla Pietilae si piazza in testa in attesa delle ultime cinque. Nulla da fare per la Worley. Stessa sorte per la Loeseth che dilapida il vantaggio già dal primo intermedio .

Non sbaglia invece la Brem. L’austriaca aggredisce il tracciato e fa la differenza nella parte finale, precedendo la Brignone di 28”. Federica si consola subita con la sicurezza del podio, sancita dal tempo della Hansdotter che termina al quinto posto provvisorio. Manca solo la Vonn. L’americana parte con 35” di vantaggio sulla Brem, gap che aumenta al primo intermedio ma si accorcia notevolmente al secondo. La gara si decide sul filo dei centesimi. A Lindsey ne bastano 7 per vincere a Are e conquistare il quarto successo di fila con conseguente primato in classifica generale a +104 dalla connazionale Shiffrin, oggi assente per una caduta nel riscaldamento pre gara.

ordine-arrivo-slalom-gigante-femminile-aare.jpg

Slalom Gigante Are, la prima manche

vonn-slalom-gigante-femminile-are.jpg

Sci. Vonn protagonista anche ad Are. L’americana, partita con n°16, è in testa allo Slalom Gigante al termine della prima manche, disputata sotto una nevicata intermittente e su un tracciato ribassato. Lindsey precede di 33” la svedese Hansdotter e di 36” l’austriaca Brem.

Buon risultato per Federica Brignone, sesta a +69” dalla leader. Piccolo spavento per l’azzurra che ha urtato violentemente contro una porta, procurandosi una contusione al braccio destro che non ne preclude tuttavia la partecipazione alla seconda manche (ore 13.30). Bene anche Marta Bassino, decima. Oltre il secondo, il ritardo di Rebensburg, Weirather e Gut.

Forfait della Shiffrin. La statunitense è caduta nel riscaldamento pre gara e si trova in ospedale per sottoporsi ad accertamenti a un ginocchio. Stesso infortunio anche per Sara Hector che ha concluso anzitempo la sua prova. Fuori anche Nadia Fanchini, fortunatamente senza conseguenze fisiche.

Presentazione Slalom Gigante femminile di Are

sci-slalom-gigante-femminile-are.jpg

Sci.Coppa del Mondo Femminile. Oggi, a Are, si disputa lo Slalom Gigante, ottava prova stagionale, la prima della due giorni di gare nella località svedese che prevede domenica anche lo Slalom Speciale. La prima manche è prevista alle 10.30. La seconda alle 13.30, entrambe con la consueta copertura televisiva in diretta su Raisport ed Eurosport.

Quello di Are è il terzo Slalom Gigante della stagione. I precedenti due si sono disputati a Soelden con la vittoria di Federica Brignone e Aspen dove a imporsi è stata Lara Gut grazie anche alla caduta a un passo dal traguardo e dal sicuro primato della Shiffrin.

L'americana è una delle favorite della gara odierna. Proprio a Are, Mikaela ha conquistato la sua prima vittoria in carriera in Cdm nel 2012 e oggi proverà a ripetersi anche per riprendersi il primato in classifica generale, attualmente detenuto da Lindsey Vonn, prima con i 300 punti incamerati con le tre vittorie nelle prove di velocità di Lake Louise, con soli 4 punti di vantaggio sulla connazionale.

Anche per la Vonn, quella di Are è una pista "amica." Sul tracciato svedese, Lindsey ha vinto uno dei tre Giganti in carriera. Oggi l'obiettivo minimo è di andare a punti o quantomeno di ridurre le distanze dalla Shiffrin che, domani, avrà un'alta chance per allungare nello Speciale.

La Vonn partirà con il pettorale n°16 dopo le altre favorite per la vittoria. A inaugurare la gara sarà la beniamina di casa, Sara Hector, seguita dalla Weirather, deludente a Lake Louise. La Brignone ha il 3 e può ambire al podio. Federica precede Nadia Fanchini al cancelletto di partenza. La Shiffrin scende con il 5. Tra le prime dieci anche Brem e Rebensburg mentre la Gut tenterà di ripetere l'exploit di Aspen. La svizzera, con il 15, chiude il primo gruppo di merito del quale fanno parte anche Moelgg (12) e Irene Curtoni (14).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail