Doping Ciclismo, anche Cadel Evans racconta: "Chiesi una consulenza al Dott. Ferrari"

Nel giorno in cui l'UCI ha ufficialmente cancellato Lance Armstrong dalla storia del ciclismo, arriva un'altra rivelazione sconcertante. Il vincitore del Tour de France 2011 Cadel Evans ha raccontato di aver incontrato il famigerato Dott. Ferrari 10 anni fa per una consulenza. Suona un po' strano che proprio oggi Evans abbia sentito l'esigenza di riportare questo fatto, specificando tra le altre cose di non aver mai parlato con di doping, o altre pratiche illegali, con il succitato Dott. Ferrari.

Senz'altro Evans al momento va considerato in buona fede ed estraneo alla vicenda, ma la decisione di parlare proprio oggi appare come una presa di distanza fuori tempo massimo. Queste la parole del ciclista:

"Ho incontrato dieci anni fa il professor Ferrari per un consulto, ma non mi parlo' di doping o qualsiasi altra cosa illegale. Con il dottor Ferrari feci solo un test per verificare le mie capacita' di corridore per una gara particolare, niente doping. In quel periodo il parere di Ferrari era molto apprezzato dalle squadre e dai team manager: mi era utile a trovare un ingaggio".

Non è più un mistero che il Dott. Ferrari sia stato per anni un punto di riferimento nel mondo del ciclismo, ma certo sorprende che proprio tutti o quasi gli atleti di alto livello abbiano almeno una volta sentito l'esigenza di chiedergli un parere professionale. C'è davvero da augurarsi, per il bene del ciclismo e di quel poco di credibilità che gli è ancora rimasta, che Evans sia effettivamente estraneo alla vicenda.

Foto | © Getty Images

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO