World Grand Prix Volley 2016: l’Italia chiude strapazzando il Belgio 3-0

Ora le azzurre possono concentrarsi solo sulle Olimpiadi.

Quest’anno c’è poca storia tra Italia e Belgio, un po’ su tutti i campi. Non sono stati solo gli azzurri di Antonio Conte agli Europei di calcio (2-0) o quelli di Chicco Blengini in World League (due vittorie per 3-0) a imporsi nettamente, ma anche le ragazze di Marco Bonitta, che oggi hanno incontrato la nazionale di pallavolo femminile belga nell’ultimo match della fase a gironi del World Grand Prix 2016 e l’hanno strapazzata battendola in tre set e con un ampio margine di punti. L’avventura delle azzurre in questa competizione si chiude qui, con quattro vittorie e cinque sconfitte: non si qualificano alla Final Six, ma non è mai stato un loro obiettivo passare il turno, perché sono molto più preoccupate dalla preparazione per le Olimpiadi e la partecipazione alla fase finale a Bangkok sarebbe stata un grosso intralcio.

Per quanto riguarda la partita di oggi c’è poco da dire. Le azzurre sono scese in campo con Malinov in regia, Centoni opposto, Egonu e Del Core in banda, Danesi e Guiggi al centro più De Gennaro libero. Il Belgio ha schierato Van De Vijver al palleggio, Van Hecke opposto, Leys e Van Gestel in banda, Heyrman e Aelbrecht centrali più il libero Courtois (sorella del portiere della nazionale di calcio belga).

Nel primo set l’Italia è partita a razzo e sul 5-2 il coach del Belgio Gert Vande Broek ha già chiamato un primo time-out discrezionale, ma le azzurre hanno continuato a tenere in mano il pallino del gioco e sono arrivate alla prima pausa tecnica con il doppio dei punti delle avversarie (8-4) e poi hanno allungato sul +6 al secondo time-out obbligatorio (16-10) fino a dilagare nel finale arrivando a conquistare, con un muro vincente di Malinov, ben dieci palle-set, nessuna annullata prima del punto finale di Egonu per il 25-14.

Anche nel secondo set l’Italia ha continuato a giocare bene soprattutto al servizio impedendo di fatto al Belgio di entrare in partita. Del Core e compagne sono così arrivate sull’8-3 al primo e sul 16-7 al secondo time-out tecnico, poi hanno continuato a dominare ottenendo addirittura dodici palle-set dopo un mani-fuori di Egonu e lei stessa ha chiuso subito con un ace sul 25-12.

Il terzo set è stato un po’ più equilibrato, infatti dopo che l’Italia si è portata al primo time-out tecnico sull’8-5, il Belgio è riuscito a pareggiare sul 9-9 e anche ad andare avanti di un punticino (9-10) ingaggiando una lotta punto a punto con le azzurre. Le ragazze di Bonitta hanno ritrovato il +3 al secondo time-out tecnico (16-13), ma il Belgio è riuscito di nuovo a pareggiare (16-16) e a passare in vantaggio, ma di non più di un punto anche in questo caso. Nel finale dopo un errore in attacco di Van Hecke (21-20), un turno al servizio di Del Core ha permesso alle azzurre di guadagnare quattro match-point (24-20), solo uno annullato da un errore in battuta della capitana prima che Guiggi chiudesse il set sul 25-21 e la partita sul 3-0.

Risultato finale: Italia-Belgio 3-0 (25-14, 25-12, 25-21)

Foto © FIVB

  • shares
  • Mail