Vuelta 2016: Gesink vince la tappa regina, Quintana difende la Roja | Video

Il racconto della frazione da Urdax-Dantxarinea a Aubisque-Gourette.

Robert Gesink della LottoNL-Jumbo è finalmente riuscito a vincere una tappa in un grande giro, e che tappa! La 14a della Vuelta 2016, da Urdax-Dantxarinea a Aubisque-Gourette, è considerata la regina di questa edizione del Giro di Spagna con i suoi quattro gpm, tre di prima categoria più l'ultimo, quello dell'arrivo, Hors Catégorie. Una frazione durissima che ha visto il gruppo spezzarsi in due tronconi subito dopo il velocissimo avvio. Si è così formato un gruppo di testa di 41 uomini, poi gpm dopo gpm si è sfoltito, ma è rimasto comunque numeroso fino all'ultima salita, quando sono cominciati gli attacchi sia in testa alla corsa, sia nel gruppo della Maglia Rossa. Robert Gesink ha attaccato a più riprese ed è riuscito a tagliare il traguardo da solo. Nairo Quintana della Movistar, dopo aver provato a sfiancare Chris Froome del Team Sky con una lunga serie di attacchi, ha difeso la Maglia Rossa, ma non è riuscito a staccare il britannico e ha anche perso oltre un minuto rispetto a Simon Yates che con la sua squadra, l'Orica-BikeExchange, oggi è stato tatticamente il più bravo dopo Gesink e la sua LottoNL-Jumbo.
Kenny Elissonde della FDJ è arrivato secondo e ha conquistato la Maglia a Pois, terzo Egor Silin del Team Katusha.

Questi i primi classificati della tappa regina, la 14a della Vuelta 2016.

Classifica tappa regina della Vuelta 2016

E queste le prime posizioni della classifica generale dopo 14 tappe:

Classifica generale Vuelta 2016 dopo 14 tappe

Il racconto della 14a tappa della Vuelta 2016


Robert Gesink

  • 18:03

    Intanto Quintana continua ad attaccare, ma non riesce a togliersi di ruota Froome, tagliano il traguardo insieme.

  • 18:01

    Gesink riesce ad allungare e vince la tappa davanti ad Elissonde e Silin.

  • 17:59

    Silin si mette davanti a Gesink ed Elissonde.

  • 17:59

    Yates ha un ritardo di 35" dai tre in testa, ma mancano solo 500 metri.

  • 17:58

    Silin rientra su Gesink ed Elissonde.

  • 17:57

    Gesink prova a togliersi Elissonde dalla ruota, per loro mancano solo 1,1 km.

  • 17:57

    Quintana attacca ancora, ma Froome è sempre lì.

  • 17:56

    Intanto Gesink ha ripreso e superato Ellissoide in testa alla corsa.

  • 17:55

    Quintana e Froome raggiungono e superano Sanchez. Il britannico fa di nuovo la finta che abbiamo visto al Tour.

  • 17:55

    Altro attacco di Quintana! Froome non molla però.

  • 17:54

    Contador resta indietro, Froome riesce a restare a ruota di Quintana che può contare anche sull'aiuto di Moreno.

  • 17:54

    Quintana riprende e supera Contador in un secondo. Froome è lì.

  • 17:53

    Formolo torna nel gruppetto dei big e prova ad accelerare. Parte all'attacco Contador, Froome non lo segue.

  • 17:52

    Attaca Chaves che stacca il gruppetto di Quintana.

  • 17:51

    Intanto Yates ha meno di un minuto di ritardo dalla testa della corsa.

  • 17:51

    Incredibile Froome che con una delle sue frullate riprende Quintana, alla sua ruota c'è Contador, mentre Chaves non è riuscito a tenere il ritmo del britannico. Con loro c'è anche Sanchez.

  • 17:50

    In testa alla corsa va alla'ttacco anche Elissonde. Intanto Contador, Froome e Chaves sono insieme, ma Quintana ha superato Sanchez e ha trovato Dani Moreno.

  • 17:49

    Quintana, intanto, ha già raggiunto Hermans.

  • 17:49

    Siamo a 3,7 km dal traguardo.

  • 17:48

    Yates lascia gli altri contrattaccanti e va da solo all'inseguimento di Gesink e Bakelants.

  • 17:48

    Sanchez ora lascia Hermans, ma davanti ha ancora un altro compagno da poter sfruttare.

  • 17:47

    Attacco di Quintana, Froome si fa aiutare dal compagno Kennaugh per rispondere.

  • 17:46

    Yates ha circa 2' 30" di vantaggio rispetto alla Maglia Rossa ed è a 1' 06" da Gesink e Bakelants, ha ripreso gli altri contrattaccanti.

  • 17:46

    Sanchez ha ritrovato il compagno Hermans della BMC.

  • 17:43

    Yates intanto è a 1' 34" da Gesink e Bakelants che sono al comando.

  • 17:43

    Scarponi ha con sé due compagni, Zeits e Cataldo. Nel gruppetto della Maglia Rossa c'è anche Davide Formolo della Cannondale-Drapac.

  • 17:40

    Samuel Sanchez della BMC attacca in testa al gruppo Maglia Rossa, supera anche Cataldo, che faceva parte del gruppo dei 40 al comando per gran parte della tappa.

  • 17:40

    Intanto Yates ha un ritardo di 1' 15" da Gesink. Il gruppo Maglia Rossa è a 3' 18".

  • 17:39

    Bakelants va a riprendere Gesink.

  • 17:39

    Gesink stacca gli altri uomini del gruppetto di testa e va in fuga da solo.

  • 17:38

    Sono 12 gli uomini del gruppetto della Maglia Rossa. Non c'è Alejandro Valverde.

  • 17:36

    Scarponi non perde le ruote dei big della classifica generale.

  • 17:36

    Si muove Quintana, Froome e Contador rispondono.

  • 17:35

    Intanto Gesink è rientrato sul quartetto di testa (Silin, Bakelants, Elissonde e Bennett).

  • 17:35

    Siamo a 8 km dal termine per gli uomini in testa. Intanto cominciano le scaramucce nel gruppo della Maglia Rossa.

  • 17:33

    Intanto Yates ha un ritardo di 1' 55" dalla testa della corsa.

  • 17:33

    In testa ora ci sono solo Silin, Bakelants, Elissonde e Bennett. Bernard e De Clerq sono rimasti più indietro e ora sono stati anche superati da Gesink.

  • 17:31

    Tra i contrattaccanti attacca Gesink con Moreno e Padilla. Arriva anche Lopez.

  • 17:30

    Il gruppetto di testa si sta un po' dividendo, Bakelants è davanti a tutti.

  • 17:30

    Ricordiamo che i sei al comando sono Julien Bernard (Trek - Segafredo), Egor Silin (Katusha), Kenny Elissonde (FDJ), Bart De Clercq (Lotto Soudal), George Bennett (Lotto NL Jumbo) e Jan Bakelants (AG2R - La Mondiale).

  • 17:28

    Per i sei al comando mancano 10,6 km e il loro vantaggio ora è di 25" sui primi inseguitori, ossia il gruppetto guidato da Davide Villella, 2' 21" su Yates e 3' 48" sul gruppo Maglia Rossa.

  • 17:25

    La Movistar deve tenere sotto controllo il vantaggio che Simon Yates riesce a ottenere, perché in classifica generale il suo ritardo da Nairo Quintana è di 3' 25".

  • 17:22

    Il gruppo Maglia Rossa, ora guidato dalla Movistar, ha un ritardo di 4' 12" quando siamo a 12 km dal termine.

  • 17:21

    Egor Silin (Katusha) prova a staccare gli altri battistrada, ma non riesce a toglierseli dalla ruota. Intanto Simon Yates ora è a 2' 52" dalla testa della corsa.

  • 17:16

    Ora Yates parte da solo per cercare di raggiungere la testa della corsa che dista 3' 10".

  • 17:16

    C'è ancora Gerrans a scortare Yates.

  • 17:15

    Sono solo 23 i secondi di vantaggio dei sei battistrada sui primi contrattaccanti, 3' 38" sul gruppo di Yates e 4' 47" sul gruppo Maglia Rossa.

  • 17:15

    Il gruppetto dei primi inseguitori è guidato da Davide Villella della Cannondale-Drapac che lavora per il suo capitano Pierre Rolland.

  • 17:13

    Siamo a 16,5 km dal traguardo, sta cominciando l'ultima salita, quella del Col d'Aubisque.

  • 17:11

    Diminuisce il vantaggio dei sei battistrada che ora hanno 41" di vantaggio sui primi inseguitori, 3' 47" sul gruppo dell'Orica e 5' 17" sul gruppo Maglia Rossa.

  • 17:08

    Il gruppetto dell'Orica comprende anche alcuni degli ex uomini del gruppo di testa, tra cui Mattia Cattaneo della Lampre-Merida e Omar Fraile della Dimension Data.

  • 17:07

    I sei battistrada hanno un vantaggio di 50" sui primi inseguitori, 4' sul gruppetto dell'Orica e 5' 28" sul gruppo Maglia Rossa.

  • 17:07

    Simon Yates, Simon Gerrans e Magnus Cort Nielsen ora hanno ritrovato anche Jens Keukeleire e sono dunque in quattro dell'Orica-BikeExchange con oltre un minuto e mezzo di vantaggio sul gruppo Maglia Rossa e un ritardo di 4' 07" rispetto ai sei uomini al comando.

  • 17:03

    In testa alla corsa ora ci sono Julien Bernard (Trek - Segafredo), Egor Silin (Katusha), Kenny Elissonde (FDJ), Bart De Clercq (Lotto Soudal), George Bennett (Lotto NL Jumbo) e Jan Bakelants (AG2R - La Mondiale).

  • 16:57

    Il gruppo Maglia Rossa ha un ritardo di 5' 30". Siamo a 28 km dal termine.

  • 16:51

    Simon Yates ha ritrovato due suoi compagni (Gerrans e Nielsen) che facevano parte del gruppo di testa e ha ora un vantaggio di 1' 15" rispetto al gruppo Maglia Rossa.

  • 16:51

    Kenny Elissonde transita per primo sul gpm del Col de Marie-Blanque e ottiene 10 punti.

  • 16:47

    Yates allungò da solo, è a 4' 48" dal gruppo di testa, mentre il plotone della Maglia Rossa ha un ritardo di 5' 36".

  • 16:42

    Yates trova subito un aiuto nel compagno di squadra Jack Haig.

  • 16:42

    Dal gruppo Maglia Rossa attacca Simon Yates dell'Orica-BikeExchange.

  • 16:38

    Julien Bernard (Trek - Segafredo) attacca in testa al gruppo al comando della corsa.

  • 16:32

    Omar Fraile (Dimension Data), Gianni Meersman (Etixx - Quick Step), Magnus Cort Nielsen (Orica - BikeExchange), Pello Bilbao (Caja Rural - Seguros RGA) e Perrig Quemeneur (Direct Energie) non riescono a restare nel gruppo di testa.

  • 16:25

    Omar Fraile sembra un po' in difficoltà, è in coda al gruppo di testa, ma forse si sta riposando in vista del gpm.

  • 16:25

    Simon Gerrans ha concluso il suo lavoro nel gruppo di testa e ora si lascia sfilare.

  • 16:21

    Gli uomini del Team Sky, che guidano il plotone da tutto il giorno, sembrano un po' spazientiti.

  • 16:20

    Sale a 6' 15" il gap, Dani Moreno ora è la Maglia Rossa virtuale, è compagno di squadra di Nairo Quintana nella Movistar.

  • 16:20

    Comincia il terzo gpm del giorno, sempre di prima categoria, il Col de Marie-Blanque, ascesa di 9,2 km con una pendenza media del 7,5%.

  • 16:18

    Siamo a 48 km dal termine e il gap tra i due gruppi è di 5' 49".

  • 16:13

    Anche Alexandre Geniez (FDJ) si sta facendo staccare dal gruppo di testa.

  • 16:12

    Odd Christian Eiking (FDJ) ha perso terreno rispetto agli altri uomini del gruppo di testa.

  • 16:12

    Intanto Bennati e Pfingsten sono stati ripresi dal gruppo Maglia Rossa.

  • 16:11

    Ai -53 km il gap è più o meno stabile, infatti ora è di 5' 17".

  • 16:03

    A 60 km dal termine il distacco tra i due gruppi è di 5' 20".

  • 15:55

    Molard viene ripreso al termine della discesa. Campenaerts della LottoNL-Jumbo torna ora in testa al gruppo al comando a dettare il ritmo.

  • 15:50

    Molard insiste in discesa e ora ha staccato anche Fraile.

  • 15:45

    Fraile, Elissonde, Bakelants e Bilbao hanno provato ad allungare dopo il gpm, ma stanno per essere ripresi dagli altri uomini del gruppo di testa.

  • 15:41

    Omar Fraile riesce a vincere anche il secondo gpm e a conquistare altri 10 punti che rafforzano il suo primato nella classifica della Maglia a Pois.

  • 15:39

    I corridori sono arrivati al secondo punto di rifornimento fisso.

  • 15:36

    Quando siamo a 83 km dal termine il distacco tra i due gruppi è di 3' 36".

  • 15:28

    Fraile è sempre in agguato alla ruota di Gerrans.

  • 15:27

    È Simon Gerrans dell'Orica-BikeExchange che sta imponendo un ritmo al gruppo di testa che non tutti riescono a sostenere.

  • 15:23

    Fraile si porta di nuovo avanti in vista dello scollinamento.

  • 15:19

    Anche Alexandre Geniez (FDJ) e Pello Bilbao (Caja Rural - Seguros RGA) restano indietro.

  • 15:15

    Ora siamo a 89 km dal termine e il distacco tra i due gruppi è di 3' 53".

  • 15:13

    Lungo la salita del Col du Soudet il gruppo della Maglia Rossa sta perdendo alcuni corridori, ma anche il gruppo di testa si sta sfoltendo: Daniele Bennati (Tinkoff), Quentin Jauregui (AG2R - La Mondiale), Moreno Moser (Cannondale - Drapac) e Christoph Pfingsten (Bora-Argon18) non riescono il ritmo degli altri e si stanno attardando.

  • 15:05

    Ci sono altri quattro ritiri: Philippe Gilbert (BMC), Davide Malacarne (Astana), Johan Le Bon (FDJ) e Angel Madrazo (Caja Rural - Seguros RGA) .

  • 15:01

    Siamo a 94 km dal termine e il gap è di 4' 03".

  • 14:58

    Dani Moreno della Movistar, che fa parte del gruppo di testa, ha avuto un problema meccanico.

  • 14:49

    Quando siamo a 98 km dal traguardo il distacco tra i due gruppi è sceso a 4' 15".

  • 14:43

    Quella che i corridori stanno affrontando ora è la salita più lunga della giornata, quella del Col du Soudet, lunga ben 24 km.

  • 14:35

    Ora anche il gruppo della Maglia Rossa è passato dal punto del rifornimento fisso.

  • 14:33

    Il gruppo di testa si sta dividendo in gruppetti più piccoli in vista della salita verso il secondo gpm di giornata.

  • 14:33

    Il plotone della Maglia Rossa è guidato sempre e solo dal Team Sky.

  • 14:32

    Il gruppo di testa è arrivato al punto del rifornimento fisso. Il distacco ora è sceso a 4' 20".

  • 14:25

    Kenneth Van Bilsen della Cofidis si è ritirato per problemi gastrointestinali.

  • 14:19

    Jacques Janse van Rensburg è stato in questo momento ripreso dal gruppo della Maglia Rossa.

  • 14:13

    Il distacco tra il gruppo di testa e quello della Maglia Rossa è di 5' 06" quando siamo a 121,4 km dal termine.

  • 14:10

    Superato il dentello lungo la discesa dal primo gpm ora i battistrada sono di nuovo in piena discesa.

  • 14:06

    In testa ora sono 40 perché manca Jacques Janse van Rensburg, vittima della caduta.

  • 14:05

    Il gruppo di testa sta per ricominciare a salire.

  • 14:03

    Brutta caduta in discesa per Jacques Janse van Rensburg. Anche Jose Joaquin Rojas è caduto, ma è riuscito a rialzarsi subito. Geniez e Fraile hanno avuto qualche indecisione e così il gruppo di testa è tornato compatto.

  • 13:59

    Geniez ed Elissonde della FDJ raggiungono Fraile e accelerano per cercare di lanciare una vera fuga.

  • 13:58

    Omar Fraile scatta in vista dello scollinamento per prendere i 10 punti del gpm e ce la fa.

  • 13:50

    Il distacco tra il gruppo di testa e quello della Maglia Rossa ora è di 4' 53" a 135,8 km dal termine.

  • 13:47

    Victor Campeanaerts della Lotto NL Jumbo lavora in testa al gruppo al comando.

  • 13:38

    I 41 al comando per ora sono ancora compatti nonostante la salita.

  • 13:30

    Siamo ancora lungo la salita del Col Inharpu, a 142,6 km dal termine, e il distacco tra il gruppo dei 41 al comando e il plotone guidato dal Team Sky è di 4' 18".

  • 13:23

    Comincia la prima salita del giorno, quella del Col Inharpu. Vediamo se farà la differenza nel gruppo di testa.

  • 13:15

    Sale a 3' 52" il vantaggio del gruppo al comando. Il plotone della Maglia Rossa di fatto è trainato dal Team Sky, ma con un uomo per volta, mentre i 41 al comando creano una doppia fila e sono più veloci.

  • 13:12

    Nel gruppo di testa ci sono corridori di 21 diverse squadre, questo significa che solo una è rimasta fuori dalla fuga, la Giant-Alpecin, che però non ha né uomini interessati a questa tappa, né uomini di classifica.

  • 13:10

    Tra meno di 10 km comincia il primo gpm di giornata, che è di prima categoria e potrebbe far partire una vera fuga di pochi uomini.

  • 13:08

    Il distacco tra il gruppo al comando e il plotone della Maglia Rossa è ora salito a 3' 23" quando siamo a 153,8 km dal termine.

  • 13:08

    Daniele Bennati poco fa ha chiesto l'intervento dell'auto dell'assistenza medica.

  • 13:06

    Ecco tutti i 41 uomini del gruppo di testa: Ruben Fernandez, Dani Moreno e José Joaquin Rojas (Movistar), Deniele Bennati (Tinkoff), David Lopez (Team Sky), Tejay Van Garderen (BMC), George Bennett, Victor Campenaerts e Robert Gesink (Lotto NL Jumbo), Simon Gerrans, Jens Keukeleire e Magnus Cort Nielsen (Orica - BikeExchange), Dario Cataldo (Astana), Kenny Elissonde, Odd Christian Eiking e Alexandre Geniez (FDJ), Haimar Zubeldia e Julien Bernard (Trek - Segafredo), Jan Bakelants e Quentin Jauregui (AG2R - La Mondiale), Alberto Losada ed Egor Silin (Katusha), Bart De Clercq e Sander Armée (Lotto Soudal), Gianni Meersman (Etixx - Quick Step), Moreno Moser, Pierre Rolland e Davide Villella (Cannondale - Drapac), Omar Fraile e Jacques Janse van Rensburg (Dimension Data), Mathias Frank e Larry Warbasse (IAM Cycling), Mattia Cattaneo (Lampre - Merida), Romain Hardy e Rudy Molard (Cofidis), Christoph Pfingsten (Bora-Argon 18), Pello Bilbao, Hugh Carthy e Sergio Pardilla (Caja Rural-Seguros RGA), Romain Sicard e Pierrig Quemeneur (Direct Energie)

  • 13:02

    Ora il vantaggio del primo gruppo su quello della Maglia Rossa è salito a 2' 49".

  • 13:01

    Gli italiani presenti nel gruppo dei 41 al comando sono Moreno Moser e Davide Villella della Cannondale-Drapac, Daniele Bennati della Tinkoff, Mattia Cattaneo della Lampre-Merida e Dario Cataldo dell'Astana.

  • 12:52

    Ora il distacco tra il primo gruppo e il resto del plotone è di 1' 51".

  • 12:51

    Il primo gruppo è composto esattamente da 41 uomini e ci sono rappresentate praticamente tutte le squadre.

  • 12:45

    Il vantaggio del primo gruppo rispetto al secondo è salito a oltre 40".

  • 12:41

    Abbiamo circa 40 corridori nel gruppo che è in testa alla corsa, mentre il resto del plotone è guidato dal Team Sky e ha un ritardo di poco più di 20".

  • 12:39

    Dopo quasi 20 km percorsi non 'è ancora la fuga, ma un gruppo molto allungato e spezzettato.

  • 12:36

    Niente da fare per i cinque al comando, vengono ripresi dagli inseguitori che sono un numero molto consistente di corridori. Adesso la strada è in leggera salita, con una pendenza dell'1-2%.

  • 12:33

    Allungano Jens Keukeleire e Magnus Cort Nielsen (Orica-BikeExchange), Odd Christian Eiking (FDJ), Davide Villella (Cannondale-Drapac) e Jacques Janse van Rensburg (Dimension Data).

  • 12:27

    Il vantaggio di Nielsen ed Eiking non è ancora abbastanza consistente per poter dire che è partita la fuga. Ci sono ancora molti corridori che lottano per raggiungerli.

  • 12:25

    In testa ora ci sono Magnus Cort Nielsen dell’Orica-BikeExchange e Odd Christian Eiking della FDJ.

  • 12:21

    Luis Leon Sanchez dell'Astana e Omar Fraile della Dimesion Data sono i più agguerriti.

  • 12:20

    Siamo in piena battaglia per entrare in fuga.

  • 12:20

    Il gruppo è molto allungato.

  • 12:18

    Omar Fraile della Dimension Data è davanti a tutti e sembra seriamente intenzionato ad andare in fuga, anche perché punta alla Maglia a Pois che ha conquistato l'anno scorso.

  • 12:17

    L'inizio è in discesa e ci sono già dei corridori che vanno a tutta.

  • 12:17

    Partiti! Il via è stato dato qualche decina di metri dopo il km 0.

  • 12:16

    Il km 0 è a Dantxarinea, proprio sul confine francese e infatti tutta la tappa sarà in territorio francese.

  • 12:11

    Si va verso il km 0.

  • 12:05

    Al via ci sono tutti i 170 corridori che sono arrivati ieri al traguardo, dunque non c'è stato alcun ritiro dopo la lunga 13a tappa.

  • 12:03

    L'inizio della tappa è stato preceduto dalla tradizionale danza locale dell'Aurresku.

Vuelta 2016: presentazione della tappa 14


Vuelta 2016 diretta tappa regina 3 settembre

La Vuelta a España 2016 giunge oggi alla sua quattordicesima frazione, quella che è considerata la tappa regina perché lungo i 196,1 km da Urdax-Dantxarinea a Aubisque-Gourette ci sono quattro gran premi della montagna, tre di prima categoria e uno, l’ultimo, Hors Catégorie. Seguiremo tutta la tappa in diretta qui su questa pagina di Blogo a partire da qualche minuto prima delle ore 12 di oggi, sabato 3 settembre 2016.

Tutta la frazione odierna si corre su suolo francese in virtù dello sconfinamento cominciato già ieri nella tappa vinta da Valerio Conti della Lampre-Merida, che è stata la più lunga della Vuelta. Quella di oggi, invece, è la più dura. La prima salita è il Col Inharpu con scollinamento al km 62,9 dopo 11,5 km di salita a una pendenza media del 7,1% e picchi del 13,75%. Dopo una discesa molto ripida si ricomincia a salire quasi subito verso il Col du Soudet, un’ascesa di 24 km con pendenza media del 5,2%, ma picchi del 15,0%.

La discesa dal secondo gpm è molto lunga, poi c’è un altro dentello ad Arette e inseguito si ricomincia a salire verso il terzo gpm di giornata, anch’esso di prima categoria come i primi due: è il Col de Marie-Blanque con scollinamento al km 157,7 dopo una salita di 9,2 km, la più breve della giornata, ma con una pendenza media più alta degli altri gpm, del 7,5% e picchi del 13,5% negli ultimi 2 km di salita. Dopo la discesa c’è uno sprint intermedio a Laruns, poi l’ultima salita, la più dura, verso l’arrivo a Aubisque-Gourette: si tratta di un gpm Hors Catégorie lungo 16,5 km con una pendenza media del 7,1% e picchi del 10% al 4° e all’11° km di salita.

Nei primi chilometri c’è lo spazio per far partire una fuga che, se dovesse avere tra i protagonisti dei bravi scalatori, potrebbe anche arrivare fino alla fine e crede una doppia sfida nel finale: una per la vittoria di tappa tra i battistrada e una tra gli uomini di classifica. Tuttavia è possibile che questi ultimi decidano di lottare anche per il successo odierno e che quindi con le loro squadre non lascino troppo spazio ai fuggitivi in modo da riprenderli almeno a ridosso dell’ultima salita sulla quale poi giocarsi il tutto per tutto per la tappa e per la classifica.

Restate su questa pagina per tutti gli aggiornamenti, intanto qui di seguito trovate la planimetria e l’altimetria della tappa e il dettaglio dei quattro gpm di giornata.

Vuelta 2016: planimetria e altimetria 14a tappa


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail