Vuelta 2016, tappa 17: vittoria di Frank, Cataldo quinto, Quintana sempre in rosso | Video

Sul podio di giornata anche Leopold König e Robert Gesink.

Lo svizzero Mathias Frank della IAM Cycling ha vinto la tappa numero 17 della Vuelta 2016 da Castellón a Llucena/Camins del Penyagolosa, lunga 177,5 km. Dopo aver fatto parte del numeroso gruppo di battistrada, l’elevetico è andato in fuga con Dario Cataldo dell’Astana nel ultimi 30 km, poi ha staccato l’italiano ai -2,5 km e ha tagliato il traguardo in solitaria. Al secondo posto si è piazzato Leopold König del Team Sky, terzo Robert Gesink del Team LottoNL-Jumbo. La Maglia Rossa resta sulle spalle di Nairo Quintana.

La partenza è stata leggermente ritardata a causa di una caduta durante il trasferimento verso il km 0. Subito dopo il via c’è stato un primo attacco di sei corridori guidati da Tiago Machado del Team Katusha, ma sono stati ripresi dopo appena un chilometro. Al km 10 sono partiti Axel Domont dell’AG2R-La Mondiale, Omar Fraile e Jaco Venter della Dimension Data e Lilian Calmejane della Direct Energie, al loro inseguimento si sono lanciati Kenny Elissonde della FDJ e Pieter Serry dell’Etixx-Quick Step, ma sono stati tutti ripresi al km 14, all’inizio della salita dell’Alto del Deserto de las Palmas, di seconda categoria. A 4 km dallo scollinamento ha attaccato Matvey Mamykin del Team Katusha e gli hanno risposto Yuri Trofimov della Tinkoff, David Lopez del Team Sky e Gianluca Brambilla dell’Etixx-Quick Step, ma al km 18 sono stati ripresi anche loro e sul gpm è stato Omar Fraile della Dimension Data a transitare per primo ottenendo 5 punti.

Al km 36 ha cominciato a formarsi quella che è stata la numerosa fuga di giornata: si sono allontanati 17 corridori, raggiunti da altri 9 due chilometri dopo. Si è così formato un gruppo di 27 corridori: Imanol Erviti e José Herrada della Movistar, Michael Gogl della Tinkoff, Michal Golas e Leopold König del Team Sky, Silvan Dillier e Danilo Wyss della BMC, Robert Gesink e Bram Tankink della LottoNL-Jumbo, Simon Gerrans e Magnus Cort Nielsen dell’Orica-BikeExchange, Dario Cataldo dell’Astana, Mathieu Ladagnous della FDJ, Haimar Zubeldia della Trek-Segafredo, Axel Domont dell’AG2R La Mondiale, Pavel Kochetkov del Team Katusha, Bart De Clercq della Lotto-Soudal, Kristian Sbaragli della Dimension Data, Mathias Frank e Clement Chevrier della IAM Cycling, Kristijan Durasek della Lampre-Merida, Stéphane Rossetto della Cofidis, Christoph Pfingsten e Scott Thwaites della Bora-Argon 18, Pello Bilbao e Jaime Roson della Caja Rural-Seguros RGA e Perrig Quemeneur della Direct Energie. A loro si è aggiunto Maxime Bouet Etixx - Quick Step, che li ha raggiunti al km 66 dopo un lungo inseguimento in solitaria e si è così formato un gruppo di 28 corridori.

Sull’Alto de la Sarratella, di seconda categoria, ha transitato per primo Sbaragli e poco dopo, al km 94, al punto di rifornimento fisso il distacco era di 5’ 35”. Ai -75 km il gap era salito a 6’ 35” e poco dopo, ai -69 km, era addirittura di 7’ 41”.

Ai -31 km dall’arrivo ha attaccato Bouet e a lui si è aggregato Tankink, ma non sono riusciti a staccarsi dagli altri fuggitivi. Più fortuna, invece, hanno avuto Cataldo e Frank, che hai attaccato ai -29 km e 15 km dopo avevano 30” di vantaggio sugli altri ex fuggitivi e quasi sei minuti sul gruppo.

Lungo l’ultima salita dell’Alto Mas de la Costa, di prima categoria, Sbaragli ha provato a raggiungere i due uomini in testa alla corsa, ma non ci è riuscito, poi ai -2,5 km Frank ha attaccato da solo e Cataldo non è riuscito a restargli a ruota e anzi è stato raggiunto e superato da König, Gesink e Bilbao.

Frank si è involato verso la vittoria e nel frattempo nel gruppo dei migliori è stato Contador il primo ad attaccare, ma Quintana si è fatto trovare pronto e neanche oggi ha perso secondi rispetto ai diretti avversari. Da segnalare che si è ritirato Tejay Van Garderen della BMC.

Mathias Frank vince tappa 17 della Vuelta 2016

Questi i primi dieci al traguardo della diciassettesima tappa:
1) Mathias Frank (IAM) 4h 34’ 38”
2) Leopold König (Team Sky) +6”
3) Robert Gesink (Teal LottoNL-Jumbo) +11”
4) Pello Bilbao (Caja Rural-Seguros RGA) +14”
5) Dario Cataldo (Astana) +16”
6) José Herrada (Movistar) +29”
7) Axel Domont (AG2R La Mondiale) +48”
8) Bart De Clercq (Lotto-Soudaly) +57”
9) Kristijan Durasek (Lampre-Merida) +1’ 02”
10) Haimar Zubeldia (Trek-Segafredo) +1’ 04”

E queste le prime posizioni della classifica generale dopo diciassette tappe:
1) Nairo Quintana (Movistar) 69h 35’ 32”
2) Chris Froome (Team Sky) +3’ 37”
3) Johan Esteban Chaves (Orica-BikeExchange) +3’ 57”
4) Alberto Contador (Tinkoff) +4’ 02”
5) Simon Yates (Orica-BikeExchange) +6’ 03”
6) Andrew Talansky (Cannondale-Drapac) +7’ 34”
7) Samuel Sanchez (BMC) +8’ 12”
8) Davide Formolo (Cannondale-Drapac) +8’ 13”
9) Michele Scarponi (Astana) +8’ 28”
10) David De La Cruz (Etixx-Quick Step) +8’ 52”

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO