Il Napoli chiede alle TV di oscurare curve vuote e contestatori

Il Napoli che questa sera giocherà al San Paolo contro il Benfica deve fare i conti con i contestatori. Questa sera, allo Stadio San Paolo, andrà in scena lo spettacolo della Champions League, ma i supporters partenopei hanno preparato diverse sorprese per contestare la gestione del patron Aurelio De Laurentiis. Gli ultras hanno infatti confermato di voler proseguire ad oltranza nelle azioni contro il presidente, che a sua volta ha pensato alle contromosse.

All’ingresso della Curva B, prima di Napoli-Benfica, saranno distribuiti dei volantini che illustreranno ai tifosi quali siano i motivi della contestazione. Su tutti, ci sarebbe l’aumento dei prezzi delle curve, che contro Milan e Benfica sono arrivati a quota 40 euro. Secondo quanto riferisce ‘La Repubblica’, la risposta del Napoli però sarebbe pronta. Il presidente De Laurentiis, infatti, avrebbe già inviato alle TV una lista di richieste da “girare” ai registi.

A coloro i quali “dirigeranno” le telecamere che riprenderanno la partita del San Paolo, sarebbe stato chiesto di non inquadrare i settori vuoti nell’anello inferiore dell’impianto poiché danneggerebbero l’immagine della società in ottica sponsor. Inoltre, i registi non dovrebbero inquadrare eventuali striscioni di contestazione nei confronti del club Napoli e del suo presidente. Quanto all’audio, le TV dovranno fare in modo che il volume dei microfoni venga abbassato nel momento in cui vengano intonati cori insultanti sempre all’indirizzo della società.

Insomma, a leggere il quotidiano La Repubblica, la società partenopea spera che questa sera le TV mostrino al mondo solo quando di bello accadrà al San Paolo durante la sfida col Benfica, oscurando il resto.

Napoli stadio vuoto

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO