Rio 2016, video: gli azzurri riconsegnano il Tricolore. Mattarella: “Siete stati la nostra bandiera”

Gli atleti che hanno partecipato alle Olimpiadi e Paralimpiadi 2016 hanno restituito il Tricolore con le loro firme.

Si è svolta oggi la cerimonia di riconsegna del Tricolore da parte degli atleti azzurri che hanno preso parte alle Olimpiadi e Paralimpiadi di Rio 2016 al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Proprio lì, nei Giardini del Quirinale, dove due mesi fa Federica Pellegrini e Martina Caironi avevano ritirato la bandiera italiana, oggi si è celebrata la chiusura definitiva di questa stupenda avventura.

Il Capo dello Stato ha posato per delle foto con i vincitori delle medaglie e ha acconsentito anche a un selfie con il judoka Fabio Basile, che è stato protagonista della vittoria della medaglia d’oro numero 200 per l’Italia.

Il Presidente, rivolto agli atleti, durante il suo discorso ha detto:

“Mi avete riconsegnato la nostra bandiera, in realtà voi stessi siete stati la nostra bandiera, seguiti da tutti a Rio: avete contribuito ad inviare il messaggio di pace e fraternità delle Olimpiadi e delle Paralimpiadi”

Nel suo discorso Mattarella ha sottolineato:

“Il coraggio e l'impegno vi serviranno ancora, per continuare nell'attività agonistica e per lanciare un segnale ai giovani, che possono seguire le vostre orme e impegnarsi nello sport. Olimpiadi e Paralimpiadi sono un evento di straordinario fascino per tutto il mondo. Rio de Janeiro è stata il centro del mondo, guardata con amicizia da tutte le nazioni. Si è proposta con grande efficacia, per un grande evento nel quale i nostri atleti hanno dato un grande contributo. Il ringraziamento da parte nostra è cordiale, sincero e intenso, il Paese vi ha seguito con ammirazione. Avete fatto onore al movimento sportivo italiano, con il vostro impegno e i sacrifici”

Il Capo dello Stato si è poi rivolto a tre atlete in particolare:

“Lo sport è un investimento sempre proficuo, specialmente se la cura dell'eccellenza va di pari passo con la pratica sportiva. Non devono mai essere disgiunte e nemmeno contrapposte. Voglio concludere rivolgendo un saluto particolare a Federica Pellegrini, a Bebe Vio, a Martina Caironi: portando la bandiera a Rio voi avete rappresentato l'Italia in cui è bello riconoscersi”

Alla cerimonia era presente anche il Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi, ancora in polemica con l’amministrazione della Capitale per il rifiuto del sindaco del M5S Virginia Raggi di candidare Roma a ospitare le Olimpiadi 2024. Interrogato su questo argomento il Premier ha detto:

“Roma 2024? Qui siamo al Quirinale e parla il presidente della Repubblica”

Poi ai microfoni di Rtl 102.5 ha aggiunto:

“Le Olimpiadi credo siano un capitolo chiuso, non mi pare che il Comune di Roma intenda cambiare idea e noi siamo profondamente rispettosi delle istituzioni. È giusto dire no se non si condivide il progetto. Quello che contesto, invece, è dire no perché se no rischi tra qualche anno di trovarti qualcuno che ruba. Se sei sindaco, chi ruba lo devi cacciare, se no che ti sei candidato a fare? Uno si candida per cambiare le cose, non per fare due post, per aumentare i follower su Twitter

Foto e video © Quirinale

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail