Inter, de boer 'accarezza' Kondogbia: "È come Pogba"

Quando arrivò a Milano trovò una folla festante ad accoglierlo. Le aspettative erano molto alte, ma Kondogbia non è mai riuscito ad entrare nel cuore dei tifosi interisti, decisamente delusi dal suo rendimento mediocre. Sicuramente l'entusiasmo fu molto grande perché il giocatore venne soffiato al Milan dopo un infuocato derby di mercato, ma anche perché era reduce da un'ottima stagione con la maglia del Monaco. Kondogbia impressionò in modo particolare in Champions, dove i monegaschi uscirono di scena ai quarti di finale dopo il doppio confronto contro la Juventus, nel quale furono anche penalizzati in un paio di episodi chiave.

A Milano il giocatore non ha mai convinto; né l'anno passato con Mancini e tanto meno in questo inizio di stagione con Frank de Boer in panchina. Il tecnico olandese è stato persino costretto a sostituirlo al 28esimo minuto nella sfida contro il Bologna dello scorso 25 settembre, redarguendolo poi pubblicamente davanti ai microfoni di Sky e delle altre tv ("Quando un giocatore non vuole ascoltare...").

Sembrava essere quasi una bocciatura definitiva, ma invece oggi de Boer a speso parole di elogio ed incoraggiamento per il suo centrocampista durante un'intervista rilasciata in occasione della cerimonia per il Golden Foot 2016: "È giovane, per me ci sono dettagli da migliorare. Ha fisico, qualità, deve lavorare sui dettagli. È come Pogba: è lo stesso ruolo, deve vincere duelli, giocare semplice, deve lavorare sui dettagli ma per me ha tutto per essere un top player".

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 10 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail