Milan | Abate capitano al posto di Montolivo

Ignazio Abate si appresta a diventare il nuovo capitano del Milan in seguito all'infortunio al ginocchio occorso a Riccardo Montolivo che terrà lontano dai campi il centrocampista per 6 mesi.

Si tratta di un inevitabile e obbligato passaggio di consegne. Nelle gerarchie rossonere, infatti, Abate ricopriva il ruolo di vice capitano. Solo in un'occasione, il terzino ha indossato la fascia dal primo minuto. E' accaduto il 2 novembre 2014, in Milan-Palermo 0-2 con Inzaghi in panchina. Successivamente, Abate è stato insignito del ruolo a partita in corso.

Rispetto al suo predecessore, Abate non ha il posto da titolare assicurato. Recentemente, infatti, Montella gli ha preferito Calabria sulla destra con De Sciglio (o Antonelli) sulla corsia opposta. Defezioni quelle di Abate dall'undici di partenza dovute a una serie di errori di cui si è reso protagonista, suo malgrado, il giocatore in questo inizio di stagione. Su tutti, il mancato intercetto su Perica che è costato al Milan il gol dello 0-1, a San Siro, contro l'Udinese lo scorso 11 settembre nella terza giornata di campionato.

Non avrà il posto da titolare ma, alla stregua di Montolivo, Abate risulta essere uno dei calciatori più contestati dai tifosi, allo stadio e soprattutto sui social dove è già iniziata la protesta dei supporter milanisti per una scelta poco gradita.

Dei calciatori attualmente presenti nell'organico rossonero, Abate è l'unico ad aver vinto con la maglia del Milan. Due i titoli in palmares, uno Scudetto nella stagione 2010-11 e la Supercoppa Italiana l'anno seguente in quello che è stato l'ultimo Milan vincente della presidenza Berlusconi con Allegri in panchina e Ibrahimovic e Thiago Silva in campo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail