Mondiali a 40 o 48 squadre? Infantino ammette: "Diverse proposte sul tavolo"

Mondiali di calcio a 32-40 0 48 squadre? Ancora non è deciso nulla, ma sul tavolo della Fifa ci sono diverse ipotesi al vaglio. Lo conferma il presidente Gianni Infantino. A partire dall’edizione del 2026, dunque, la rassegna mondiale del calcio dovrebbe cambiare format e allargarsi ad un numero più alto di squadre.

L’apertura arriva direttamente dal numero uno Fifa, Gianni infantino, che è impegnato da due giorni in una serie di riunioni a Zurigo per trattare principalmente tematiche legate ai Mondiali di calcio. A margine del vertice svizzero, l’ex segretario dell’Uefa ha sottolineato come ancora le proposte siano nella fase preliminare.

"C'è ancora tanto lavoro da fare - esordisce - , ma intanto abbiamo affrontato il tema in maniera molto positiva. La decisione finale verrà presa durante il Consiglio Fifa in programma nel gennaio del 2017. Sul tavolo delle proposte i format sono diversi, si può fare un Mondiale con 32, 40 o - conclude - 48 squadre".

Secondo le ultime indiscrezioni riportate dalla Gazzetta dello Sport, qualora passasse la versione più “estesa”, ovvero quella dei Mondiali a 48 squadre, sarebbe introdotto un turno di play off. Alle 16 teste di serie già ammesse ai gironi, dunque, bisognerebbe associare altre selezioni qualificate tramite un turno preliminare. Una riforma che aprirebbe alla partecipazioni di nazionali che magari sin qui non hanno mai “assaggiato” una fase finale dei Mondiali e che al contempo innalzerebbe e non di poco il business.

Se la riforma sarà approvata, la prima edizione del Mondiale con la nuova formula sarebbe quella del 2026. Ancora, comunque, la strada è assai lunga e tortuosa.

Fifa infantino mondiali

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail