Usain Bolt conferma: “La mia ultima gara sarà ai Mondiali 2017”

In Giamaica, invece, l’ultima gara sarà il Racers Grand Prix del 10 giugno 2017.

Il prossimo sarà l’ultimo anno di attività agonistica per Usain Bolt, l’uomo più veloce al mondo. Il giamaicano ha confermato ufficialmente di aver programmato il suo ritiro subito dopo i Mondiali 2017 che si disputeranno a Londra dal 5 al 13 agosto. La gara iridata sarà l’ultimissima.

Bolt ha rilasciato queste dichiarazioni in una intervista alla tv del suo Paese. Stava parlando del Racers Grand Prix, che si disputerà il 10 giugno 2017 e ha detto:

“Sarà la mia ultima corsa davanti alla Gente della Giamaica, perché sarà l’ultima volta che correrò in Giamaica”

E poi ha anche aggiunto che i Mondiali 2017 saranno in assoluto l’ultima competizione a cui prenderà parte. E ovviamente vuole chiudere in bellezza, da vincente, magari ripetendo quell’impresa che finora gli è riuscita già tre volte sia nella manifestazione iridata sia in quella olimpica: vincere l’oro nei 100, nei 200 e nella 4x100. È successo infatti ai Mondiali di Berlino 3009, Mosca 2013 e Pechino 2015 e alle Olimpiadi di Pechino 2008, Londra 2012 e Rio 2016.

Ma ai Mondiali ricordiamo che ha sfiorato il tris anche a Daegu nel 2011, dove ha vinto i 200 e la 4x100, ma è stato squalificato per falsa partenza nei 100. Ci sono poi da considerare anche gli argenti sui 200 e 4x100 di Osaka 2007.

Specificando che il 10 giugno 2017 sarà l’ultima volta che correrà in Giamaica, Bolt ha fatto capire che non parteciperà ai Trials giamaicani, ma è pur vero che non gli servono, perché in quanto campione olimpico e mondiale in carica ha la wild card per i Mondiali di Londra, sarebbero dunque solo fatica sprecata e a 30 anni compiuti è meglio evitare di strafare, anche se ti chiami Usain Bolt e sei già una leggenda vivente.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail