[VIDEO] Buffon: "Spocchiosi, mi hanno mancato di rispetto"

La Juventus vince in trasferta a Lione e Gianluigi Buffon si toglie qualche sassolino dalle scarpe. Davanti alle telecamere Mediaset, il numero uno della nazionale italiana non le ha mandate a dire a chi negli ultimi tempi lo ha criticato duramente.

"Mi facciano pure i funerali, tanto non ci va nessuno... So essere molto autocritico - ammette ‘SuperGigi’ - , non mi serve sentire gli altri essere spocchiosi mancando di rispetto a carriera e spessore di una persona. Nella mia vita ho sempre cercato di non omologarmi agli altri, tra tante stupidate ho sentito una sola cosa giusta: che da Buffon si pretende di più".

Dopo un errore con la nazionale italiana, Buffon è incappato in una papera anche contro l’Udinese. Non succedeva praticamente da diversi anni che il numero uno bianconero facesse un errore, figurarsi due ravvicinati. Qualcuno, però, in maniera assai frettolosa, ha dichiarato che forse sia il momento di voltare pagina, affidando magari i pali della nazionale italiana a Donnarumma. Considerazioni che hanno fatto male a Buffon, che poi sul perché non abbia esultato nemmeno una volta nonostante abbia compiuto almeno tre interventi prodigiosi, spiega:

"Mancava tanto e non potevo disperdere energie inutili, volevo restare ben focalizzato su ciò che succedeva in campo perché la situazione lo richiedeva. Lo dovevo a compagni e alla società che è stata carina, nonché i miei tifosi con me sempre encomiabili".

Anche stasera la Juventus ha vinto, non ha subito gol, ma ha sofferto “maledettamente” il Lione. Insomma, se da Buffon ci si aspetta di più, lo stesso discorso vale anche per l’intera squadra di Allegri. Il gioco va indubbiamente migliorato.

"Si deve migliorare, non può bastare per arrivare in fondo ciò che abbiamo proposto nel primo tempo 11 contro 11. In inferiorità, paradossalmente, sembravamo quasi più compatti e abbiamo saputo soffrire senza però accontentarci. Ciò dimostra che lo spirito è molto buono, ma abbiamo margini di crescita e sarebbe un peccato da qui a marzo non sfruttare questi mesi per fare passi in avanti".

Comunque sia, con i tre punti di oggi, la strada verso la conquista degli ottavi di finale di Champions League si mette in discesa. Ora non bisogna sbagliare i prossimi match.

"Il Lione? Sapevo si dovesse prendere con le molle - conclude Buffon - , loro hanno qualità nei singoli in avanti e vantano una certa esperienza europea. Per noi era molto importante mettere un'ipoteca sugli ottavi, non avevo la percezione di perderla ma quando resti un uomo in meno prendi in considerazione quest'ipotesi".

Buffon - Lione-Juventus

  • shares
  • Mail