Galliani nuovo presidente della Lega Calcio? C'è anche l'ok della Juve

Adriano Galliani non se ne starà con le mani in mano dopo aver ricevuto il benservito dalla nuova proprietà Milan. L’amministratore delegato, dopo il closing con i cinesi, lascerà la poltrona per fare posto a Marco Fassone, attuale advisor di Sino Europe Sports nella compravendita del club rossonero. La nuova squadra di lavoro è quasi pronta, poiché a Fassone manca ormai solamente il direttore tecnico. Ma cosa farà Adriano Galliani da grande?

Secondo ‘La Repubblica’ di oggi, lo storico ad del Milan starebbe sognando il ritorno alla presidenza della Lega Calcio, ruolo che ha già ricoperto dal 2002 al 2006, dimettendosi in seguito al coinvolgimento nei fatti di Calciopoli. Dal 2013, Galliani è tornato in Lega con il ruolo di vice-presidente e ora punta nuovamente a sedersi sullo scranno più alto del governo del calcio italiano. Stando a quanto riporta oggi il quotidiano Repubblica, l’ad del Milan avrebbe ora un sostenitore in più: la Juventus, che fin qui ne ha ostacolato la seconda ascesa in Lega, avrebbe deciso infatti di non mettergli più i bastoni tra le ruote.

Dopo le tensioni del passato, dovute in parte agli stessi fatti di Calciopoli, in parte per lo scudetto del 2012 che il Milan ritiene sia stato anche “scippato” grazie al “gol di Muntari”, i rapporti tra Galliani e la dirigenza bianconera sarebbero nuovamente sereni. Andrea Agnelli, che fin qui aveva visto nella figura di Galliani un conflitto d’interessi, deporrebbe le armi, considerato che oltre a lasciare la poltrona di ad al Milan, con la cessione di Premium a Vivendi o Sky non avrebbe più influenza nella partita dei diritti TV. Insomma, un Galliani depotenziato non dispiacerebbe alla Vecchia Signora, che dunque gli spianerebbe la strada per la presidenza della Lega Calcio.

Galliani LEga Calcio

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail