Volley femminile: l’Italia giocherà in Belgio per la qualificazione ai Mondiali 2018

L’Italia gioca contro le padrone di casa, Bielorussia, Spagna, Lettonia e Bosnia-Erzegovina.

A differenza della nazionale maschile, che, in quanto uno dei Paesi ospitanti della fase finale, è già qualificata di diritto, la nazionale italiana di pallavolo femminile deve guadagnarsi un posto ai Mondiali 2018 che si disputeranno in Giappone.

Le azzurre, lo ricordiamo, non hanno ancora un nuovo ct per il dopo-Bonitta, visto che Cristiano Lucchi, coach del Club Italia, ha ricoperto solo il ruolo di traghettatore, occupandosi della squadra che ha vinto il torneo di qualificazione agli Europei 2017.

Tra il 30 maggio e il 4 giugno 2017 l’Italvolley femminile sarà occupata nel torneo di qualificazione ai Mondiali 2018 ed è stata inserita nel girone D insieme con il Belgio, la Bielorussia, la Spagna, la Lettonia e la Bosnia-Erzegovina. Si gioca sul campo delle belghe e per l’Italia è una Pool abbordabile, proprio le padrone di casa rappresentano il pericolo maggiore, ma assolutamente alla portata delle azzurre.

Le prime classificate del torneo andranno direttamente ai Mondiali, mentre le seconde classificate andranno a disputare dal 22 al 27 agosto 2017 un altro torneo che assegnerà gli ultimi posti disponibili per le squadre europee.

Oltre al girone D dell’Italia, ci sono: il girone A che si disputa in Croazia con le croate più Russia, Ungheria, Grecia, Austria e Georgia e in questo caso le più forti sono le russe; il girone B che si gioca in Polonia con le polacche più Serbia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Cipro e Islanda e qui saranno le padrone di casa e le vicecampionesse olimpiche delle Serbia a contendersi il primo posto; il girone C con la Bulgaria padrona di casa che se la vedrà con la Turchia più Romania, Svizzera, Montenegro e Kosovo a fare da contorno; il girone E che si gioca in Azerbaijan con le padrone di casa che saranno ostacolate dall’Olanda, favorita per il primo posto, da Israele, Ucraina, Danimarca e Norvegia che, invece, non dovrebbero avere chance; infine il girone F che si gioca in Portogallo con le lusitane che ospitano Germania, Francia, Finlandia, Slovenia ed Estonia.

Il torneo maschile invece si disputa dal 23 al 28 maggio 2017 e quello per le seconde classificate dal 15 al 20 agosto. L’Italia, come detto, è sicura di partecipare perché organizzerà i Mondiali 2018 insieme con la Bulgaria.

Gironi di Qualificazione ai Mondiali di volley femminile 2018


Italia Volley femminile Qualificazione Mondiali 2018

Pool A: Croazia (organizzatrice), Russia, Ungheria, Grecia, Austria, Georgia
Pool B: Polonia (organizzatrice), Serbia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Cipro, Islanda
Pool C: Bulgaria (organizzatrice), Turchia, Romania, Svizzera, Montenegro, Kosovo
Pool D: Belgio (organizzatrice), Italia, Bielorussia, Spagna, Lettonia, Bosnia-Erzegovina
Pool E: Azerbaijan (organizzatrice), Olanda, Israele, Ucraina, Danimarca, Norvegia
Pool F: Portogallo (organizzatrice), Germania, Francia, Finlandia, Slovenia, Estonia

Gironi di Qualificazione ai Mondiali di volley maschile 2018


Pool A: Francia (organizzatrice), Germania, Turkia, Ucraina, Azerbaijan, Islanda
Pool B: Olanda (organizzatrice), Slovacchia, Grecia, Austria, Lussemburgo, Moldavia
Pool C: Slovenia (organizzatrice), Belgio, Portogallo, Lettonia, Israele, Georgia
Pool D: Estonia (organizzatrice), Russia, Montenegro, Romania, Ungheria, Kosovo
Pool E: Croazia (organizzatrice), Serbia, Bielorussia, Danimarca, Svizzera, Norvegia
Pool F: Repubblica Ceca (organizzatrice), Finlandia, Spagna, Svezia, Cipro, Irlanda del Nord

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail