Inter: Bolingbroke rassegna le dimissioni, Liu nuovo CEO

Milano - Ancora cambiamenti in casa Inter: scelto il nuovo allenatore - Pioli sostituirà Vecchi che ha occupato la panchina nerazzurra solo per due partite - ci sono novità anche in ambito societario. Michael Bolingbroke ha rassegnato le dimissioni dalla carica di CEO. Da giorni si parlava di un possibile allontanamento dell’ex dirigente del Manchester United, che probabilmente ha anticipato le mosse della proprietà nerazzurra.

Bolingbroke paga con ogni probabilità la confusione imperante in casa nerazzurra ormai da mesi. Il Consiglio d’Amministrazione dell’Inter, ha nominato al suo posto Jun Liu, vicepresidente del gruppo Suning, che ricoprirà la carica di CEO ad interim:

"Da oggi - recita la nota ufficiale del club milanese - si occuperà della gestione quotidiana della società. La presenza a Milano di Liu garantirà una connessione ancora più stretta e diretta tra la proprietà e il club".

Insomma, la tanto agognata vicinanza della nuova proprietà alla squadra, sarà esercitata da Liu. Bolingbroke lascia così Milano dopo due anni: era arrivato nel 2014 per volere del presidente Erick Thohir, che lo ha fatto mettere sotto contratto con uno stipendio da circa 2 milioni di euro l’anno (dati ‘calcioefinanza’). Liu, classe 1976, prima di accettare il nuovo incarico all’Inter, aveva già ricoperto il ruolo di General Manager al Jiangsu, l’altra squadra di proprietà di Suning, con cui ha vinto una Supercoppa cinese e una Coppa di Cina. Liu ricopre attualmente anche un incarico nel Chinese Football Association Professional League Council e nella Board della Chinese Super League Company.

bolingbroke dimissioni inter

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail