Il Milan sarà cinese il prossimo 2 o 12 dicembre

Milan - Marco Fassone è rientrato dalla Cina e secondo quanto riferisce l’agenzia Ansa, il closing per la cessione del club rossonero è assai vicino. Si parla del 2 dicembre o al massimo 12 dicembre, le due date che sono attualmente prese in considerazione per la convocazione dell’assemblea dei soci. Subito dopo, in sostanza, il club rossonero sarà ceduto da Fininvest per il 99,93% alla cordata cinese guidata dalla società Sino-Europe Sports.

A quel punto, si riunirà l’assemblea che dovrà sostanzialmente ratificare le dimissioni degli attuali consiglieri, tra cui gli amministratori delegati Barbara Berlusconi e Adriano Galliani, e nominare il nuovo cda. Insomma, tutti i dubbi degli ultimi giorni dovrebbero essere definitivamente fugati dopo un lungo incontro tra i vertici Fininvest e i rappresentanti della cordata asiatica. Marco Fassone, l’advisor incaricato di guidare il passaggio di mano e futuro amministratore delegato, sarebbe rientrato dalla Cina con le garanzie che i 440 milioni di euro saranno versati nelle casse di Fininvest il prossimo 21 novembre.

Solo dopo quella data potrebbero trapelare finalmente i nomi legati alla cordata che sta rilevando uno dei più gloriosi club d’Italia. Fino ad ora le identità sono rimaste celate dal vincolo di riservatezza, che ha alimentato anche dubbi e perplessità. Sicura la presenza nel gruppo del manager Yonghong Li, ma della cordata dovrebbero fare parte anche il fondo di investimento a partecipazione statale Haixa Capital, oltre al colosso assicurativo Ping Yan.

Marco Fassone - Milan

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail