Galliani conferma: "Lascerò il Milan dopo 30 anni"

Adriano Galliani è vicinissimo all'addio. Dopo oltre 30 anni da amministratore delegato del Milan, il dirigente brianzolo è pronto a liberare la propria scrivania per lasciare spazio al suo successore. Galliani oggi è infatti intervenuto a 'Milan Talk', programma di Milan TV, ed ha confermato l'intenzione di lasciare i rossoneri. Galliani ha capito che dopo il 'closing' con i cinesi avrebbe dovuto fare un passo indietro accontentandosi quindi di ricoprire un ruolo di minore prestigio, una prospettiva che non lo attira per nulla.

Ancora tre settimane e poi si potrà scrivere la parola 'fine' per questa sua avventura con il Milan. Non ci sarà però spazio per i rimpianti in questa separazione, ma solo per i ricordi: "Innanzitutto dico che mi si accappona la pelle a pensare a questi 30 anni di trionfi, un’emozione pazzesca per me che li ho vissuto in prima persona. Restare dopo il closing? Sembrerebbe proprio di no, credo che queste siano le mie ultime tre settimane di Milan. Da 30 anni a questa parte ricopro il ruolo di amministratore delegato e non accetterei un altro incarico che non sia quello. Per questo motivo sono pronto a dire addio ai colori rossoneri. Quello che abbiamo fatto insieme rimane, passeremo dalla cronaca alla storia e forse sarà meglio la storia della cronaca".

Anche se il suo addio è imminente, Galliani ha assicurato di essere concentrato sui prossimi obiettivi del Milan. Dopo la sosta ci sarà il derby e tra poco più di un mese la finale della Supercoppa Italiana, grazie alla quale Galliani spera di chiudere in bellezza: "Abbiamo raggiunto risultati straordinari con numerose vittorie e altrettanti trofei, di cui uno potrebbe arrivare a breve visto che c'è una Supercoppa da giocare a Doha. Se si concluderà tutto come dovrebbe concludersi, quest'avventura è tanto tanto tanto".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail