Scherma, fioretto: a Tokyo Avola d’argento, Paroli di bronzo

Gli azzurri del fioretto sempre protagonisti in Coppa del Mondo.

Avola e Paroli sul podio a Tokyo

L’Italia del fioretto è sempre protagonista in Coppa del Mondo. Dopo aver occupato tutti i gradini del podio a Il Cairo nella prima tappa stagionale con Alessandro Foconi, Andrea Cassarà e Lorenzo Nista, oggi sono stati altri due azzurri a salire sul podio a Tokyo: Giorgio Avola, argento, e Alessandro Paroli, bronzo.

Il campione olimpico Daniele Garozzo, invece, è uscito ai quarti di finale contro l’americano Miles Chamley-Watson per una sola stoccata, 15-14. Ma è evidente che l’Italia possa contare su tutti i suoi fiorettisti per aspirare al podio a ogni tappa di Coppa del Mondo.

Anche Avola è stato battuto solo da Miles Chamley-Watson, in finale, per 15-10, e sempre l’americano ha fatto fuori in semifinale Paroli per 15-7. L’altro bronzo è andato invece al francese Erwan Le Pechoux, eliminato da Avola per 15-10.

Andrea Cassarà è uscito agli ottavi proprio contro Le Pechoux per una sola stoccata, 15-14, mentre ai sedicesimi sono stati eliminati Damiano Rosatelli, altra vittima azzurra di Chamley-Watson per 15-10. L’americano aveva fatto fuori anche Francesco Ingargiola al primo turno del tabellone principale, ancora una volta per 15-10.

Vittime di derby azzurri, invece, sono stati Alessio Foconi, eliminato ai sedicesimi da Paroli per 15-11 ed Edoardo Luperi, fuori sempre ai sedicesimi per 15-13 contro Cassarà. Nel primo turno invece sono usciti Lorenzo Nista, battuto dal francese Elice per 15-6, il già citato Ingargiola e Tommaso Lari, battuto dal compagno di squadra Luperi per 15-11.

A Suzhou si è disputata la tappa di coppa del mondo di spada femminile e le migliori delle azzurre sono state Mara Navarria e Alberta Santuccio che sono uscite agli ottavi di finale rispettivamente contro l’ucraina Bezhura per 15-10 e la russa Andryushina per 15-11. La vice-campionessa olimpica Rossella Fiamingo è stata battuta al primo turno per 15-9 dalla cinese Zhu. Fuori al primo turno anche Giulia Rizzi per mano dell’estone Beljajeva che l’ha sconfitta 15-10.

Foto © Federscherma

  • shares
  • Mail