Rassegna stampa domenica 13 novembre 2016: prime pagine Gazzetta, Corriere e Tuttosport

La rassegna delle prime pagine dei quotidiani sportivi del 13 novembre 2016

La Gazzetta dello Sport di oggi, 13 novembre 2016, apre con “Italia, il poker non è servito”, la goleada agli azzurri riesce a metà, per sognare il primo posto nel Girone bisogna battere la Spagna in trasferta. Le ‘Furie Rosse’, a loro volta, ne rifilano quattro alla Macedonia e sono sempre più primi. Di spalla, l’intervista esclusiva al papà di Pjanic: “L’ho portato via dalla guerra. Ora è il migliore”. Più in basso: “La nuova Inter rivede Kondogbia, quella vecchia fa festa a Milito”. In taglio basso, la “storia” del giorno: “L’oro tra la spazzatura, Garozzo ha ritrovato la medaglia rubata”.

Anche il Corriere dello Sport apre con la vittoria dell’Italia in Liechtenstein e sottolinea le tante occasioni da gol fallite dagli azzurri, che avrebbero dovuto portare a casa un punteggio più largo. In taglio alto, il punto sulle milanesi: il Milan di Montella pensa di lanciare Pasalic titolare nel derby; Pioli potrebbe rilanciare Brozovic dopo la doppietta in nazionale. Di spalla: “Ora la Juve scalda Kean, baby bomber”. E ancora: “Ecco Keba per la Roma senza Salah”. L’editoriale di Vocalelli: “Romagnoli simbolo di una svolta”.

Prima pagina divisa in tre, come spesso accade, per Tuttosport: a sinistra la Juventus che ha praticamente conluso l’acquisto di Bentancur dal Boca Juniors e pensa anche a Kessie dell’Atalanta. Al centro, l’intervista esclusiva a Marco Tardelli: “È un Toro da urlo”, intanto Vives sarà KO per circa un mese”. A destra: “Belotti gallo d’oro, l’Italia va”, il centravanti granata autore di una doppietta in azzurro a Vaduz. In taglio basso: “Bacca-Icardi, derby agli opposti”.

  • shares
  • Mail