Raiola su Donnarumma: "Vale Maradona e Pelé insieme"

Il futuro di Gianluigi Donnarumma è destinato a diventare un vero e proprio tormentone nel 2017. L’estremo difensore del Milan, non ancora maggiorenne, è finito nel mirino di diversi top club europei e in Italia piace molto alla Juventus. I bianconeri, probabilmente, sperano in un “aiuto” da parte dell’agente Mino Raiola, che in estate è stato il regista della cessione di Paul Pogba al Manchester United.

Donnarumma ha firmato con il Milan un contratto triennale non avendo ancora compiuto i 18 anni, ma nel 2017 Raiola tornerà alla carica per avere un adeguamento di stipendio con prolungamento. Si parla di un nuovo contratto fino al 2022 con stipendio da top player. Parlando al Corriere della Sera, l’agente italo-olandese ha gettato sostanzialmente benzina sul fuoco:

"Donnarumma? Non escludo nulla sul suo futuro, nemmeno che possa andare altrove. Per la porta è il Maradona e il Pelé insieme e ha un mercato universale".

Insomma, per Raiola il suo assistito è a tutti gli effetti il nuovo Buffon e da abile venditore, sta già “giocando” al rialzo. La nuova proprietà del Milan ha dato priorità al prolungamento dei contratti dei calciatori attualmente in rosa, ma non sarà affatto facile blindare il numero uno. Secondo il ‘Corriere dello Sport’, la proposta del club sarà quella di uno stipendio da 4,5 milioni a stagione. Un record per un ragazzo che compirà tra qualche mese solo 18 anni.

Una mossa obbligata e che comunque non mette al riparo da eventuali sorprese. Dall’Inghilterra giungono voci di un interesse del Manchester City, ma secondo ‘Tuttosport’ la Juventus avrebbe una strategia per portarlo a Torino e farne l’erede di Buffon.

Donnarumma milan juventus raiola

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail